Malattia

Corsa

CorsaUn ictus si verifica quando l’afflusso di sangue alla parte del cervello viene interrotta o fortemente ridotta, privando il tessuto cerebrale di ossigeno e cibo. In pochi minuti, le cellule cerebrali cominciano a morire.

Un ictus è un’emergenza medica. Trattamento immediato è fondamentale. Un’azione rapida può minimizzare i danni cerebrali e possibili complicanze.

La buona notizia è che i colpi possono essere trattate e prevenute, e molti meno americani muoiono di ictus ora che anche 15 anni fa.

Sintomi

Guarda per questi segni e sintomi, se pensi che tu o qualcun altro potrebbe avere un ictus.Nota: quando i segni ed i sintomi cominciano, perché la lunghezza del tempo sono stati presenti può guidare le vostre decisioni di trattamento:

  • Problemi con il camminare.  Puoi inciampare o esperienza improvvisa vertigine, perdita di equilibrio o perdita di coordinazione.
  • Problemi con il parlare e comprensione.  Potrebbero verificarsi confusione. Puoi farfugliare le tue parole o avere difficoltà a comprendere il discorso.
  • Paralisi o intorpidimento del viso, del braccio o della gamba.  Oppure possono sviluppare improvviso intorpidimento, debolezza o paralisi in faccia, braccio o una gamba, soprattutto su un lato del corpo. Cercate di alzare entrambe le braccia sopra la testa, allo stesso tempo. Se un braccio comincia a cadere, si potrebbe avere un ictus. Allo stesso modo, un lato della bocca può abbassarsi quando si tenta di sorridere.
  • Problemi di vedere in uno o entrambi gli occhi.  Potrebbe improvvisamente offuscamento o annerito vista in uno o entrambi gli occhi, oppure si può visualizzare doppio.
  • Mal di testa.  Un improvviso, forte mal di testa, che può essere accompagnata da vomito, vertigini o alterazione della coscienza, può indicare che stai avendo un ictus.

Quando per vedere un medico

Chiedere immediatamente un medico  se si notano segni o sintomi di un ictus, anche se sembrano fluttuare o scomparire.

Pensare “FAST” e procedere come segue:

  • Viso.  Chiedete alla persona di sorridere. Fa un lato del viso droop?
  • Braccia.  Chiedete alla persona di alzare entrambe le braccia. Ha un braccio deriva verso il basso?
  • Discorso.  Chiedete alla persona di ripetere una semplice frase. È il suo eloquio o strano?
  • Tempo.  Se si osserva uno di questi sintomi, chiamare il 911 immediatamente.

Chiamare il 911 o il numero di emergenza locale subito. Non aspettare per vedere se i sintomi scompaiono. Ogni minuto conta.

Più a lungo un colpo va trattata, maggiore è il rischio di danni al cervello e disabilità. Per massimizzare l’efficacia della valutazione e del trattamento, avrete bisogno di essere trattata in un ospedale entro tre ore dopo apparvero i tuoi primi sintomi.

Se siete con qualcuno si sospetta sta avendo un ictus, guardare con attenzione la persona in attesa di assistenza di emergenza.

Cause

Un ictus si verifica quando l’afflusso di sangue al cervello viene interrotto o ridotto. Questo priva il cervello di ossigeno e nutrienti, che possono causare le cellule cerebrali a morire.

Un ictus può essere causato da un’arteria bloccata (ictus ischemico) o perde o vaso sanguigno scoppiare (ictus emorragico). Alcune persone possono provare una temporanea interruzione del flusso di sangue attraverso il cervello (attacco ischemico transitorio o TIA).

Ictus ischemico

Circa l’85 per cento dei colpi sono ictus ischemici. Ictus ischemico si verifica quando le arterie al cervello si restringono o bloccati, causando grave riduzione del flusso sanguigno (ischemia). Gli ictus ischemici più comuni includono:

  • Ictus trombotico.  verifica un ictus trombotico quando un coagulo di sangue (trombo) forme in una delle arterie che forniscono sangue al cervello. Un coagulo può essere causato da depositi di grasso (placca) che si accumulano nelle arterie e causare riduzione del flusso sanguigno (aterosclerosi) o altre condizioni delle arterie.
  • . Ictus embolico  un ictus embolico si verifica quando un coagulo di sangue o altre forme detriti dal tuo cervello – comunemente nel vostro cuore – e viene spazzato attraverso il flusso sanguigno di alloggiare in strette arterie cerebrali. Questo tipo di coagulo di sangue è chiamato un embolo.

