Malattia

Cancro vulvare

Cancro vulvareCancro vulvare è un tipo di cancro che si verifica sulla superficie esterna dei genitali femminili.La vulva è l’area della pelle che circonda l’uretra e vagina, compreso il clitoride e piccole labbra.

Cancro vulvare comunemente si forma come un nodulo o dolente sulla vulva, che spesso provoca prurito. Anche se può verificarsi a qualsiasi età, cancro vulvare è più comunemente diagnosticata nelle donne anziane.

Trattamento del cancro vulvare solito comporta un intervento chirurgico per rimuovere il tumore e una piccola quantità di tessuto sano circostante. A volte la chirurgia del cancro vulvare è necessario rimuovere l’intero vulva. Il cancro vulvare prima viene diagnosticata, la meno probabile un intervento chirurgico è necessario per il trattamento.

Sintomi

Segni e sintomi di cancro vulvare possono includere:

  • Prurito che non va via
  • Il dolore e la tenerezza
  • Sanguinamento che non è di mestruazioni
  • Alterazioni cutanee, quali cambiamenti di colore o ispessimento
  • Un grumo, protuberanze simili a verruche o una ferita aperta (ulcera)

Quando per vedere un medico

Per fissare un appuntamento con il medico di assistenza primaria o ginecologo se si verificano segni o sintomi vulvari che si preoccupano, come ad esempio:

  • Sanguinamento anomalo
  • Ardente
  • Pizzicore
  • Dolore

Cause

Non è chiaro ciò che provoca il cancro vulvare. In generale, i medici sanno che il cancro inizia quando una cellula si sviluppa mutazioni nel DNA. Le mutazioni permettono alla cellula di crescere e dividersi rapidamente. La cellula e la sua prole andare a vivere quando altre cellule normali sarebbero morti. Le cellule accumulando formare un tumore che possono essere cancerogene, invadere i tessuti vicini e diffondersi ad altre parti del corpo.

Tipi di cancro vulvare

Il tipo di cella in cui inizia cancro vulvare aiuta il medico a pianificare il piano di trattamento più efficace. I tipi più comuni di cancro vulvare includono:

  • Vulvare carcinoma a cellule squamose.  Questa cancro inizia nelle sottili, cellule piatte che rivestono la superficie della vulva. Maggior parte dei tumori della vulva sono carcinomi a cellule squamose.
  • Melanoma vulvare.  Questa cancro inizia nelle cellule produttrici di pigmento trovano nella pelle della vulva.

Fattori di rischio

Anche se la causa esatta del cancro vulvare non è noto, alcuni fattori sembrano aumentare il rischio di malattia, tra cui:

  • L’aumentare dell’età.  il rischio di cancro aumenta con l’età vulvari, anche se può verificarsi a qualsiasi età. L’età media alla diagnosi è di 65 anni.
  • L’esposizione a papillomavirus umano (HPV).  HPV è un’infezione trasmessa sessualmente che aumenta il rischio di diversi tumori, tra cui il cancro vulvare e carcinoma cervicale. Molti giovani, donne sessualmente attive sono esposte a HPV, ma per la maggior parte l’infezione va via da solo. Per alcuni, l’infezione provoca alterazioni cellulari e aumenta il rischio di cancro in futuro.
  • Fumare.  Fumare sigarette aumenta il rischio di cancro vulvare.
  • Essere infettati con il virus dell’immunodeficienza umana (HIV).  Questo virus a trasmissione sessuale indebolisce il sistema immunitario, che può rendere più sensibili alle infezioni da HPV, aumentando così il rischio di cancro vulvare.
  • Avere una storia di condizioni precancerose della vulva.  neoplasia intraepiteliale vulvare è una condizione precancerosa che aumenta il rischio di cancro vulvare. La maggior parte delle donne con neoplasia intraepiteliale vulvare potranno mai sviluppare il cancro, ma un piccolo numero non andare a sviluppare il cancro vulvare invasivo. Per questo motivo, il medico può consigliare il trattamento per rimuovere l’area di cellule anormali e dei controlli di follow-up periodici.
  • Avere una condizione della pelle che coinvolge la vulva.  sclerosus Lichen, che provoca la pelle vulvare a diventare sottile e prurito, aumenta il rischio di cancro vulvare.

Prepararsi per un appuntamento

Il vostro primo appuntamento sarà solitamente sia con il medico di assistenza primaria o un ginecologo. Se il vostro medico o ginecologo sospetti o diagnosi di cancro, è probabile essere indirizzati ad un ginecologo-oncologo specializzato in chirurgia per i tumori ginecologici.

Le visite possono essere brevi, e può essere difficile ricordare tutto quello che si vuole discutere, è una buona idea di essere ben preparati. Ecco alcuni suggerimenti per la preparazione, e che cosa ci si può aspettare dal vostro medico.

