Malattia

Attacco epilettico

Attacco epiletticoUn attacco epilettico – noto anche come una crisi tonico-cloniche – presenta una perdita di coscienza e contrazioni muscolari violente. E ‘il tipo di crisi la maggior parte delle persone quando pensano di convulsioni in generale.

Attacco epilettico è causato da attività elettrica anomala in tutto il cervello. In alcuni casi, questo tipo di crisi è innescata da altri problemi di salute, come estremamente basso livello di zucchero nel sangue o un ictus. Tuttavia, la maggior parte del tempo di attacco epilettico è causato da epilessia.

Molte persone che hanno un attacco epilettico non avranno mai un altro. Tuttavia, alcune persone hanno bisogno di farmaci anti-epilettici al giorno per controllare attacco epilettico.

Sintomi

Crisi da Grande Male hanno due fasi.

  • Fase tonica.  Perdita di coscienza avviene, ed i muscoli contrarsi improvvisamente e causare la persona a cadere. Questa fase tende a durare circa 10 a 20 secondi.
  • Fase cloniche.  I muscoli vanno in contrazioni ritmiche, alternativamente flettendo e rilassante. Convulsioni di solito durano per meno di due minuti.

I seguenti segni e sintomi si verificano in alcune ma non tutte le persone con crisi di grande male.

  • Aura.  Alcune persone sperimentano una sensazione di allarme (aura) prima di un attacco epilettico. Questo avvertimento varia da persona a persona, ma può includere sensazione di un senso di terrore inspiegabile, un odore strano o una sensazione di intorpidimento.
  • Un urlo.  Alcune persone possono gridare all’inizio di un sequestro, perché i muscoli intorno alle corde vocali cogliere, costringendo l’aria fuori.
  • La perdita di controllo dell’intestino e della vescica.  Ciò può accadere durante o in seguito ad un sequestro.
  • Insensibilità dopo convulsioni.  incoscienza può persistere per diversi minuti dopo la convulsione è finita.
  • Confusione.  Un periodo di disorientamento spesso segue un attacco epilettico. Questo è denominato confusione post-ictale.
  • Fatica.  Sonnolenza è comune dopo un attacco epilettico.
  • Forte mal di testa.  Mal di testa sono comuni, ma non universale dopo crisi di grande male.

Quando per vedere un medico
Se vedete qualcuno che ha una crisi epilettica:

  • Chiamare subito il medico.
  • Rotolare delicatamente la persona su un lato e mettere qualcosa di morbido sotto la sua testa.
  • Allentare cravatte strette.
  • Non mettere nulla in bocca – la lingua non può essere ingerito e oggetti messi in bocca può essere morso o inalato.
  • Non cercare di trattenere la persona.
  • Cercare un braccialetto medico di allarme, che può indicare una persona di contatto di emergenza e altre informazioni.
  • Nota: per quanto tempo il sequestro dura.

Un grande crisi mal dura più di cinque minuti, o immediatamente seguita da una seconda crisi, deve essere considerato una emergenza medica nella maggior parte delle persone. Se questo accade, cure d’emergenza dovrebbe essere cercato il più rapidamente possibile.

Inoltre, consultare un medico per voi o il vostro bambino:

  • Quando il numero di sequestri sperimentato aumenta in modo significativo senza spiegazioni
  • Quando i nuovi segni o sintomi di convulsioni compaiono

Cause

Convulsioni grande male si verificano quando l’attività elettrica su tutta la superficie del cervello diventa anormalmente sincronizzato. In generale, convulsioni sono causate da anomalie, cellula nervosa ritmica (neurone) attività nel cervello. Cellule nervose del cervello normalmente comunicano tra loro inviando segnali elettrici e chimici attraverso le sinapsi che connettono le cellule. Nelle persone che hanno crisi epilettiche, consueta attività elettrica del cervello è alterata.