Ictus emorragico

Ictus emorragico si verifica quando un vaso sanguigno nel cervello vostre perdite o rotture.Emorragie cerebrali possono derivare da molte condizioni che colpiscono i vasi sanguigni, tra cui non controllata la pressione alta (ipertensione) e punti deboli nelle pareti dei vasi sanguigni (aneurismi).

Una causa meno comune di emorragia è la rottura di un groviglio anormale dei vasi sanguigni sottili (malformazione artero-venosa) presenti al momento della nascita. Tipi di ictus emorragico comprendono:

  • Emorragia intracerebrale.  In una emorragia intracerebrale, un vaso sanguigno nel cervello scoppia e gli sversamenti nel tessuto cerebrale circostante, danneggiando le cellule cerebrali. Le cellule cerebrali al di là della perdita sono privati ​​di sangue e danneggiati.La pressione alta, traumi, malformazioni vascolari, uso di farmaci che fluidificano il sangue e le altre condizioni possono causare emorragia intracerebrale.
  • Emorragia subaracnoidea.  In una emorragia subaracnoidea, un’arteria sulla o vicino alla superficie del vostro cervello scoppia e cadute nello spazio tra la superficie del cervello e il cranio. Questa emorragia è spesso segnalata da un improvviso, forte mal di testa.Un emorragia subaracnoidea è comunemente causata dallo scoppio di una piccola estroflessione a forma di bacca a sacco o su un’arteria (aneurisma) nel cervello. Dopo l’emorragia, i vasi sanguigni nel cervello possono allargare e restringere in modo irregolare (vasospasmo), causando danni alle cellule cerebrali, limitando ulteriormente il flusso di sangue.

Attacco ischemico transitorio (TIA)

Un attacco ischemico transitorio (TIA) – chiamata anche minicolpo – è un breve periodo di sintomi simili a quelli che avresti avuto un ictus. Una diminuzione temporanea afflusso di sangue alla parte del cervello causa la TIA, che spesso durano meno di cinque minuti.

Come un ictus ischemico, si verifica un TIA quando un coagulo o detriti blocca il flusso di sangue a una parte del tuo cervello. Un TIA non lascia sintomi durano perché il blocco è temporaneo.

Cercare la cura di emergenza anche se i sintomi sembrano chiarire. Se hai avuto un TIA, significa che c’è probabilmente un’arteria parzialmente ostruita o ristretta che porta al cervello, o una fonte di coagulo nel cuore, mettendo a un maggiore rischio di ictus in piena regola che potrebbe causare danni permanenti in seguito.

Non è possibile dire se si sta avendo un ictus o un TIA basata solo sui sintomi. Fino a metà delle persone i cui sintomi sembrano andare via in realtà hanno avuto un ictus che causa danni al cervello.

Fattori di rischio

Molti fattori possono aumentare il rischio di un ictus. Alcuni fattori possono aumentare le vostre probabilità di avere un attacco di cuore. Fattori di rischio per l’ictus includono:

Fattori di rischio Lifestyle

  • Essere in sovrappeso o obesi
  • L’inattività fisica
  • Bere pesante o binge
  • L’uso di droghe illecite come la cocaina e metanfetamine

Fattori di rischio potenzialmente trattabili

  • La pressione alta – rischio di ictus inizia ad aumentare a valori di pressione arteriosa superiori a 120/80 millimetri di mercurio (mm Hg). Il vostro medico vi aiuterà a decidere su una pressione sanguigna di destinazione sulla base di età, se si ha il diabete e altri fattori.
  • Il fumo di sigaretta o l’esposizione al fumo passivo.
  • Colesterolo alto – un livello di colesterolo totale superiore a 200 milligrammi per decilitro (5,2 millimoli per litro).
  • Diabete.
  • Apnea ostruttiva del sonno – un disturbo del sonno in cui il livello di ossigeno scende intermittenza durante la notte.
  • Le malattie cardiovascolari, tra cui l’insufficienza cardiaca, difetti cardiaci, infezioni del cuore o del ritmo cardiaco anormale.