Cosa si può fare

  • Essere a conoscenza di eventuali restrizioni pre-appuntamento.  Al momento di effettuare la nomina, assicuratevi di chiedere se c’è qualcosa che devi fare in anticipo, come restringere la dieta.
  • Scrivete tutti i sintomi che hai incontrato,  compresi quelli che possono sembrare estranei alla ragione per cui è stato programmato l’appuntamento.
  • Scrivere tutte le informazioni personali,  comprese le eventuali sollecitazioni importanti o recenti cambiamenti di vita.
  • Fate una lista di tutti i farmaci,  vitamine o integratori che stai prendendo.
  • Prendere in considerazione un familiare o un amico lungo. volte può essere difficile ricordare tutte le informazioni fornite durante un appuntamento. Qualcuno che ti accompagna può ricordare qualcosa che hai perso o dimenticato.
  • Scrivete le domande per chiedere  il vostro medico.

Il vostro tempo con il medico è limitato, quindi preparare una lista di domande può aiutarvi a fare la maggior parte del vostro tempo insieme. Elencate le vostre domande dal più importante al meno importante nel caso il tempo scada. Per il cancro vulvare, alcune domande fondamentali da porre sono:

  • Che tipo di test avrò bisogno?
  • Devo fare qualcosa per prepararsi a questi test?
  • Altro che il cancro vulvare, ci sono altre cause per questi sintomi?
  • Che tipo di cancro vulvare ho?
  • A che punto è il mio cancro?
  • Quali tipi di opzioni chirurgiche sono disponibili per me?
  • Che tipo di percentuali di successo non ogni tipo di intervento chirurgico ha?
  • Quali sono gli svantaggi di ciascun tipo di intervento chirurgico?
  • Avrò bisogno di indossare un sacchetto di stomia?
  • Che dire di radioterapia o chemioterapia? Sono queste le opzioni disponibili per me?
  • Che tipo di percentuali di successo non quelle terapie hanno?
  • Che tipo di effetti collaterali non ogni trattamento ha?
  • In che modo questi trattamenti sulla mia sessualità?
  • Sarò in grado di avere figli dopo il trattamento?
  • Come devo prepararmi per il trattamento?
  • Quale corso di azione mi consigliate?
  • Quali sono le probabilità di recidiva?
  • Qual è la mia prognosi?

Oltre alle domande che hai preparato di chiedere al vostro medico, non esitate a chiedere altre domande che si verificano a voi.

Cosa aspettarsi dal proprio medico

Il medico avrà probabilmente una serie di domande per voi. Alcune domande il medico potrebbe chiedere includono:

  • Quando hai notato questi sintomi?
  • Come spesso si verificano questi sintomi?
  • Quanto gravi sono i sintomi?
  • Fa niente migliora i sintomi?
  • C’è qualcosa peggiorare i sintomi?
  • Sei mai stato diagnosticato un lichen sclerosus?
  • Avete mai avuto un Pap test anormale?
  • Sei mai stato diagnosticato l’HPV?

Test e diagnosi

Diagnosi di cancro vulvare

I test e le procedure utilizzate per diagnosticare il cancro vulvare includono:

  • Esaminando la vostra vulva. Il medico probabilmente condurre un esame fisico del vostro vulva per cercare anomalie.
  • Utilizzando un dispositivo di ingrandimento speciale per esaminare la vostra vulva.  Durante un esame colposcopia, il medico utilizza un dispositivo che funziona come una lente di ingrandimento per esaminare attentamente la vostra vulva per le aree anomale.
  • Rimozione di un campione di tessuto per la prova (biopsia).  Per determinare se una zona di pelle sospetti sul tuo vulva è il cancro, il medico può raccomandare la rimozione di un campione di pelle per il test. Durante una procedura di biopsia, la zona è intorpidito con un anestetico locale e un bisturi o altro tagliente speciale viene utilizzato per rimuovere tutto o parte dell’area sospetta. A seconda di quanto la pelle viene rimosso, potrebbe essere necessario punti di sutura.

Determinare l’estensione del cancro

Una volta che la diagnosi è confermata, il medico lavora per determinare la dimensione e l’estensione (stadio) del cancro. Messa in scena test possono includere:

  • Esame della vostra zona pelvica per la diffusione del cancro.  Il medico può effettuare un esame più approfondito del bacino per i segni che il cancro si è diffuso.
  • Esami di imaging.  Immagini del torace o l’addome possono indicare se il tumore si è diffuso in quelle aree. Esami di imaging possono includere a raggi X, la tomografia computerizzata (TC), la risonanza magnetica (MRI) e tomografia ad emissione di positroni (PET).