Esattamente ciò che provoca i cambiamenti che si verifichi rimane sconosciuta in circa la metà dei casi. Tuttavia, crisi di grande male a volte sono causati da problemi di salute di base, come ad esempio:

  • Molto bassi livelli ematici di glucosio, sodio, calcio o magnesio
  • Lesioni alla testa traumatiche
  • Utilizzando o la revoca dalle droghe, compreso l’alcol
  • Tumori cerebrali
  • Strokes
  • Infezioni, come l’encefalite o meningite, o la storia di tale infezione
  • Lesioni a causa di una precedente mancanza di ossigeno
  • Malformazioni dei vasi sanguigni nel cervello
  • Sindromi genetiche

Fattori di rischio

Fattori di rischio per crisi di grande male comprendono:

  • Una storia familiare di disturbi convulsivi
  • Qualsiasi lesioni al cervello da trauma, ictus, una precedente infezione ed altre cause
  • Privazione del sonno
  • Problemi di salute che colpiscono l’equilibrio elettrolitico
  • L’uso illecito di stupefacenti
  • Uso di alcol

Complicazioni

Alcune attività potrebbero essere pericolosi se si dispone di un sequestro, mentre facendo loro. Le attività comprendono:

  • Nuoto.  Se andate in acqua, indossare un salvagente e non andare da solo.
  • Balneazione.  balneazione può anche rappresentare un rischio di annegamento. Doccia invece.
  • Guidare un’auto o di usare altre apparecchiature.  Maggior parte degli stati hanno restrizioni di licenza per la guida per le persone con una storia di convulsioni.

La forza di un attacco o di caduta a seguito di un sequestro può causare lesioni. In casi estremi, convulsioni può essere fatale, soprattutto se il farmaco non viene preso in modo coerente e corretto.

Tipi di lesioni che possono verificarsi con convulsioni includono:

  • Lussazioni
  • Lesioni alla testa
  • Fratture ossee

Crisi epilettiche ripetute
Sia crisi epilettiche ripetute possono causare danni al cervello è stata ampiamente studiata, ma non c’è una risposta semplice. Più a lungo un sequestro dura, la più probabile è quello di portare a cambiamenti nella funzione e struttura del cervello. Brevi convulsioni ripetute possono portare anche a cambiamenti del cervello, a volte causando un cervello normale diventare epilettico, un processo noto come accensione. La gravità della crisi epilettiche ripetute sottolinea la necessità di un controllo con i farmaci.

Prepararsi per un appuntamento

È molto probabile che iniziare a vedere il vostro medico di famiglia o medico di medicina generale. Tuttavia, probabilmente sarete indirizzati ad un medico specializzato in disturbi del sistema nervoso (neurologo).

E ‘bene essere preparati per l’appuntamento. Ecco alcune informazioni per aiutarvi a ottenere pronto per l’appuntamento, e sapere cosa aspettarsi dal proprio medico.

Cosa si può fare

  • Scrivete tutti i sintomi voi o il vostro bambino ha sperimentato, compresi quelli che possono sembrare estranei alla ragione per cui è stato programmato l’appuntamento.
  • Fate una lista di tutti i farmaci,  le vitamine e gli integratori che stai prendendo ei dosaggi utilizzati. Inoltre, annotare le ragioni che smesso di prendere i farmaci, se questo era a causa di effetti collaterali o mancanza di efficacia.
  • Chiedi a un membro della famiglia a venire con voi al medico,  perché non è sempre facile ricordare tutto quello che è stato detto durante il vostro appuntamento. Inoltre, dal momento che la perdita di memoria può accadere durante la crisi, molte volte un osservatore è in grado di descrivere meglio il sequestro di quanto non sia la persona che ha avuto il sequestro.
  • Scrivete le domande per chiedere  il vostro medico.

Preparare un elenco di domande vi aiuterà a fare la maggior parte del vostro tempo con il vostro medico. Per attacco epilettico, alcune domande fondamentali da porre al medico sono:

  • Devo epilessia?
  • Avrò più crisi?
  • Che tipo di prove ho bisogno? Do questi test richiedono alcuna preparazione particolare?
  • Quali trattamenti sono disponibili e quali mi consigliate?
  • Che tipo di effetti collaterali posso aspettarmi dal trattamento?
  • Esistono alternative all’approccio primario che stai suggerendo?
  • Devo limitare qualsiasi attività?
  • C’è un’alternativa generica al farmaco che stai prescrizione?
  • Ci sono opuscoli o altro materiale stampato che posso portare a casa con me? Quali siti web mi consiglia?

Non esitate a fare tutte le altre domande che si verificano a voi.