Altri fattori di rischio

  • Storia personale o familiare di ictus, infarto o un attacco ischemico transitorio.
  • Essere di età 55 anni o più.
  • Race – afro-americani hanno un rischio maggiore di ictus rispetto la gente di altre razze.
  • Sesso – Gli uomini hanno un rischio maggiore di ictus rispetto alle donne. Le donne sono di solito più anziani quando hanno colpi, e sono più probabilità di morire di ictus rispetto agli uomini. Inoltre, essi possono avere un certo rischio da alcune pillole anticoncezionali o terapie ormonali che comprendono gli estrogeni, così come dalla gravidanza e il parto.

Complicazioni

Un colpo a volte può causare disabilità temporanee o permanenti, a seconda di quanto tempo il cervello manca il flusso sanguigno e la parte che è stata colpita. Le complicazioni possono comprendere:

  • Paralisi o perdita di movimento muscolare.  Oppure possono diventare paralizzato su un lato del corpo, o perdere il controllo di alcuni muscoli, come quelli su un lato del viso o un braccio. La terapia fisica può aiutare a tornare alle attività ostacolati da paralisi, come camminare, mangiare e vestirsi.
  • Difficoltà a parlare o deglutire.  Un ictus può causare ad avere meno controllo sul modo in cui i muscoli della bocca e della gola mossa, rendendo difficile per voi di parlare chiaramente, inghiottire o mangiare. Si può anche avere difficoltà con il linguaggio (afasia), tra cui parla o di comprensione del parlato, la lettura o la scrittura. La terapia con un discorso e linguaggio patologo può aiutare.
  • Perdita di memoria o difficoltà di pensiero.  Molte persone che hanno avuto ictus sperimentano una perdita di memoria. Altri possono avere difficoltà a pensare, esprimere giudizi, il ragionamento e la comprensione di concetti.
  • Problemi emotivi.  Persone che hanno avuto ictus possono avere più difficoltà a controllare le proprie emozioni, o possono sviluppare depressione.
  • Dolore.  Persone che hanno avuto ictus possono avere dolore, intorpidimento o altre strane sensazioni in alcune parti del loro corpo colpite da ictus. Ad esempio, se un colpo ti fa perdere sensibilità nel braccio sinistro, si può sviluppare una sensazione di formicolio a disagio in quel braccio.Le persone possono anche essere sensibili alle variazioni di temperatura, freddo soprattutto estremo (dolore tratto centrale o sindrome del dolore centrale). Questa complicazione sviluppa generalmente diverse settimane dopo un ictus, e può migliorare nel tempo. Ma poiché il dolore è causato da un problema nel cervello, invece di un danno fisico, ci sono pochi trattamenti.
  • Cambiamenti nel comportamento e la cura di sé capacità.  Persone che hanno avuto ictus possono diventare più ritirate e meno sociale e più impulsivo. Possono avere bisogno di aiuto con governare e faccende quotidiane.

Come con qualsiasi lesione cerebrale, il successo del trattamento di queste complicanze varia da persona a persona.

Prepararsi per un appuntamento

Un colpo in progress è di solito diagnosticata in un ospedale. Se stai avendo un ictus, le vostre cure immediate si concentrerà sul minimizzare i danni al cervello. Se non avete ancora avuto un ictus, ma siete preoccupati per il rischio futuro, si può discutere le vostre preoccupazioni con il medico al vostro prossimo appuntamento in programma.

Cosa aspettarsi dal proprio medico

Al pronto soccorso, è possibile vedere uno specialista di medicina di emergenza o da un medico addestrato in condizioni cerebrali (neurologo), così come infermieri e tecnici sanitari.

Prima priorità della tua squadra di emergenza sarà a stabilizzare i sintomi e la condizione medica generale. Poi si determineranno se stai avendo un ictus. I medici cercheranno di trovare la causa del vostro colpo per determinare il trattamento più appropriato.

Se siete alla ricerca di consigli del vostro medico nel corso di un appuntamento programmato, il medico valuterà i fattori di rischio per ictus e malattie cardiache. La vostra discussione si concentrerà su come evitare tali rischi, come non fumare o uso di droghe illecite. Il medico discuterà anche di strategie di stile di vita o farmaci per controllare la pressione arteriosa alta, colesterolo e altri fattori di rischio ictus.

