Malattia

Depressione post-partum

Depressione post-partumLa nascita di un bambino può innescare un miscuglio di emozioni forti, l’emozione e la gioia di paura e di ansia. Ma può anche tradursi in qualcosa che non si potrebbe aspettare – la depressione.

Molte nuove mamme sperimentano i “baby blues” dopo il parto, che spesso includono sbalzi d’umore e crisi di pianto che si dissolvono rapidamente. Ma alcune nuove mamme sperimentano una più grave duratura forma di depressione conosciuta come la depressione post-partum. Raramente, una forma estrema di depressione post-partum conosciuto come psicosi post-partum si sviluppa dopo il parto.

La depressione post-partum non è un difetto del carattere o una debolezza. A volte è semplicemente una complicazione del parto. Se si dispone di depressione post-partum, un trattamento immediato può aiutare a gestire i sintomi – e godetevi il vostro bambino.

Sintomi

Segni e sintomi di depressione dopo il parto variano, a seconda del tipo di depressione.

Baby Blues sintomi
Segni e sintomi del baby blues – che durano solo pochi giorni per una settimana o due – possono includere:

  • Sbalzi di umore
  • Ansia
  • Tristezza
  • Irritabilità
  • Pianto
  • Concentrazione Diminuzione
  • Disturbi del sonno

Sintomi di depressione post-partum
la depressione post-partum può sembrare il baby blues in un primo momento – ma i segni ed i sintomi sono più intensi e più duratura, eventualmente interferire con la capacità di prendersi cura per il vostro bambino e gestire altre attività quotidiane. Sintomi di depressione post-partum possono includere:

  • Perdita di appetito
  • Insonnia
  • Intenso irritabilità e rabbia
  • Fatica Travolgente
  • Perdita di interesse per il sesso
  • La mancanza di gioia nella vita
  • Sentimenti di vergogna, senso di colpa o di inadeguatezza
  • Sbalzi d’umore gravi
  • Difficoltà legame con il vostro bambino
  • Ritiro dalla famiglia e dagli amici
  • Pensieri di farsi del male o il vostro bambino

Non trattata, la depressione post-partum può durare per molti mesi o più.

Psicosi post-partum
con psicosi post-partum – una condizione rara che si sviluppa di solito entro le prime due settimane dopo il parto – i segni ed i sintomi sono ancora più gravi. Segni e sintomi di psicosi post-partum possono includere:

  • Confusione e disorientamento
  • Allucinazioni e deliri
  • Paranoia
  • I tentativi di danneggiare se stessi o il vostro bambino

Quando per vedere un medico
Se ti senti depresso dopo la nascita del vostro bambino, si può essere riluttanti o imbarazzato ad ammetterlo. Ma è importante chiamare il medico se i segni ei sintomi di depressione hanno alcuna di queste caratteristiche:

  • Non dissolvenza dopo due settimane
  • Sono sempre peggio
  • Rendere più difficile per voi di cura per il tuo bambino
  • Rendono difficile portare a termine le attività quotidiane
  • Includere pensieri di farsi del male o il vostro bambino

Se si sospetta che si sta sviluppando psicosi post-partum, consultare immediatamente un medico. Non aspettare e sperare in un miglioramento. Psicosi post-partum può portare a pensieri o comportamenti potenzialmente letali.

Cause

Non c’è nessuna singola causa della depressione post-partum. Fattori fisici, emotivi e di stile di vita possono tutti giocare un ruolo.

  • I cambiamenti fisici.  Dopo il parto, un calo drammatico degli ormoni (estrogeni e progesterone) nel vostro corpo possono contribuire alla depressione post-partum. Altri ormoni prodotti dalla tiroide possono anche cadere bruscamente – che può lasciare ti senti stanco, pigro e depresso. Cambiamenti nel vostro volume di sangue, la pressione sanguigna, il sistema immunitario e il metabolismo possono contribuire alla stanchezza e sbalzi d’umore.
  • Fattori emotivi.  Quando siete privati ​​del sonno e sopraffatto, si può avere difficoltà a gestire anche i problemi minori. Si può essere preoccupati per la vostra capacità di prendersi cura di un neonato. Si può sentire meno attraente o lottare con il tuo senso di identità. Si può sentire che hai perso il controllo sulla tua vita. Ognuno di questi fattori può contribuire alla depressione post-partum.
  • Influenze, stili di vita.  Molti fattori di stile di vita possono portare alla depressione post-partum, tra cui un bambino esigente o fratelli maggiori, difficoltà l’allattamento al seno, problemi finanziari, e la mancanza di sostegno da parte vostra partner o altre persone care.

