Malattia

Convulsioni febbrili

Convulsioni febbriliUna convulsione febbrile è una convulsione nei bambini piccoli che possono essere causati da un picco di temperatura corporea, spesso da un’infezione. Guardando il vostro bambino l’esperienza di un attacco febbrile può essere allarmante. E, anche se un attacco febbrile può durare solo pochi minuti, può sembrare un’eternità per voi.

Convulsioni febbrili rappresentano una risposta unica del cervello di un bambino per la febbre.Fortunatamente, convulsioni febbrili non sono pericolosi come possono sembrare. Sono di solito innocui e in genere non indicano un problema a lungo termine o in corso. Potete aiutare il vostro bambino, mantenendo lui o lei sicuro durante un attacco febbrile e che offre comfort dopo.

Dopo un attacco febbrile, chiamare il medico per avere il vostro bambino ha valutato il prima possibile.

Sintomi

Sintomi di convulsioni febbrili possono variare da lievi – rotolamento degli occhi – a più grave agitazione o irrigidimento dei muscoli.

Un bambino con una convulsione febbrile può:

  • Avere una febbre superiore a 100,4 F (38,0 C)
  • Perdere coscienza
  • Agitare o forti le braccia e le gambe su entrambi i lati del corpo
  • Arrotolare i suoi occhi di nuovo in testa

Convulsioni febbrili sono classificati come semplici o complessi:

  • Convulsioni febbrili semplici.  Questi sono il tipo più comune di convulsioni febbrili, e possono durare da pochi secondi a 15 minuti. Convulsioni febbrili semplici non si ripetano entro un periodo di 24 ore. Tali disturbi iniziano come tonico-cloniche (Gran Male) crisi generalizzata e non comportano fissando o agitazione di una sola parte del corpo.
  • Convulsioni febbrili complesse.  Un complesso di convulsione febbrile dura più di 15 minuti, si verifica più di una volta entro 24 ore o si limita ad un lato del corpo del bambino.

Convulsioni febbrili più spesso si verifica quando la temperatura corporea aumenta rapidamente, di solito entro 24 ore dalla comparsa di una febbre, e può essere il primo segno che un bambino è malato.

Quando consultare medico
Vedere il medico del bambino  il più presto possibile se il bambino ha la sua convulsione febbrile per la prima volta, anche se dura solo pochi secondi. Se la crisi finisce in fretta, chiamare il medico non appena è finita e chiedere quando e dove il bambino può essere esaminato.

Chiamare un’ambulanza  di prendere il bambino al pronto soccorso se la crisi dura più di 10 minuti o è accompagnata da:

  • Vomito
  • Un torcicollo
  • Problemi con la respirazione
  • Estrema sonnolenza

Cause

Convulsioni febbrili maggior verificano a causa di un improvviso picco della temperatura corporea, e la maggior parte si verificano durante il primo giorno di una febbre.

Infezione virale o batterica
Di solito, le febbri che scatenano attacchi febbrili sono causate da un’infezione batterica o virale nel corpo del bambino. Malattie infantili tipici, tra cui le malattie respiratorie e le infezioni come la sesta malattia – una malattia virale che causa gonfiore dei linfonodi, di solito nel collo, e un esantema – sono spesso associate a convulsioni febbrili. Una causa meno comune, ma molto gravi di febbre improvvisa con convulsioni è un’infezione del cervello di un bambino e il midollo spinale (sistema nervoso centrale), come la meningite o encefalite. Queste malattie possono causare convulsioni senza febbre.

Convulsioni post-immunizzazione
del rischio di convulsioni febbrili possono aumentare dopo alcune vaccinazioni infantili, come la difterite, tetano e pertosse (DTP) o morbillo-parotite-rosolia (MMR) vaccinazioni. Febbre di basso grado a volte può accadere dopo che il bambino riceve vaccini per l’infanzia. Se si verifica un attacco febbrile, è causato dalla febbre che può accompagnare la vaccinazione – non dalla vaccinazione stessa.