In alcuni casi, il medico può raccomandare alcuni test e procedure. Questi aiutare il medico a capire meglio il rischio di ictus. Essi possono anche contribuire a trattare condizioni sottostanti che possono aumentare il rischio.

Test e diagnosi

Per determinare il trattamento più appropriato per la corsa, il team di emergenza deve valutare il tipo di ictus che stai avendo e le aree del cervello interessate dalla corsa. Hanno anche bisogno di escludere altre possibili cause dei sintomi, come ad esempio un tumore al cervello o una reazione di droga. Il medico può utilizzare diversi test per determinare il rischio di ictus, tra cui:

  • Esame fisico.  Il medico le chiederà voi o un membro della famiglia quali sintomi hai avuto, quando hanno iniziato e cosa stavi facendo quando hanno iniziato. Il medico poi valuterà se questi sintomi sono ancora presenti.Il medico vorrà sapere quali farmaci si prende e se si sono verificati eventuali lesioni alla testa. Ti verrà chiesto circa la vostra storia personale e familiare di malattia cardiaca, attacco ischemico transitorio o ictus.

    Il medico controllerà la pressione sanguigna e utilizzare uno stetoscopio per ascoltare il cuore e per ascoltare un suono sibilante (bruit) sul collo (carotidi) delle arterie, che possono indicare l’aterosclerosi. Il medico può anche utilizzare un oftalmoscopio per verificare eventuali segni di minuscoli cristalli di colesterolo o coaguli nei vasi sanguigni nella parte posteriore degli occhi.

  • Gli esami del sangue.  Puoi avere diversi esami del sangue, che raccontano il team di cura quanto velocemente il vostro coaguli di sangue, se il livello di zucchero nel sangue è anormalmente alta o bassa, se i prodotti chimici del sangue critici sono in equilibrio, o se si può avere un’infezione. Gli operatori potranno gestire il tempo ed i livelli di zucchero e prodotti chimici chiave coagulazione del sangue come parte della cura dell’ictus.
  • La tomografia computerizzata (TC).  Una TAC utilizza una serie di raggi X per creare un’immagine dettagliata del vostro cervello. Una TC può mostrare una emorragia, tumori, ictus e altre condizioni. I medici possono iniettare un colorante nel flusso sanguigno per visualizzare i vasi sanguigni del collo e del cervello in maggior dettaglio (tomografia computerizzata angiografia).
  • La risonanza magnetica (MRI).  Una risonanza magnetica utilizza potenti onde radio e magneti per creare una visione dettagliata del cervello. Una risonanza magnetica in grado di rilevare il tessuto cerebrale danneggiato da un ictus cerebrale ischemico e emorragie. Il medico può iniettare un colorante in un vaso sanguigno per visualizzare le arterie e le vene e il flusso di sangue highlight (angiografia a risonanza magnetica, o la risonanza magnetica venografia).
  • Ecografia carotidea.  In questo test, onde sonore creano immagini dettagliate della parte interna delle arterie carotidi del collo. Questo test dimostra l’accumulo di depositi grassi (placche) ed il flusso di sangue nelle arterie carotidee.
  • Angiografia cerebrale.  In questo test, il medico inserisce un tubo sottile e flessibile (catetere) attraverso una piccola incisione, di solito nel vostro inguine, e lo guida attraverso le principali arterie e nella vostra carotide o dell’arteria vertebrale. Poi il medico inietta un colorante nelle tue vasi sanguigni per renderli visibili in immagini a raggi X.Questa procedura offre una visione dettagliata delle arterie nel cervello e del collo.
  • Ecocardiogramma.  Un ecocardiogramma utilizza onde sonore per creare immagini dettagliate del tuo cuore. Un ecocardiogramma può trovare una fonte di coaguli nel vostro cuore che può aver viaggiato dal cuore al cervello e causato la vostra corsa.Si può avere un ecocardiogramma transesofageo. In questo test, il medico inserisce un tubo flessibile con un piccolo dispositivo (trasduttore) allegato in gola e giù nel tubo che collega la parte posteriore della bocca allo stomaco (esofago). Perché il vostro esofago è direttamente dietro il vostro cuore, un ecocardiogramma transesofageo può creare immagini chiare e dettagliate ultrasuoni del cuore e gli eventuali coaguli di sangue.

Trattamenti e farmaci

Trattamento di emergenza per il colpo dipende dal fatto che stai avendo un ictus ischemico bloccando un’arteria – il tipo più comune – o un ictus emorragico che coinvolge sanguinamento nel cervello.