Fattori di rischio

La depressione post-partum può sviluppare dopo la nascita di ogni bambino, non solo il primo. Il rischio aumenta se:

  • Avete una storia di depressione, sia durante la gravidanza o in altri momenti
  • Hai avuto la depressione post-partum dopo una precedente gravidanza
  • Tu hai vissuto eventi stressanti durante lo scorso anno, come complicazioni della gravidanza, malattia o la perdita di posti di lavoro
  • Hai problemi nel vostro rapporto con il coniuge o altro significativo
  • Si dispone di un sistema di supporto debolezza
  • Hai problemi finanziari
  • La gravidanza è stata pianificata o indesiderate

Il rischio di psicosi post-partum è più elevato per le donne che hanno il disturbo bipolare.

Complicazioni

Se non curata, la depressione post-partum può interferire con il legame madre-bambino e causare problemi familiari. I bambini di madri che hanno trattata la depressione post-partum sono più probabilità di avere problemi comportamentali, come dormire e mangiare difficoltà, di collera, e l’iperattività. Ritardi nello sviluppo del linguaggio sono più comuni come bene.

Non trattata la depressione post-partum può durare per mesi o più, a volte diventando un disturbo depressivo cronico. Anche quando trattata, la depressione post-partum aumenta il rischio di una donna di futuri episodi di depressione maggiore.

Prepararsi per un appuntamento

Se si dispone di segni e sintomi di depressione post-partum, chiamare il medico. Non lasciate che la vergogna o ansia si fermano. Depressione post-partum è comune, e il medico sa che non è colpa tua. Per proteggere la propria salute e la salute del tuo bambino, la condizione deve essere trattata al più presto possibile.

Dopo il primo appuntamento, il medico può fare riferimento a un fornitore di salute mentale che può creare il piano di trattamento giusto per te.

Ecco alcune informazioni per aiutarvi a preparare per il vostro appuntamento e cosa aspettarsi dal proprio medico.

Cosa si può fare

  • Scrivete tutti i sintomi che stavate vivendo  e per quanto tempo.
  • Scrivete tutti i vostri problemi medici,  tra cui altre condizioni di salute fisica o mentale con il quale siete stati diagnosticati. Informi il medico se siete stati diagnosticati con qualsiasi tipo di depressione o altri disturbi di salute mentale nel passato.
  • Fate una lista di tutti i farmaci che si prendono,  tra cui over-the-counter farmaci, vitamine e integratori.
  • Trova un familiare o un amico fidato ad unirsi a voi per il vostro appuntamento per aiutarvi a ricordare tutte le informazioni discusse.
  • Scrivete le domande  di chiedere al vostro medico.

Domande da porre un medico che si vede per una possibile depressione post-partum sono:

  • Qual è la mia diagnosi?
  • Quali trattamenti sono in grado di aiutare nel mio caso?
  • Quali sono i possibili effetti collaterali dei trattamenti che stai proponendo?
  • Quanto e come presto vi aspettate i miei sintomi migliorano con il trattamento?
  • È il farmaco si sta prescrivendo sicuro di prendere durante l’allattamento?
  • Per quanto tempo avrò bisogno di essere trattati?
  • Quali cambiamenti stile di vita può aiutare a gestire i miei sintomi?
  • Quanto spesso devo essere visto per le visite di follow-up?
  • Sto ad aumentato rischio di altri problemi di salute mentale?
  • Sono a rischio di questa condizione ricorrente se ho un altro bambino?
  • C’è un modo per evitare il ripetersi se ho un altro bambino?
  • Ci sono materiali stampati che posso avere? Quali siti web mi consiglia?

Non esitate a chiedere maggiori informazioni in qualsiasi momento se non si capisce qualcosa.

Cosa aspettarsi dal proprio medico
Un medico o il fornitore di salute mentale che si vede per una possibile depressione post-partum può chiedere:

  • Quali sono i sintomi, e quando hanno prima cominciare?
  • I sintomi sono sempre meglio o peggio nel corso del tempo?
  • Sono i sintomi che influenzano la capacità di cura per il vostro bambino?
  • Ti senti come legato al vostro bambino come vi aspettavate?
  • Siete in grado di dormire quando si ha la possibilità e uscire dal letto quando è il momento di svegliarsi?
  • Come descriveresti il ​​tuo livello di energia?
  • Il vostro appetito cambiato?
  • Quante volte si dice ti senti ansioso, irritabile o arrabbiato?
  • Avete avuto pensieri di farsi del male o il vostro bambino?
  • Quanto supporto avete in cura per il vostro bambino?
  • Quanto stress sono altrimenti sotto, come ad esempio problemi finanziari o di relazione?
  • Ti è stata diagnosticata con altre condizioni mediche, tra cui le malattie mentali come la depressione o disturbo bipolare?
  • Sei stato trattato per altri sintomi psichiatrici o malattia mentale nel passato? Se sì, quale tipo di terapia ha aiutato di più?