Fattori di rischio

Diversi fattori di rischio sono stati identificati che aumentano la probabilità del bambino di sperimentare un attacco febbrile. Questi includono:

  • Giovane età.  giovane età è il più forte fattore di rischio, e la maggior parte dei sequestri febbrili sono visti nei bambini che sono tra i 6 mesi ei 5 anni di età. E ‘insolito per i bambini sotto i 6 mesi di età per avere un attacco febbrile, ed è raro che questi attacchi si verifichino dopo 3 anni di età. Circa 1 su 25 bambini sperimentano un attacco febbrile.
  • La storia di famiglia.  Alcuni bambini ereditano la tendenza di una famiglia ad avere convulsioni con febbre. Inoltre, i ricercatori hanno collegato diversi geni di una suscettibilità alle convulsioni febbrili.

Complicazioni

Anche se convulsioni febbrili possono provocare grande paura e preoccupazione per i genitori, convulsioni febbrili più non producono effetti duraturi. Convulsioni febbrili semplici non causano danni cerebrali, ritardo mentale o difficoltà di apprendimento, e non significa che il vostro bambino ha una malattia di base più grave.

Convulsioni febbrili non sono anche un’indicazione di epilessia, la tendenza ad avere convulsioni ricorrenti causate da segnali elettrici anormali nel cervello. Le probabilità che il vostro bambino svilupperà l’epilessia dopo un attacco febbrile sono piccole, circa l’1 per cento.

Convulsioni febbrili ricorrenti
la complicanza più comune di convulsioni febbrili è la possibilità di crisi epilettiche più febbrili.Circa un terzo dei bambini che hanno un attacco febbrile avrà un altro con la febbre successiva.

Il rischio di recidiva è maggiore se:

  • Il vostro bambino aveva la febbre bassa, al momento della prima convulsione febbrile.
  • Il periodo compreso tra l’inizio della febbre e il sequestro è stato breve.
  • Il vostro bambino ha la febbre frequenti.
  • Un membro della famiglia ha una storia di convulsioni febbrili.
  • Il vostro bambino è più giovane di 15 mesi di età al momento della prima convulsione febbrile.

Prepararsi per un appuntamento

È molto probabile che iniziare dal primo vedendo medico di famiglia di tuo figlio o il pediatra.Tuttavia, si può quindi fare riferimento ad un medico specializzato in disturbi del sistema cerebrale e nervoso (neurologo).

Le visite possono essere brevi, e c’è spesso un sacco di strada da fare, è una buona idea per arrivare ben preparati. Ecco alcune informazioni per aiutarvi a ottenere pronto per l’appuntamento, e sa cosa aspettarsi dal medico del bambino.

Cosa si può fare

  • Scrivete tutto quello che ricordi  di sequestro del bambino, compresi eventuali segni o sintomi che si sono verificati prima del sequestro, come una febbre.
  • Fate una lista di tutti i farmaci,  vitamine e integratori che il vostro bambino prende, se del caso.
  • Scrivete le domande da porre  al medico.

Preparare un elenco di domande può aiutarvi a fare la maggior parte del tempo con il medico del bambino. Elencare le vostre domande dal più importante al meno importante nel caso il tempo si esaurisce. Per convulsioni febbrili, alcune domande fondamentali da porre al medico sono:

  • Qual è la causa più probabile di sequestro di mio figlio?
  • Che tipo di test ha bisogno il mio bambino? Fare questi test richiedono una preparazione particolare?
  • Sarà questo accadere di nuovo?
  • Il mio bambino ha bisogno di cure?
  • Di cosa ho bisogno di fare la prossima volta che lui o lei ha la febbre?
  • Cosa posso fare per aiutare il mio bambino, se lui o lei ha un altro convulsioni febbrili?
  • Il mio bambino ha un’altra condizione di salute. Come possiamo gestirli insieme?
  • Ci sono opuscoli o altro materiale stampato che posso portare a casa sono? Quali siti web mi consiglia?
  • Will dare il mio bambino che riduca la febbre farmaci durante una malattia aiuta a prevenire le convulsioni febbrili?