Ictus ischemico

Per il trattamento di un ictus ischemico, i medici devono ripristinare rapidamente il flusso di sangue al cervello.

. Trattamento di emergenza con i farmaci  terapia con farmaci trombolitico deve iniziare entro 4,5 ore se sono dati nella vena – e la prima è, meglio è. Trattamento rapido non solo migliora le vostre probabilità di sopravvivenza, ma anche può ridurre le complicanze. Si può essere somministrato:

  • Aspirina.  Aspirina è un trattamento immediato dato al pronto soccorso per ridurre la probabilità di avere un altro ictus. L’aspirina previene la formazione di trombi.
  • L’iniezione endovenosa di attivatore tissutale del plasminogeno (TPA).  Alcune persone possono trarre beneficio da una iniezione di un ricombinante attivatore tissutale del plasminogeno (TPA), chiamato anche alteplase. Una iniezione di TPA è di solito somministrato attraverso una vena del braccio. Questo farmaco trombolitico potente deve essere data entro 4,5 ore dopo che i sintomi del colpo cominciano se è dato in vena.TPA ripristina il flusso sanguigno, sciogliendo il coagulo di sangue causando il colpo, e può aiutare le persone che hanno avuto ictus a recuperare più pienamente. Il medico prenderà in considerazione alcuni rischi, come ad esempio il potenziale sanguinamento nel cervello, per determinare se TPA è appropriato per voi.

Procedure di emergenza.  medici a volte trattano ictus ischemico con procedure che devono essere eseguite nel più breve tempo possibile, a seconda delle caratteristiche del coagulo di sangue:

  • Farmaci consegnati direttamente al cervello.  medico può inserire un tubo lungo e sottile (catetere) attraverso un’arteria nell’inguine e filo al vostro cervello, e quindi rilasciare TPA direttamente nella zona in cui la corsa si sta verificando. La finestra di tempo per questo trattamento è alquanto più lungo per via endovenosa TPA ma è ancora limitata.
  • Rimozione meccanica del coagulo.  Medici può utilizzare un catetere per manovrare un piccolo dispositivo nel vostro cervello per rompere fisicamente o afferrare e rimuovere il coagulo.

Tuttavia, studi recenti suggeriscono che la maggior parte delle persone la consegna di farmaci direttamente al cervello (trombolisi intra-arteriosa) o utilizzando un dispositivo per rompere o rimuovere coaguli (trombectomia meccanica) non può essere utile. I ricercatori stanno lavorando per determinare chi potrebbe trarre beneficio da questa procedura.

Altre procedure.  Per ridurre il rischio di avere un ictus o un attacco ischemico transitorio, il medico può raccomandare una procedura per aprire un’arteria che è moderatamente a gravemente ridotto da depositi di grasso (placche). A volte i medici raccomandano le seguenti procedure per prevenire un ictus. Opzioni variano a seconda della situazione, e possono includere:

  • Endoarteriectomia carotidea.  In un endoarteriectomia carotidea, un chirurgo rimuove le placche dalle arterie che corrono lungo ogni lato del collo al cervello (arterie carotidi). In questa procedura, il chirurgo pratica un’incisione lungo la parte anteriore del collo, apre la carotide e rimuove le placche che bloccano l’arteria carotide.Il chirurgo poi ripara l’arteria con punti o una patch fatta da una vena o materiale artificiale (innesto). La procedura può ridurre il rischio di ictus ischemico. Tuttavia, un endoarteriectomia carotidea comporta anche dei rischi, soprattutto per le persone con malattie cardiache o altre condizioni mediche.
  • Angioplastica e stent.  In una angioplastica, un chirurgo inserisce un catetere con un tubo di maglia (stent) e palloncino sulla punta in un’arteria nell’inguine e guida il catetere alla carotide bloccato nel vostro collo. Il chirurgo gonfia il palloncino nella arteria ristretta e inserisce un tubo di maglia (stent) nell’apertura per mantenere la arteria da restringimento dopo la procedura.

Ictus emorragico

Il trattamento di emergenza di ictus emorragico si concentra sul controllo l’emorragia e ridurre la pressione nel vostro cervello. La chirurgia può essere eseguita anche per contribuire a ridurre il rischio futuro.