Cosa aspettarsi dal proprio medico
Il medico è in grado di chiedere una serie di domande, quali:

  • Quando hai o il vostro bambino inizia ad avvertire i sintomi?
  • Quanti convulsioni voi o il vostro bambino ha avuto?
  • Quanto spesso si verificano gli attacchi?
  • Puoi descrivere un sequestro tipico?
  • Quanto durano le crisi durano?
  • Fare i sequestri avvengono in cluster?
  • Hanno tutti lo stesso aspetto, o ci sono diversi sequestro comportamenti voi o altri avete notato?
  • Quali farmaci sono voi o il vostro bambino provato? Quali dosi sono stati utilizzati?
  • Hai provato combinazioni di farmaci?
  • Avete notato alcun sequestro innesca, come la privazione del sonno o malattia?

Test e diagnosi

La storia della medicina
Il medico le chiederà per una descrizione dettagliata del sequestro, che è fondamentale per la diagnosi. Perché le persone che hanno crisi di grande male perdono coscienza e non ricordano i loro attacchi, la descrizione deve venire da persone che hanno assistito alle convulsioni. Il medico può tentare di determinare se un particolare innesco, come l’esercizio fisico intenso, musica ad alto volume o la mancanza di sonno, ha preceduto il suo sequestro. Tuttavia, la maggior parte delle persone non hanno grilletto identificabile e coerente.

Esame neurologico
Se hai avuto un attacco epilettico, il medico di solito dovrà eseguire un esame neurologico che le prove:

  • Riflessi
  • Tono muscolare
  • La forza muscolare
  • Funzione sensoriale
  • Andatura
  • Posizione
  • Coordinazione
  • Equilibrio

Lui o lei può anche chiedere informazioni per valutare il vostro pensiero, giudizio e la memoria.

Gli esami del sangue e scansioni
esami del sangue possono essere ordinati come appropriato per verificare eventuali problemi che potrebbero causare o scatenanti le crisi epilettiche.

Il medico può anche suggerire scansioni o test volti a rilevare anomalie all’interno del cervello.

  • Elettroencefalogramma (EEG).  L’EEG mostra l’attività elettrica del cervello tramite elettrodi apposte al vostro cuoio capelluto. Le persone con epilessia hanno spesso cambiamenti nel loro normale modello di onde cerebrali, anche quando non stanno avendo un sequestro.In alcuni casi, il medico può raccomandare monitoraggio video-EEG, che può richiedere un ricovero in ospedale. Questo consente al medico di confrontare – secondo per secondo – i comportamenti osservati durante una crisi con il modello di EEG da esattamente lo stesso tempo. Questo confronto può aiutare il medico a individuare il tipo di disturbi convulsivi che hai, che aiuta a identificare le opzioni di trattamento più adeguate, e può contribuire a fare in modo che la diagnosi di crisi epilettiche è corretta.
  • La risonanza magnetica (MRI).  Una macchina di risonanza magnetica produce immagini dettagliate del cervello. Anche se molte persone con convulsioni ed epilessia hanno risonanza magnetica normali, alcune anomalie MRI possono fornire un indizio per la causa di crisi epilettiche in alcuni casi.Durante il test, si trovano su un tavolo imbottito che scivola nella macchina MRI. La tua testa sarà immobilizzato in un tutore, per migliorare la precisione. Il test è indolore, ma alcune persone sperimentano claustrofobia all’interno ravvicinati della macchina MRI. Se si pensa di avere questo problema, informi il medico.

Trattamenti e farmaci

Non tutti coloro che hanno un attacco avrà un altro, e perché un sequestro può essere un incidente isolato, il medico può decidere di non iniziare il trattamento fino a quando hai avuto più di uno. Il trattamento prevede solitamente l’uso di farmaci anti-sequestro.

Farmaci
Molti farmaci sono utilizzati nel trattamento di epilessia e convulsioni, quali:

  • Carbamazepina (Carbatrol, Tegretol, altri)
  • Fenitoina (Dilantin, Phenytek)
  • L’acido valproico (Depakene, Stavzor)
  • Oxcarbazepina (Trileptal)
  • Lamotrigina (Lamictal)
  • Gabapentin (Gralise, Neurontin)
  • Topiramato (Topamax)
  • Phenobarbital
  • La zonisamide (Zonegran)
  • Levetiracetam (Keppra)
  • Tiagabine (Gabitril)
  • Pregabalin (Lyrica)
  • Felbamato (Felbatol)
  • Etosuccimide (Zarontin)
  • Lorazepam (Ativan)
  • Clonazepam (Klonopin)

Trovare il farmaco giusto e la dose può essere impegnativo. Il medico probabilmente sarà prima prescrivere un solo farmaco a un dosaggio relativamente basso, e quindi aumentare la dose gradualmente fino a quando le crisi sono ben controllati. Molte persone con epilessia sono in grado di prevenire le convulsioni prendendo un solo farmaco, ma altri richiedono più di uno.