Cosa si può fare nel frattempo
Durante l’attesa per l’appuntamento con il medico, tenta di aprirsi alla gente vicino a voi e far loro sapere che hanno bisogno di aiuto. Se qualcuno si offre di baby-sit in modo che si può prendere una pausa, portarli su di esso. Se riesci a dormire, fare un pisolino. Prendere un film o incontrarsi per un caffè con gli amici. Rompere l’isolamento può aiutare a sentirsi di nuovo umano.

Se in qualsiasi momento ha pensieri di farsi del male o il vostro bambino, immediatamente dare al tuo bambino per il vostro partner o un persona cara e chiamare il 911 o il numero di assistenza di emergenza locale.

Test e diagnosi

Il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM) considera la depressione post-partum un sottotipo di depressione maggiore. Il DSM, pubblicato dalla American Psychiatric Association, viene utilizzato dai provider di salute mentale per diagnosticare le condizioni mentali e dalle compagnie di assicurazione a rimborsare per il trattamento.

Secondo il DSM, in modo che la depressione post-partum per essere diagnosticata, segni e sintomi di depressione maggiore devono sviluppare entro quattro settimane dal parto. Segni e sintomi di un episodio depressivo maggiore sono, in parte:

  • Umore depresso maggior parte del giorno, quasi ogni giorno
  • Interesse ridotto e piacere nelle attività che hai usato per godere
  • Cambiamenti significativi nel vostro appetito o variazione non intenzionale nel vostro peso
  • Incapacità di dormire (insonnia) o eccessiva sonnolenza (ipersonnia)
  • Irrequietezza o notevole rallentato i movimenti
  • Affaticamento o perdita di energia
  • Sentimenti di inutilità
  • Diminuita capacità di pensare, concentrarsi o prendere decisioni
  • Pensieri ricorrenti di morte o di suicidio

Per distinguere tra un caso a breve termine dei baby blues e una forma più grave di depressione, il medico può chiedere di compilare un questionario-depressione di screening.Inoltre, il medico probabilmente eseguirà esami del sangue per determinare se un ipotiroidismo sta contribuendo ai vostri segni e sintomi.

Trattamenti e farmaci

Trattamento e tempi di recupero variano, a seconda della gravità della depressione e le vostre esigenze individuali.

Baby Blues
I baby blues svaniscono in proprio entro pochi giorni a 1-2 settimane. Nel frattempo, ottenere riposare il più possibile. Accettare l’aiuto di familiari e amici. Connettiti con altre nuove mamme. Evitare l’alcool, che può peggiorare sbalzi d’umore. Se avete un ipotiroidismo, il medico può prescrivere farmaci per la tiroide.

Depressione post-partum
Depressione post-partum è spesso trattata con la consulenza e farmaci.

  • Counseling.  Essa può aiutare a parlare attraverso le vostre preoccupazioni con uno psichiatra, psicologo o altro professionista della salute mentale. Attraverso la consulenza, si possono trovare modi migliori per affrontare i tuoi sentimenti, risolvere problemi e fissare obiettivi realistici. A volte la terapia familiare o aiuta anche.
  • Antidepressivi.  antidepressivi sono un trattamento di dimostrata per la depressione post-partum. Se sei l’allattamento al seno, è importante sapere che qualsiasi farmaco si prende entrerà il latte materno. Tuttavia, alcuni antidepressivi possono essere utilizzati durante l’allattamento con poco rischio di effetti collaterali per il vostro bambino. Lavora con il tuo medico per valutare i rischi ei benefici degli antidepressivi specifici potenziali.
  • La terapia ormonale.  sostituzione degli estrogeni può aiutare a contrastare il rapido calo di estrogeni che accompagna il parto, che può alleviare i segni ei sintomi della depressione post-partum in alcune donne. Ricerca sull’efficacia della terapia ormonale per la depressione post-partum è limitato, tuttavia. Come con antidepressivi, soppesare i rischi ei benefici della terapia ormonale con il medico i potenziali.

Con un trattamento adeguato, la depressione post-partum di solito va via in pochi mesi. In alcuni casi, depressione post-partum dura molto di più. E ‘importante continuare il trattamento dopo si inizia a sentirsi meglio. L’interruzione del trattamento troppo presto può portare a una ricaduta.