Fasi del cancro vulvare

Il vostro cancro vulvare viene assegnato un numero romano che indica la sua fase. Fasi di cancro vulvare includono:

  • Fase I  descrive un piccolo tumore che si limita alla vulva o la zona di pelle tra vostra apertura vaginale e l’ano (perineo). Questo tipo di tumore non si è diffuso ai linfonodi o di altri settori del corpo.
  • Stage II  tumori sono quelli che hanno cresciuto fino ad includere strutture vicine, come ad esempio la parte inferiore dell’uretra, della vagina e l’ano.
  • Fase III  tumore si è diffuso ai linfonodi.
  • Fase IVA  significa un cancro che si è diffuso più ampiamente ai linfonodi, o che si è diffuso alle parti superiori della uretra o della vagina, o che si è diffuso alla vescica, retto o osso pelvico.
  • Stadio IVB  è un cancro che si è diffuso (metastasi) a parti distanti del corpo.

Trattamenti e farmaci

Le opzioni di trattamento per il cancro vulvare dipendono dal tipo e dallo stadio del tumore, la vostra salute generale e le vostre preferenze.

Intervento chirurgico per rimuovere il cancro vulvare

Operazioni usati per trattare il cancro vulvare includono:

  • Rimozione del tumore e un margine di tessuto sano (escissione).  Questa procedura, che può anche essere chiamato un’ampia escissione locale o escissione radicale, coinvolge tagliare il cancro e una piccola quantità di tessuto normale che la circonda. Taglio di quello che i medici chiamano un margine di tessuto normale aspetto aiuta a garantire che tutte le cellule tumorali sono state rimosse.
  • Rimuovere una porzione della vulva (vulvectomia parziale). Durante una vulvectomia parziale, una porzione della vulva viene rimosso, insieme con i suoi tessuti sottostanti.
  • Rimuovere l’intera vulva (vulvectomia radicale).  vulvectomia radicale comporta la rimozione di tutta la vulva, comprese le clitoride e dei tessuti sottostanti.
  • Intervento chirurgico per il tumore avanzato.  Se il cancro si è diffuso al di là della vulva e coinvolge organi vicini, il medico può raccomandare la rimozione di tutta la vulva e degli organi coinvolti in una procedura chiamata eviscerazione pelvica. A seconda di dove il tumore si è diffuso, il chirurgo può rimuovere il colon inferiore, retto, vescica, cervice, utero, vagina, ovaie e linfonodi vicini. Se la vescica, retto o del colon viene rimosso, il medico creare un’apertura artificiale nel corpo (stoma) per i rifiuti da rimuovere in una borsa (stomia).
  • Chirurgia ricostruttiva.  Trattamento del cancro vulvare spesso comporta la rimozione di alcuni pelle dal vostro vulva. La ferita o la zona lasciato dietro di solito possono essere chiusi senza innesto di pelle da un’altra zona del corpo. Tuttavia, a seconda di quanto sia diffuso il cancro è e quanto tessuto il medico deve rimuovere, il medico può effettuare la chirurgia ricostruttiva – innesto di pelle da un’altra parte del corpo per coprire questa zona.

Chirurgia per rimuovere l’intera vulva comporta il rischio di complicazioni, come infezioni e problemi con la guarigione intorno alla incisione. Inoltre, con una parte o tutte le imbottiture vulvare andato, può essere scomodo per sedersi per lunghi periodi. La vostra zona genitale può sentirsi intorpidito, e potrebbe non essere possibile raggiungere l’orgasmo durante il rapporto sessuale.

Intervento chirurgico per rimuovere i linfonodi vicini

Cancro vulvare spesso si diffonde ai linfonodi all’inguine, in modo che il medico può rimuovere questi linfonodi al momento di sottoporsi ad intervento chirurgico per rimuovere il tumore. A seconda della situazione, il medico può rimuovere solo alcuni linfonodi o molti linfonodi.

La rimozione dei linfonodi può causare ritenzione idrica e gonfiore delle gambe, una condizione chiamata linfedema.

I medici stanno studiando una tecnica che può permettere ai chirurghi di rimuovere un minor numero di linfonodi. Chiamato biopsia del linfonodo sentinella, questa procedura comporta l’identificazione del linfonodo dove il cancro è più probabile che si diffonda prima. Il chirurgo quindi rimuove che linfonodo per il test. Se le cellule tumorali non si trovano in quel linfonodo, quindi è improbabile che le cellule tumorali si sono diffuse ad altri linfonodi.

Radioterapia

La radioterapia utilizza raggi di energia ad alta potenza, come i raggi X, per uccidere le cellule tumorali. Radioterapia per il cancro vulvare è di solito somministrata da una macchina che si muove intorno al corpo e dirige le radiazioni a punti precisi sulla vostra pelle (radioterapia esterna).

