Malattia

Colite pseudomembranosa

Colite pseudomembranosaColite pseudomembranosa è l’infiammazione del colon che si verifica in alcune persone che hanno preso gli antibiotici. La colite pseudomembranosa è talvolta chiamato colite da antibiotici o C. difficile colite. L’infiammazione nella colite pseudomembranosa è quasi sempre associata ad una crescita eccessiva del batterio Clostridium difficile.

Pseudomembranosa grave colite può essere pericolosa per la vita. Tuttavia, il trattamento è di solito di successo.

Sintomi

Segni e sintomi di colite pseudomembranosa sono:

  • Diarrea, che può essere acquoso e talvolta sanguinosa
  • Crampi addominali e dolori
  • Febbre
  • Pus o muco nelle feci
  • Nausea
  • Disidratazione

I sintomi della colite pseudomembranosa possono iniziare entro 1-2 giorni dopo di iniziare a prendere un antibiotico, o alcune settimane dopo si interrompe prendere l’antibiotico.

Quando per vedere un medico
Rivolgersi al proprio medico se si sta prendendo antibiotici o ha recentemente assunto e sviluppare uno qualsiasi dei segni o sintomi associati con colite pseudomembranosa, tra cui la diarrea costante, dolore addominale e sangue o pus nelle feci.

Cause

Colite pseudomembranosa si verifica quando i batteri nocivi nel vostro colon – di solito C. difficile – rilasciano forti tossine che irritano il colon. Batteri nocivi sono normalmente tenuti sotto controllo dai batteri sani nel vostro sistema digestivo, ma l’equilibrio tra batteri sani e nocivi possono essere sconvolti da antibiotici e altri farmaci.

Praticamente qualsiasi antibiotico può causare colite pseudomembranosa. Antibiotici più comunemente associati con colite pseudomembranosa includono:

  • Chinoloni, come la ciprofloxacina (Cipro) e levofloxacina (Levaquin)
  • Penicilline, come l’amoxicillina e l’ampicillina
  • Clindamicina (Cleocin)
  • Le cefalosporine, come cefixime (Suprax)

Altre cause
Sebbene gli antibiotici sono i farmaci più associati con lo sviluppo di colite pseudomembranosa, altri farmaci possono essere responsabili. La chemioterapia può talvolta disturbare i batteri all’interno dell’intestino di persone in trattamento per il cancro e innescare lo sviluppo di colite pseudomembranosa. Può anche svilupparsi in persone con malattie che colpiscono il colon, come la colite ulcerosa o morbo di Crohn.

Spore di C. difficile del sono resistenti a molti disinfettanti comuni e possono essere trasmessi dalle mani degli operatori sanitari ai pazienti. Sempre più spesso, C. difficile è stata riportata in persone senza fattori di rischio noti, tra cui persone senza contatto recente l’assistenza sanitaria o l’uso di antibiotici.

Fattori di rischio

I fattori che possono aumentare il rischio di colite pseudomembranosa sono:

  • L’assunzione di antibiotici
  • Rimanendo in ospedale o in una casa di cura
  • Aumentando l’età, soprattutto sopra i 65 anni
  • Avere un sistema immunitario indebolito
  • Avere una malattia colon, come la malattia infiammatoria intestinale o cancro colorettale
  • Sottoposti a intervento chirurgico intestinale
  • Ricezione di trattamento di chemioterapia per il cancro

Complicazioni

Con il tempo il medico rileva colite pseudomembranosa, si può già essere gravemente malato.Se la condizione non viene trattata con successo al momento della diagnosi, una serie di complicazioni può sviluppare, tra cui:

  • Anormalmente bassi livelli di potassio  nel sangue (ipopotassiemia), a causa della perdita di potassio durante la diarrea eccessivi
  • La disidratazione che porta alla anormalmente bassa pressione sanguigna(ipotensione), relativi alla significativa perdita di liquidi ed elettroliti dovuta a diarrea
  • Ricorrenza  di colite pseudomembranosa, giorni o anche settimane dopo il trattamento iniziale
  • Insufficienza renale,  a causa di grave disidratazione risultante da diarrea
  • Un buco nel vostro intestino  (colon perforato), che può portare a un’infezione della cavità addominale
  • Megacolon tossico,  un gonfiore rara ma grave del colon, lasciandolo incapace di espellere gas e sgabello, che potrebbe causare il colon alla rottura

La maggior parte delle persone rispondono bene al trattamento. Ma colite pseudomembranosa può essere fatale senza un trattamento efficace.