Oltre alle domande che vi siete preparati a chiedere al medico, non esitate a fare domande durante il vostro appuntamento.

Cosa aspettarsi dal proprio medico
Il medico rischia di farti una serie di domande sul sequestro del bambino, come ad esempio:

  • Il vostro bambino ha la febbre o malattia prima di avere questo sequestro?
  • Puoi descrivere il sequestro di tuo figlio? Quali sono stati i segni ed i sintomi? Quanto è durato il sequestro ultimo?
  • Le è mai successo prima?
  • Qualcuno in famiglia del bambino ha una storia di convulsioni febbrili o disturbi convulsivi?
  • Sapete se il vostro bambino è stato esposto a tutte le malattie?
  • Il vostro bambino ha una storia di trauma cranico o di una malattia neurologica?

Che cosa si può fare nel frattempo
Ecco cosa si può fare se il bambino sperimenta un altro attacco febbrile:

  • Non trattenere il bambino, ma lui o lei posizionare su una superficie sicura, come il pavimento.
  • Posizionare il bambino sul suo fianco, mantenendo il viso di lato e la parte inferiore del braccio esteso sotto la testa, per evitare che il vostro bambino da inalazione di vomito se il vomito si verifica.
  • Se il bambino avesse qualcosa nella sua bocca quando il sequestro è iniziato, rimuoverlo.E, non mettere nulla in bocca del vostro bambino durante un sequestro, perché ciò può causare soffocamento.
  • Se una crisi dura più di 10 minuti, cercare cure d’emergenza.

I test e diagnosi
Identificare la causa della febbre del vostro bambino è il primo passo dopo un attacco febbrile.A seconda del tipo di crisi il bambino ha, il medico può raccomandare test differenti.

Convulsioni febbrili semplici
per determinare la causa di infezione, il medico può raccomandare:

  • Un esame del sangue
  • Un test delle urine
  • Un colpetto spinale (puntura lombare), per scoprire se il vostro bambino ha una infezione del sistema nervoso centrale, come la meningite

Convulsioni febbrili complesse
Se il bambino ha avuto un complesso attacco febbrile, il medico può anche raccomandare un elettroencefalogramma (EEG), un test che misura l’attività cerebrale.

I test e diagnosi

Dopo aver sperimentato un attacco febbrile, il bambino probabilmente avrà:

  • Un esame fisico
  • Gli esami del sangue
  • Test delle urine

Questi test possono aiutare a determinare le possibili cause della febbre e convulsioni.

Se il medico sospetta una infezione del sistema nervoso centrale, una puntura lombare (rachicentesi) può essere necessario. In questa procedura, un medico inserisce un ago di tuo figlio lombare per rimuovere una piccola quantità di liquido spinale. Questo test può rivelare evidenza di infezione nel liquido che circonda il cervello e il midollo spinale.

Ulteriori test come un elettroencefalogramma (EEG) – un test che misura l’attività del cervello – possono essere necessari se il bambino ha avuto un complesso di convulsioni febbrili.

Trattamenti e farmaci

Non è necessario abbassare la febbre del vostro bambino per fermare un attacco febbrile.Quindi non cercare di dare i farmaci febbre bambino durante una crisi, a causa di un rischio di soffocamento. Per lo stesso motivo, non mettere il bambino in una vasca di raffreddamento di acqua. E ‘molto più pratico, più comodo – e più sicuro – per il vostro bambino di rimanere sdraiato sul tappeto o un letto.

Convulsioni febbrili più smettere da soli entro un paio di minuti. Se il bambino ha un attacco febbrile che dura più di 10 minuti – o se il bambino ha ripetuto sequestri – richiesta di cure mediche d’emergenza.

Episodi più gravi-
Se la crisi dura più di 15 minuti, un medico può prescrivere farmaci che viene somministrato tramite retto del vostro bambino o per via endovenosa per fermare il sequestro.

