Malattia

Fascite plantare

Fascite plantareFascite plantare comporta dolore e l’infiammazione di una band di spessore di tessuto, chiamato fascia plantare, che attraversa la parte inferiore del piede e collega il calcagno alle dita dei piedi. Fascite plantare è una delle cause più comuni di dolore al tallone.

Fascite plantare comunemente provoca dolore lancinante che si verifica di solito con i tuoi primi passi al mattino. Una volta che il piede scioglie in su, il dolore della fascite plantare normalmente diminuisce, ma può tornare dopo lunghi periodi di piedi o dopo alzarsi da una posizione seduta.

Fascite plantare è particolarmente comune in corridori. Inoltre, le persone che sono in sovrappeso, donne incinte e coloro che indossano scarpe con il sostegno inadeguato sono a rischio di fascite plantare.

Sintomi

Nella maggior parte dei casi, il dolore associato con fascite plantare:

  • Sviluppa gradualmente
  • Colpisce solo piede, anche se può verificarsi in entrambi i piedi allo stesso tempo
  • È innescato da – ed è peggiore con – i primi passi dopo il risveglio, anche se può essere attivato anche da lunghi periodi di piedi o alzarsi da una posizione seduta
  • Si sente come una pugnalata nel tallone del piede

Cause

In circostanze normali, la vostra fascia plantare agisce come una corda ammortizzante, sostenendo l’arco nel piede. Se la tensione su quella corda diventa troppo grande, può creare piccole lacerazioni nella fascia. Ripetitivo stretching e lacerazione può causare la fascia a diventare irritata o infiammata.

Fattori di rischio

I fattori che possono aumentare il rischio di sviluppare fascite plantare includono:

  • Age.  fascite plantare è più comune tra i 40 ei 60 anni.
  • Sesso.  donne hanno più probabilità rispetto agli uomini di sviluppare fascite plantare.
  • Alcuni tipi di esercizio.  Attività che pongono un sacco di stress sul tallone e il tessuto attaccato – come la lunga distanza in esecuzione, danza classica e danza aerobica – possono contribuire ad un esordio più precoce di fascite plantare.
  • La meccanica del piede difettosi.  Essendo sprovvista, avendo un arco alto o addirittura avere un pattern anomalo di camminare possono influenzare negativamente il modo in cui il peso è distribuito quando si sta in piedi e mettere ulteriore stress sulla fascia plantare.
  • Obesità.  chili in eccesso mettere ulteriore stress sulla vostra fascia plantare.
  • Occupazioni che ti tengono in piedi.  operai, insegnanti e altri che passano la maggior parte delle loro ore di lavoro a piedi o in piedi su superfici dure possono danneggiare la loro fascia plantare.
  • Scarpe improprio.  Evitare, scarpe con la suola sottile sciolto, così come le scarpe senza supporto arco abbastanza o imbottitura flessibile per assorbire gli urti. Se si indossa regolarmente i tacchi alti, il tendine di Achille – che è collegata al tallone – può contrarsi e accorciare, causando tensione sul tessuto intorno al tallone.

Complicazioni

Ignorando fascite plantare può provocare dolore al tallone cronico che ostacola le vostre attività regolari. Si può anche sviluppare problemi del piede, del ginocchio, dell’anca o alla schiena a causa del modo in cui fascite plantare cambia il vostro cammino.

Prepararsi per un appuntamento

Mentre si può inizialmente consultare il proprio medico di famiglia, lui o lei può fare riferimento a un medico specializzato in disturbi del piede o di medicina dello sport.

Cosa si può fare
Potreste voler scrivere una lista che comprende:

  • Le descrizioni dettagliate dei vostri sintomi
  • Informazioni sui problemi di salute che hai avuto
  • Informazioni sui problemi di salute dei vostri genitori o fratelli
  • Tutti i farmaci e integratori alimentari si prende
  • Domande che volete chiedere al medico

Elencate le vostre domande dal più importante al meno importante nel caso il tempo scada.Per fascite plantare, alcune domande fondamentali da porre al medico sono:

  • Che probabilmente è la causa miei sintomi o condizioni?
  • Ci sono altre possibili cause?
  • Devo alcun test per confermare la diagnosi?
  • Quale approccio terapia mi consiglia?
  • Quanto tempo si aspetta i miei sintomi migliorano con il trattamento?
  • C’è qualcosa che posso fare ora per contribuire ad alleviare il mio dolore al piede?
  • Sono a rischio di complicanze a lungo termine di questa condizione?
  • Quando dovrei essere visto per un esame di follow-up?
  • Ho altre condizioni di salute. Come posso gestire al meglio insieme?
  • Dovrei vedere uno specialista?
  • Ci sono opuscoli o altro materiale stampato che posso portare a casa con me? Quali siti web mi consiglia di visitare?