Prepararsi per un appuntamento

Sulla base delle vostre segni e sintomi, si può fare riferimento ad uno specialista in malattie dell’apparato digerente (gastroenterologo). Se i segni ed i sintomi sono gravi, si può essere indirizzati alla medicina d’urgenza.

Ecco alcune informazioni utili per prepararsi per l’appuntamento, e cosa aspettarsi dal proprio medico.

Cosa si può fare

  • Essere a conoscenza di eventuali restrizioni pre-appuntamento,  tra cui limitare la vostra dieta o non assunzione di alcuni farmaci.
  • Scrivete tutti i sintomi che hai incontrato,  compresi quelli che possono sembrare estranei alla ragione per cui è stato programmato l’appuntamento.
  • Scrivere tutte le informazioni personali,  comprese le eventuali sollecitazioni importanti o recenti cambiamenti di vita.
  • Fate una lista delle vostre informazioni mediche chiave,  compresi i nomi di tutti i farmaci che si sta attualmente prendendo o che hai scelto durante l’ultimo mese o giù di lì. Il medico sarà anche voler conoscere altre condizioni per cui hai recentemente stati trattati, comprese eventuali procedure o ricoveri.
  • Prendete un familiare o un amico lungo  per aiutare a ricordare le cose.
  • Scrivete le domande  di chiedere al vostro medico.

Alcune domande fondamentali da porre al medico sono:

Domande da porre al medico

  • Che probabilmente è la causa miei sintomi?
  • Ci sono altre cause possibili per la mia condizione?
  • Che tipo di test ho bisogno?
  • È la mia condizione probabile temporanea o cronica?
  • Qual è il miglior modo di agire?
  • Ho queste altre condizioni di salute. Come posso gestire al meglio insieme?
  • C’è qualcosa che posso fare per evitare il ripetersi di questa condizione?
  • Se i miei sintomi si ripresenterà, quali opzioni di trattamento saranno disponibili?

Non esitate a fare domande ogni volta che non si capisce qualcosa.

Cosa aspettarsi dal proprio medico
Sii pronto a rispondere alle domande Il medico può chiedere:

  • Nel corso delle ultime settimane, hai preso antibiotici, ha avuto un intervento chirurgico o è stato ricoverato in ospedale?
  • C’è qualcuno a casa malato con diarrea, o è qualcuno in casa stata ricoverata nelle ultime settimane?
  • Avete mai stata diagnosticata la diarrea correlate a C. difficile o antibiotici?
  • Avete colite ulcerosa o morbo di Crohn?
  • Avete viaggiato di recente in zone con un approvvigionamento di acqua non sicura?
  • Quando hai cominciate sperimentare i segni ei sintomi?
  • I suoi sintomi rimasto lo stesso o peggiorata?
  • Stai avendo dolori addominali?
  • Avete diarrea? C’è sangue o pus nelle feci? Hai la febbre?
  • Che cosa, se non altro, sembra migliorare i sintomi?
  • Che cosa, se non altro, sembra peggiorare i sintomi?
  • Siete in trattamento per tutte le altre condizioni mediche?

Cosa si può fare nel frattempo
Mentre siete in attesa per l’appuntamento, bere molti liquidi e di attenersi a cibi leggeri per aiutarvi a far fronte con la diarrea.

Test e diagnosi

I test e le procedure utilizzate per la diagnosi di colite pseudomembranosa includono:

  • Campione di feci.  Prove di uno o più campioni di feci spesso può determinare se il C. difficile è presente nel vostro colon.
  • Gli esami del sangue.  Essi possono rivelare un livello anormalmente elevato numero di globuli bianchi (leucocitosi), che possono indicare la colite pseudomembranosa.
  • Colonscopia o sigmoidoscopia.  In entrambi questi esami, il medico utilizza un tubo con una telecamera in miniatura a sua punta di esaminare l’interno del colon per i segni di colite pseudomembranosa. Se si dispone di colite pseudomembranosa, l’esame può mostrare sollevato, targhe gialle (lesioni) nel vostro colon, così come gonfiore.
  • Esami di imaging.  Il medico può ottenere un addominale raggi X o di un TAC addominale se si hanno sintomi gravi per cercare complicazioni come megacolon tossico o rottura del colon.