Misure di emergenza.  Se prendete Warfarin (Coumadin) o farmaci anti-piastrinici come il clopidogrel (Plavix) per prevenire la formazione di coaguli di sangue, si possono dare farmaci o trasfusioni di emoderivati ​​a contrastare gli effetti degli anticoagulanti. Si può anche essere somministrato farmaci per la pressione più bassa nel vostro cervello (ipertensione endocranica), abbassare la pressione sanguigna, prevenire vasospasmo o prevenire le crisi.

Una volta che l’emorragia nel cervello si ferma, il trattamento di solito comporta riposo a letto e cure mediche di supporto che il tuo corpo assorbe il sangue. La guarigione è simile a ciò che accade durante un brutto livido va via. Se l’area di sanguinamento è grande, il medico può eseguire un intervento chirurgico per rimuovere il sangue e alleviare la pressione sul cervello.

Chirurgico di riparazione dei vasi sanguigni.  chirurgia può essere utilizzato per riparare anomalie dei vasi sanguigni associati a ictus emorragico. Il medico può raccomandare una di queste procedure dopo un ictus o un aneurisma o malformazione arterovenosa (AVM) o altro tipo di malformazione vascolare causato tua ictus emorragico:

  • Clipping chirurgico.  Un chirurgo inserisce un piccolo morsetto alla base dell’aneurisma, per interrompere il flusso di sangue ad esso. Questo morsetto può mantenere l’aneurisma di scoppio, oppure può impedire risanguinamento di un aneurisma che ha recentemente un’emorragia.
  • Avvolgimento (embolizzazione endovascolare).  In questa procedura, il chirurgo inserisce un catetere in un’arteria nell’inguine e la guida al cervello tramite imaging a raggi X. Il chirurgo allora guide piccole bobine staccabili in aneurisma (aneurisma avvolgimento). Le bobine riempiono l’aneurisma, che blocca il flusso di sangue nel aneurisma e provoca la coagulazione del sangue.
  • La rimozione chirurgica AVM.  chirurghi possono rimuovere un AVM minore se è situato in una zona accessibile del cervello, per eliminare il rischio di rottura e di ridurre il rischio di ictus emorragico. Tuttavia, non è sempre possibile rimuovere un AVM se è grande o si trova in profondità all’interno del vostro cervello.

Tempi di recupero e riabilitazione

Dopo il trattamento di emergenza, cura dell’ictus concentra su come aiutare a ritrovare la vostra forza, recuperare quanto più funzioni possibile e tornare a una vita indipendente.L’impatto del colpo dipende dalla zona del cervello coinvolta e la quantità di tessuto danneggiato.

Se il tratto interessato il lato destro del cervello, il vostro movimento e la sensazione sul lato sinistro del corpo possono essere colpiti. Se il tratto danneggiato il tessuto cerebrale sul lato sinistro del cervello, il vostro movimento e la sensazione sul lato destro del corpo possono essere colpiti. Danni cerebrali verso il lato sinistro del cervello può causare disturbi della parola e del linguaggio.

Inoltre, se hai avuto un ictus, si possono avere problemi di respirazione, deglutizione, il bilanciamento e la visione.

La maggior parte degli ictus ricevono un trattamento in un programma di riabilitazione. Il vostro medico vi consiglierà il programma di terapia più rigoroso è possibile gestire sulla base di età, salute generale e il vostro grado di invalidità dal vostro colpo. Il medico prenderà in considerazione il vostro stile di vita, interessi e priorità, e la disponibilità di familiari o altri caregivers.

Il programma di riabilitazione può iniziare prima di lasciare l’ospedale. Si può continuare in una unità di riabilitazione dello stesso ospedale, un’altra unità di riabilitazione o di un impianto specializzato infermieristico, un ambulatorio, o la vostra casa.

Tempi di recupero di ogni persona è diversa. A seconda della vostra condizione, il team di trattamento può includere:

  • Medico addestrato in condizioni cerebrali (neurologo)
  • Riabilitazione medico (fisiatra)
  • Infermiere
  • Dietista
  • Fisioterapista
  • Terapista occupazionale
  • Terapeuta diporto
  • Logopedista
  • Assistente sociale
  • Case Manager
  • Psicologo o psichiatra
  • Cappellano

Coping e supporto

Un ictus è un evento che cambia la vita, che possono influenzare il vostro benessere emotivo, tanto quanto la sua funzionalità fisica. Si può provare sentimenti di impotenza, frustrazione, depressione e apatia. Si può anche avere cambiamenti di umore e di meno di un desiderio sessuale.