Se il sequestro è prolungata o accompagnato da una grave infezione, o se la fonte del contagio non può essere determinato, il medico può decidere al bambino di rimanere in ospedale per ulteriori osservazioni. Ma una degenza in ospedale non è ordinariamente necessario per convulsioni febbrili semplici.

Stile di vita e rimedi

Se il vostro bambino ha una convulsione febbrile, mantenere la calma e seguire questi passi per aiutare il vostro bambino durante il sequestro:

  • Posizionare il bambino sul suo lato, da qualche parte in cui lui o lei non cadrà.
  • Stare vicino a guardare e confortare il bambino.
  • Rimuovere eventuali oggetti duri o taglienti vicino il vostro bambino.
  • Allentare gli indumenti stretti o restrittivo.
  • Non trattenere il bambino o interferire con i movimenti del vostro bambino.
  • Non tentare di mettere qualcosa nella bocca del bambino.

Se possibile, provare a cronometrare il sequestro con l’orologio o un orologio. Perché sono così allarmanti, convulsioni spesso sembrano durare più a lungo di quello che realmente fanno. Cercate anche di notare che parte del corpo del vostro bambino comincia a tremare prima, e cercare altri segni di malattia. Questo può aiutare il medico a capire la causa del sequestro.

Non molto tempo dopo aver avuto un attacco febbrile, molti bambini sono tornati sui loro piedi, in giro l’ufficio del medico o giocare tranquillamente a casa. Rimanendo calmo, osservando il bambino e sapere quando chiamare il medico, si sta facendo tutto ciò che serve per prendersi cura del proprio bambino.

Prevenzione

Il più delle volte, si verifica un sequestro febbrile le prime ore di una febbre, durante l’aumento iniziale della temperatura corporea.

Dare i farmaci bambino
dando il vostro bambino paracetamolo (Tylenol, altri) o ibuprofene (Advil, Motrin, altri), alla prima indicazione di febbre contribuirà a ridurre la febbre, ma non necessariamente impedire un sequestro. E, ci sono alcune cose a dare farmaci ai bambini piccoli. Farmaci non abbreviare il corso di infezione e febbre di basso grado in genere non hanno bisogno di un trattamento.

Inoltre, c’è sempre una questione di sicurezza quando dare farmaci ai bambini piccoli. Ad esempio, l’aspirina può scatenare una malattia rara ma potenzialmente fatale nota come sindrome di Reye. E, mentre il paracetamolo è generalmente sicuro, se si dà un bambino troppo, può causare insufficienza epatica. Chiedere al medico quali farmaci che lui o lei raccomanda e quello che è il dosaggio giusto per l’età e il peso del bambino.

Rendere sicuro il vostro bambino beve molti liquidi e viene opportunamente vestiti – non troppo elegante – può aiutare a controllare la febbre.

Farmaci di prescrizione prevenzione
Raramente, prescrizione di farmaci sono utilizzati per prevenire le convulsioni febbrili. Farmaci anticonvulsivanti come l’acido valproico e fenobarbital (Depakene, Stavzor) possono prevenire le convulsioni febbrili quando prese ogni giorno. Tuttavia, l’uso di farmaci preventivi non è generalmente raccomandato. I rischi di effetti collaterali – tra cui difficoltà di apprendimento, problemi di sonno, irritabilità, iperattività e difficoltà respiratorie – superano qualsiasi beneficio per il bambino. I medici raramente prescrivono questi farmaci preventivi, perché la maggior parte delle convulsioni febbrili sono innocui e la maggior parte dei bambini troppo grande per loro senza problemi.

Salvataggio o abortivo farmaci, come diazepam orale (Valium), il lorazepam intensol o clonazepam (Klonopin), sono spesso prescritti. Questi sono amministrati solo con convulsioni successive e in genere solo se la crisi persiste per più di tre-cinque minuti, o se ci sono un gruppo di crisi epilettiche. Diazepam per via rettale (Diastat) anche in grado di ridurre il rischio di convulsioni febbrili se preso al momento di una febbre.

Powered by: Wordpress