Trattamenti e farmaci

Il trattamento per la colite pseudomembranosa spesso inizia con l’arresto del farmaco antibiotico che è pensato per essere la causa i segni ed i sintomi. A volte, questo può essere sufficiente a risolvere la sua condizione o almeno alleviare i segni, come la diarrea.

Passaggio a un antibiotico diverso
Se si verificano ancora i segni e sintomi, il medico può raccomandare un antibiotico efficace contro il C. difficile o altri batteri nel colon. Anche se può sembrare strano usare gli antibiotici per curare un disturbo causato da antibiotici, il trattamento con diversi antibiotici per eliminare C. difficile permette ai batteri normali a crescere di nuovo, ripristinando l’equilibrio dei batteri nel colon.

Gli antibiotici utilizzati per il trattamento della colite pseudomembranosa sono di solito dato per bocca. Tuttavia, si può essere trattati con questi farmaci per via endovenosa o attraverso un tubo inserito attraverso il naso e filettato nello stomaco (sondino nasogastrico). Una volta che si inizia un trattamento per la colite pseudomembranosa, segni e sintomi possono iniziare a migliorare nel giro di pochi giorni.

Trattamento di segni ricorrenti e sintomi
anche in persone che sono trattati con successo, colite pseudomembranosa può tornare settimane o mesi dopo il trattamento è stato completato. In questi casi, le opzioni di trattamento possono comprendere:

  • Altri antibiotici.  potrebbe essere necessario un secondo o terzo turno di antibiotici per risolvere la sua condizione.
  • Chirurgia.  chirurgia può essere un’opzione in persone che hanno insufficienza d’organo progressiva, la rottura del colon e infiammazione del rivestimento della parete addominale (peritonite). Chirurgia genere comporta la rimozione di una porzione del colon (colectomia parziale).
  • Terapia sostitutiva fecale.  sgabello sano, di solito da un parente stretto o un membro della sua famiglia, è omogeneizzato e quindi inserita nel colon. Lo sgabello donatore può ripristinare l’equilibrio di batteri sani nel vostro colon. Sostituzione fecale è una nuova terapia che è stato utilizzato con successo presso la Mayo Clinic.

Prevenire le recidive 
Se avete sperimentato diversi episodi di colite pseudomembranosa che non hanno risposto al trattamento con antibiotici, si può scegliere di provare:

  • Trattamento probiotico.  probiotici sono integratori di batteri buoni e lieviti che vengono in capsule o in forma liquida concentrata. Si prende questi integratori per via orale. Si ritiene che i batteri nel viaggio supplemento al colon per aiutare a combattere i batteri cattivi.

Stile di vita e rimedi casalinghi

Per far fronte alla diarrea – e la successiva disidratazione – che può verificarsi con colite pseudomembranosa, provare a:

  • Bere molti liquidi.  L’acqua è migliore, ma fluidi con aggiunta di sodio e potassio (elettroliti) può anche essere utile. Evitare le bevande ad alto contenuto di zuccheri o che contengono alcool o caffeina, come caffè, tè e coca cola, che possono aggravare i sintomi.
  • Scegli morbide, alimenti facili da digerire.  Questi includono salsa di mele, banane e riso. Evitare cibi ricchi di fibre, come i fagioli, noci e verdure. Se vi sentite i sintomi migliorano, aggiungere lentamente cibi ricchi di fibre indietro alla vostra dieta.
  • Mangiare più piccoli pasti, piuttosto che pochi grandi pasti.  Spazio dei piccoli pasti durante la giornata.
  • Evitare cibi irritanti.  Stare lontano da piccanti, cibi grassi o fritti, e tutti gli altri alimenti che fanno peggiorare i sintomi.
Powered by: Wordpress