La radioterapia è talvolta usato per compattare i grandi tumori vulvari al fine di rendere più probabile che la chirurgia avrà successo. La radiazione è a volte in combinazione con la chemioterapia, che può rendere le cellule tumorali più vulnerabili alla radioterapia.

Se le cellule tumorali vengono scoperti nei tuoi linfonodi, il medico può raccomandare di radiazioni nella zona intorno ai vostri linfonodi per uccidere eventuali cellule tumorali che potrebbero rimanere dopo l’intervento chirurgico.

Chemioterapia

La chemioterapia è un trattamento farmacologico che utilizza sostanze chimiche per uccidere le cellule tumorali. I farmaci chemioterapici sono in genere somministrati attraverso una vena del braccio o per via orale.

Per le donne con tumore vulvare avanzato che si è diffuso ad altre zone del corpo, la chemioterapia può essere un’opzione. A volte la chemioterapia è combinato con radioterapia per compattare i grandi tumori vulvari per rendere più probabile che la chirurgia avrà successo.

Test di follow-up dopo il trattamento

Dopo aver completato il trattamento del cancro vulvare, il medico può raccomandare periodici esami di follow-up per cercare una ricorrenza del cancro. Anche dopo il successo del trattamento, cancro vulvare può restituire. Il medico stabilirà il calendario degli esami di follow-up che fa per voi, ma i medici raccomandano generalmente esami 2-4 volte ogni anno per i primi due anni dopo il trattamento del cancro vulvare.

Coping e supporto

Vivere con il cancro vulvare può essere impegnativo. Anche se non ci sono risposte facili per affrontare il cancro vulvare, i seguenti suggerimenti possono aiutare:

  • Per saperne abbastanza sul cancro vulvare sentirsi a proprio agio le decisioni di trattamento making.  Chiedete al vostro medico per spiegare le basi del vostro cancro, come ad esempio quali tipi di cellule sono coinvolti e in quale fase è il vostro cancro.Anche chiedere al medico o all’infermiere di raccomandare buone fonti di informazione.Per saperne abbastanza sulla tua cancro in modo che ti trovi bene a fare domande e discutere le opzioni di trattamento con il medico.
  • Parla con qualcuno dei tuoi sentimenti.  Quando ti senti pronto, considerare di parlare con qualcuno di fiducia sui vostri speranze e paure come si faccia il trattamento del cancro. Questo potrebbe essere un amico, un familiare, il medico, un assistente sociale, un consigliere spirituale o un consulente.
  • Connettersi con altri superstiti del cancro.  Potreste trovare utile parlare con altre persone con il cancro vulvare. Essi possono dire come hanno affrontato problemi simili a quelli che stai affrontando. Chiedete al vostro medico di gruppi di sostegno nella vostra zona. Oppure contattare le organizzazioni di supporto, come l’American Cancer Society e delle donne Cancer Network. Bacheche online, come quelli offerti da l’American Cancer Society Cancer Survivors Network, può anche connettersi ad altre donne con cancro vulvare.
  • Non abbiate paura di intimità.  La tua reazione naturale ai cambiamenti nel vostro corpo potrebbe essere quello di evitare l’intimità. Anche se può non essere facile, discutere i vostri sentimenti con il partner. Si può anche trovare utile parlare con un terapeuta, sia da soli o insieme al vostro partner. Ricordate che potete esprimere la vostra sessualità in molti modi. Toccare, tenendo, avvolgente e carezzevole possono diventare molto più importante per voi e il vostro partner.

Prevenzione

Ridurre il rischio di malattie sessualmente trasmissibili

Per ridurre il rischio di cancro vulvare, ridurre il rischio di infezioni sessualmente trasmesse come l’HPV e HIV. Per ridurre il rischio di queste malattie:

  • Limitare il numero di partner sessuali.  Le più partner sessuali hai, maggiore è il rischio di esposizione all’HPV.
  • Utilizzare un preservativo ogni volta che si hanno rapporti sessuali.  Un preservativo può proteggere dalla trasmissione dell’HIV. Preservativi possono ridurre il rischio di contrarre l’HPV, ma non può proteggere completamente contro di essa.
  • Si consideri il vaccino contro l’HPV.  ragazze e le giovani donne possono prendere in considerazione ottenere il vaccino HPV per la protezione contro i ceppi del virus che si pensa per causare il maggior numero di casi di cancro vulvare.

Chiedete al vostro medico di esami pelvici

Chiedi al tuo medico come spesso si dovrebbe sottoporsi ad esami pelvici. Questi esami consentono al medico di esaminare visivamente la vostra vulva e manualmente esaminare i tuoi organi riproduttivi interni per verificare la presenza di anomalie. Parlate con il vostro medico circa i fattori di rischio per il cancro della vulva e altri tumori pelvici al fine di determinare il calendario d’esame di screening più appropriato per voi.

Powered by: Wordpress