Se hai provato due o più regimi di single-droga senza successo, il medico può consigliare di provare una combinazione di due farmaci.

Per ottenere il miglior controllo delle crisi possibile, prendere farmaci esattamente come prescritto. Chiamare sempre il medico prima di aggiungere altri farmaci di prescrizione, over-the-counter farmaci o rimedi a base di erbe. E mai smettere di prendere il farmaco senza aver consultato il medico.

Lievi effetti collaterali  dei farmaci anti-epilettici possono includere:

  • Stanchezza
  • Vertigini
  • Aumento di peso

Effetti collaterali più preoccupanti,  che devono essere portati all’attenzione del medico immediatamente includono:

  • Interruzione Mood
  • Eruzioni cutanee
  • Perdita di coordinazione
  • Problemi di linguaggio
  • Estrema fatica

Inoltre, il farmaco Lamictal è stato collegato a un aumentato rischio di meningite asettica, un’infiammazione delle membrane protettive che ricoprono il cervello e il midollo che è simile a meningite batterica.

Gravidanza e convulsioni
donne che hanno avuto crisi epilettiche precedenti sono di solito in grado di avere gravidanze sane. A volte si possono verificare difetti di nascita relativi a determinati farmaci. In particolare, l’acido valproico è stata associata a deficit cognitivi e difetti del tubo neurale, come la spina bifida. L’American Academy of Neurology suggerisce che le donne evitare l’uso di acido valproico durante la gravidanza, a causa dei rischi per il bambino. Topiramato (Topamax) è stato collegato a un aumentato rischio di difetti alla nascita, il labbro leporino e particolare palatoschisi, per le donne in gravidanza che assumono il farmaco nel primo trimestre di gravidanza.

Discutere questi rischi con il medico. A causa del rischio di difetti alla nascita, e poiché la gravidanza può alterare i livelli di farmaco, la pianificazione preconcetto è particolarmente importante per le donne che hanno avuto crisi epilettiche. In alcuni casi può essere opportuno cambiare la dose del farmaco sequestro prima o durante la gravidanza. I farmaci possono essere commutati in rari casi.

I farmaci contraccettivi e anti-sequestro
è anche importante sapere che alcuni farmaci anti-sequestro possono alterare l’efficacia del contraccettivo orale (controllo delle nascite) farmaco. Se la contraccezione è una priorità, consultare il medico per valutare se il farmaco interagisce con il contraccettivo orale, e se devono essere considerate altre forme di contraccezione.

Stile di vita e rimedi casalinghi

Se avete un disordine di grippaggio, indossare un braccialetto medico per aiutare il personale medico di emergenza. Il bracciale deve indicare chi contattare in caso di emergenza, quali farmaci utilizzare e quali farmaci si è allergici.

Coping e supporto

Anche dopo che sono sotto controllo, crisi epilettiche possono influenzare la vostra vita. Crisi da Grande Male può essere spaventoso per coloro che vi circondano. I bambini possono ottenere presi in giro o essere imbarazzato dalla loro condizione, e sia i bambini che gli adulti possono essere frustrati dalla convivenza con la costante minaccia di un altro attacco. Scarsa autostima, depressione e suicidio sono aumentati in persone che hanno ripetute crisi epilettiche. La maggior parte degli Stati membri limitano coloro che hanno avuto crisi epilettiche da guida fino a quando non sono andati a lungo senza un sequestro. Anche le attività ricreative possono essere colpiti, perché non si può fare determinate attività, come il nuoto, da solo.

Si possono trovare utile parlare con altre persone che sono nella stessa situazione ci si trovi.Oltre ad offrire supporto, possono anche avere consigli o suggerimenti per affrontare che non avresti mai considerato. La Fondazione Epilessia ha una rete di gruppi di sostegno, così come forum online, per adolescenti e adulti che hanno crisi epilettiche e per i genitori dei bambini che hanno crisi epilettiche. È possibile raggiungere la Fondazione Epilessia al 800-332-1000 o tramite il proprio sito. Potete anche chiedere al medico se lui o lei sa di eventuali gruppi di sostegno nella vostra zona.

Powered by: Wordpress