Psicosi post-partum
psicosi post-partum richiede un trattamento immediato, spesso in ospedale.

Quando è assicurata la vostra sicurezza, una combinazione di farmaci – come gli antidepressivi, i farmaci antipsicotici e stabilizzatori dell’umore – può essere utilizzato per controllare i segni e sintomi. A volte la terapia elettroconvulsiva (ECT) è consigliato pure.

Durante ECT, una piccola quantità di corrente elettrica viene applicata al cervello a produrre onde cerebrali simili a quelle che si verificano durante un sequestro. I cambiamenti chimici innescati dalle correnti elettriche possono ridurre i sintomi della depressione, soprattutto quando altri trattamenti hanno fallito o quando avete bisogno di risultati immediati.

Trattamento per psicosi post-partum può sfidare la capacità di una madre di allattare al seno.La separazione dal bambino fa allattamento difficile, e alcuni farmaci usati per trattare le psicosi post-partum non è raccomandato per le donne che stanno allattando. Se stai vivendo psicosi post-partum, un team di operatori sanitari vi aiuterà a lavorare attraverso queste sfide.

Stile di vita e rimedi casalinghi

Depressione post-partum non è generalmente una condizione che si può trattare per conto proprio – ma si può fare alcune cose per voi stessi che costruire il tuo piano di trattamento e contribuire ad accelerare il recupero.

  • Fare scelte di vita sane.  includere l’attività fisica, come una passeggiata con il tuo bambino, nella vostra routine quotidiana. Mangiare cibi sani, ed evitare l’alcol.
  • Impostare aspettative realistiche.  Non pressione su voi stessi a fare tutto.Ridimensionare le vostre aspettative per la famiglia perfetta. Fai quello che puoi e lasciare il resto. Chiedere aiuto quando ne avete bisogno.
  • Prendetevi del tempo per voi stessi.  Se ti senti come il mondo sta scendendo intorno a voi, prendetevi del tempo per voi stessi. Vestirsi, uscire di casa, e visitare un amico o fare una commissione. O programmare un po ‘di tempo da solo con il vostro partner.
  • Rispondere positivamente.  Di fronte a una situazione negativa, concentrarsi su come mantenere positivo i vostri pensieri. Anche se una situazione indesiderata non cambia, è possibile cambiare il modo di pensare e comportarsi in risposta ad essa – un breve corso di terapia cognitivo-comportamentale può aiutare ad imparare come fare questo.
  • Evitare l’isolamento.  Parlate con il vostro partner, la famiglia e gli amici di come ti senti.Chiedi altre madri sulle loro esperienze. Chiedete al vostro medico di gruppi di supporto locali per le neo mamme o donne che soffrono di depressione post-partum.

Ricordate, il modo migliore per prendersi cura del vostro bambino è quello di prendersi cura di se stessi.

Coping e supporto

La depressione post-partum può avere un effetto a catena, causando tensione emotiva per tutti vicino a un nuovo bambino. Quando una nuova madre è depressa, il rischio di depressione nel padre del bambino può anche aumentare. E i nuovi papà sono già a rischio aumentato di depressione, anche se il loro partner è influenzato.

Il già stressante, estenuante periodo dopo la nascita di un bambino è molto più difficile quando si verifica la depressione. Si può iniziare a risentirsi un partner alle prese con la depressione, soprattutto quando si è oberati di lavoro e sotto-riposati te. Ma ricordate: la depressione non è mai colpa di nessuno, e non può essere risolto con un labbro superiore rigido o un atteggiamento positivo. La depressione è una malattia medica che ha bisogno di cure.

Se hai difficoltà a far fronte con la depressione post-partum nella vostra famiglia, parlare con un terapeuta. La depressione è una condizione curabile. La prima si ottiene aiuto, il più presto sarete completamente attrezzati per aiutare il vostro partner e godetevi il vostro nuovo bambino.

Prevenzione

Se avete una storia di depressione – depressione post-partum in particolare – il medico non appena si scopre che sei incinta. Il medico controllerà attentamente per segni e sintomi di depressione. A volte la depressione lieve può essere gestito con gruppi di sostegno, di consulenza o di altre terapie. In altri casi, antidepressivi sono raccomandati – anche durante la gravidanza.

Dopo la nascita del bambino, il medico può raccomandare un controllo dopo il parto presto per schermo per segni e sintomi di depressione post-partum. La prima si è rilevato, il trattamento precedente può iniziare. Se avete una storia di depressione post-partum, il medico può consigliare il trattamento antidepressivo subito dopo il parto.

Powered by: Wordpress