Mantenere la tua autostima, i collegamenti verso altri e interesse per il mondo sono parti essenziali del tuo recupero. Diverse strategie possono aiutare voi ei vostri assistenti, tra cui:

  • Non essere duro con te stesso.  Accettare che il recupero fisico ed emotivo coinvolgerà lavoro duro e che ci vorrà del tempo. Obiettivo per una “nuova normalità”, e celebrare i vostri progressi. Lasciare il tempo per il riposo.
  • Uscire di casa, anche se è difficile.  Cercate di non scoraggiarsi o auto-cosciente se si sposta lentamente e hanno bisogno di un bastone, deambulatore o sedia a rotelle per muoversi. Uscire è buono per voi.
  • Partecipa a un gruppo di sostegno.  Incontro con gli altri che stanno affrontando un tratto ti permette di uscire e condividere esperienze, scambiare informazioni e stringere nuove amicizie.
  • Lasciate che gli amici e la famiglia sapere che cosa avete bisogno.  persone potrebbero voler aiutare, ma non può sapere che cosa fare. Fate loro sapere come possono aiutare, come ad esempio portando un pasto e rimanere a mangiare con te e parlare, o partecipare a eventi sociali o attività religiose.
  • Sappiate che non siete soli.  Quasi 800.000 americani hanno un ictus ogni anno. Circa ogni 40 secondi qualcuno ha una corsa negli Stati Uniti.

Sfide della comunicazione

Uno degli effetti più frustranti di ictus è che può influenzare la parola e di lingua. Ecco alcuni consigli per aiutare voi e le vostre caregivers affrontare le sfide della comunicazione:

  • Pratica vi aiuterà.  Cercate di avere una conversazione, almeno una volta al giorno. Essa vi aiuterà a imparare che cosa funziona meglio per voi, si sente collegato e ricostruire la vostra fiducia.
  • Rilassarsi e prendere il vostro tempo.  Talking può essere più semplice e divertente in una situazione di relax quando hai un sacco di tempo. Alcuni sopravvissuti ictus trovano che dopo cena è un buon momento.
  • Dire a modo tuo.  Quando si sta riprendendo da un ictus, può essere necessario utilizzare un minor numero di parole, affidarsi a gesti o utilizzare il tono della voce per comunicare.
  • Utilizzare oggetti di scena e ausili per la comunicazione.  Potreste trovare utile utilizzare cue cards mostrando parole utilizzate di frequente, le foto di amici e familiari, o attività quotidiane, come ad esempio un programma televisivo preferito o il bagno.

Prevenzione

Conoscere i fattori di rischio ictus, seguendo le raccomandazioni del medico e l’adozione di uno stile di vita sano sono i migliori passi da fare per prevenire un ictus. Se hai avuto un ictus o un attacco ischemico transitorio (TIA), queste misure possono aiutare a evitare di avere un altro ictus. Il follow-up si riceve in ospedale e poi può giocare un ruolo importante.

Molte strategie di prevenzione ictus sono le stesse strategie per prevenire le malattie cardiache. In generale, le raccomandazioni di stile di vita sano includono:

  • Controllo della pressione alta (ipertensione).  Una delle cose più importanti che potete fare per ridurre il rischio di ictus è quello di mantenere la pressione sanguigna sotto controllo. Se hai avuto un ictus, abbassando la pressione del sangue può aiutare a prevenire un successivo attacco ischemico transitorio o ictus.Esercizio fisico, gestione dello stress, mantenere un peso sano, e limitando la quantità di sodio e di alcol si mangia e si beve sono tutti modi per tenere la pressione alta sotto controllo. L’aggiunta di più di potassio alla vostra dieta può anche aiutare. Oltre a raccomandare cambiamenti nello stile di vita, il medico può prescrivere farmaci per trattare la pressione alta.
  • Riducendo la quantità di colesterolo e di grassi saturi nella dieta.  Mangiare meno colesterolo e di grassi, specialmente grassi saturi e grassi trans, può ridurre i depositi di grasso (placche) nelle arterie. Se non è possibile controllare il colesterolo attraverso i cambiamenti nella dieta da solo, il medico può prescrivere un farmaco per abbassare il colesterolo.
  • Smettere l’uso del tabacco.  Fumare aumenta il rischio di ictus per i fumatori e non fumatori esposti al fumo passivo. Smettere l’uso del tabacco riduce il rischio di ictus.
  • Controllare il diabete.  È possibile gestire il diabete con la dieta, esercizio fisico, il controllo del peso e farmaci.
  • Il mantenimento di un peso sano.  Essere in sovrappeso contribuisce ad altri fattori di rischio ictus, come pressione alta, malattie cardiovascolari e diabete. La perdita di peso di appena 10 chili può abbassare la pressione sanguigna e migliorare i livelli di colesterolo.
  • Mangiare una dieta ricca di frutta e verdura.  Una dieta contenente cinque o più porzioni al giorno di frutta o verdura può ridurre il rischio di ictus. Dopo la dieta mediterranea, che sottolinea l’olio d’oliva, frutta, verdura e cereali integrali, può essere utile.
  • Esercizio fisico regolarmente.  aerobico o esercizio fisico “cardio” riduce il rischio di ictus in molti modi. L’esercizio fisico può abbassare la pressione sanguigna, aumentare il livello di colesterolo ad alta densità della lipoproteina, e migliorare la salute generale dei vasi sanguigni e il cuore. Inoltre aiuta a perdere peso, controllare il diabete e ridurre lo stress. Gradualmente lavorare fino a 30 minuti di attività – come camminare, fare jogging, nuoto o ciclismo – sulla maggior parte, se non tutti, i giorni della settimana.
  • Bere alcol con moderazione, se non del tutto.  alcol può essere sia un fattore di rischio e una misura di prevenzione per l’ictus. Consumo di alcol aumenta il rischio di ipertensione, ictus ischemico e ictus emorragico. Tuttavia, bere piccola o moderata quantità di alcol può aiutare a prevenire l’ictus ischemico e diminuire la tendenza di coagulazione del sangue.
  • Trattare apnea ostruttiva del sonno, se presente.  Il medico può raccomandare una valutazione di ossigeno durante la notte per lo screening per l’apnea ostruttiva del sonno (OSA). Se viene rilevato OSA, può essere trattata dando ossigeno durante la notte o avere indossare un piccolo dispositivo in bocca.
  • Evitare droghe illecite.  Alcuni farmaci di strada, come la cocaina e metanfetamine, sono stabiliti fattori di rischio per un TIA o un ictus. Cocaina riduce il flusso di sangue e può causare il restringimento delle arterie.

Farmaci preventivi

Se hai avuto un ictus ischemico o TIA, il medico può consigliare farmaci per aiutare a ridurre il rischio di avere un ictus. Questi includono:

  • I farmaci anti-piastrinici.  piastrine sono cellule del sangue che avviano la formazione di coaguli. I farmaci anti-piastrinici rendono queste cellule meno appiccicoso e meno probabilità di coagulo. Il farmaco anti-piastrine più comunemente usato è l’aspirina. Il medico può aiutare a determinare la giusta dose di aspirina per voi.Il medico può anche prendere in considerazione la prescrizione Aggrenox, una combinazione di aspirina a basso dosaggio e il dipiridamolo farmaco anti-piastrine, per ridurre il rischio di coagulazione del sangue. Se l’aspirina non previene la vostra TIA o ictus, o se non è possibile prendere l’aspirina, il medico può invece prescrivere un farmaco anti-piastrine, come clopidogrel (Plavix).
  • Anticoagulanti.  Questi farmaci, che comprendono l’eparina e warfarin (Coumadin), ridurre la coagulazione del sangue. L’eparina è azione rapida e può essere utilizzato per un breve periodo di tempo in ospedale. Più lento recitazione warfarin può essere utilizzato per un lungo periodo.Warfarin è un potente farmaco per fluidificare il sangue, quindi avrai bisogno di prendere esattamente come diretto e guardare gli effetti collaterali. Il medico può prescrivere questi farmaci se si dispone di alcuni disturbi di coagulazione del sangue, alcune anomalie arteriose, un anormale ritmo cardiaco o altri problemi cardiaci. Altri anticoagulanti più recenti possono essere utilizzati se il TIA o ictus è stato causato da un ritmo cardiaco anormale.
Powered by: Wordpress