Oltre alle domande che hai preparato di chiedere al vostro medico, non esitate a fare domande durante il vostro appuntamento.

Cosa aspettarsi dal proprio medico
Il medico è in grado di chiedere una serie di domande. Essere pronti a rispondere alle loro può riservarsi il tempo di andare su tutti i punti che si desidera dedicare più tempo. Per esempio, il medico può chiedere:

  • Quali sono i sintomi, e quando ha prima volta che li notano?
  • I vostri sintomi tendono a verificarsi in un momento particolare della giornata?
  • Quali tipi di scarpe si fa di solito indossare?
  • Sei un corridore o non si partecipa a tutti gli sport che coinvolgono in esecuzione?
  • Avete un lavoro fisicamente impegnativo?
  • Avete avuto eventuali lesioni ai vostri piedi in passato?
  • Oltre al vostro piede, ti senti dolore altrove?
  • Che cosa, se non altro, sembra migliorare i sintomi?
  • Che cosa, se non altro, sembra peggiorare i sintomi?
  • Avete avuto infezioni recenti?
  • Avete delle malattie croniche?
  • Quali farmaci sta attualmente assumendo, compresi vitamine e integratori?

Test e diagnosi

Per fare una diagnosi di fascite plantare, il medico commenti vostra storia medica e fisicamente esamina il piede. Un test di imaging potrebbe essere necessario, anche.

Esame fisico
Durante l’esame fisico, il medico controlla i punti di tenerezza nel vostro piede. La posizione del vostro dolore può aiutare a determinare se è causato da altri problemi.

Il medico può anche controllare il muscolo-scheletrico e la salute neurologica della vostra caviglia e del piede testando la vostra:

  • Riflessi
  • La forza muscolare
  • Tono muscolare
  • Sensi del tatto e della vista
  • Coordinazione
  • Equilibrio

Imaging test
Il medico può suggerire un X-ray o risonanza magnetica (MRI) per assicurarsi che il dolore non è causato da un altro problema, come ad esempio una frattura da stress o un nervo schiacciato.

A volte, una radiografia mostra uno sperone di osso sporgente in avanti dal calcagno. In passato, questi speroni ossei sono stati spesso accusati di dolore al tallone e rimossi chirurgicamente. Ma molte persone che hanno speroni ossei sui talloni non hanno alcun dolore al tallone.

Trattamenti e farmaci

Circa il 90 per cento delle persone che hanno fascite plantare recuperare con trattamenti conservativi in ​​pochi mesi.

Farmaci
Farmaci per alleviare i sintomi della fascite plantare possono includere:

  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS).  FANS, come l’ibuprofene (Advil, Motrin, altri) e naproxene (Aleve), possono alleviare il dolore e l’infiammazione, anche se non tratteranno il problema di fondo.
  • Corticosteroidi.  Questo tipo di farmaci possono essere forniti attraverso un processo chiamato ionoforesi, in cui una soluzione corticosteroide viene applicato sulla pelle sopra la zona dolorosa e il farmaco viene assorbito con l’ausilio di una corrente elettrica non doloroso. Un altro metodo di consegna è di iniezione. Iniezioni multiple non sono raccomandati perché possono indebolire il fascia plantare e causare la rottura, così come ridurre il cuscinetto di grasso che copre il calcagno. Guida ecografica viene talvolta usato per un posizionamento più preciso della iniezione di corticosteroidi.

Terapie
di stretching e esercizi di rafforzamento o l’uso di dispositivi specializzati possono fornire sollievo dai sintomi. Questi includono:

  • Terapia fisica.  Un fisioterapista può insegnare voi in una serie di esercizi per allungare la fascia plantare e del tendine d’Achille e per rafforzare muscoli della gamba, che stabilizzano la caviglia e il tallone. Un terapeuta può anche insegnare ad applicare taping sportivo per sostenere la parte inferiore del piede.
  • Stecche di notte.  tuo fisioterapista o il medico può raccomandare che indossa una stecca che si estende polpaccio e l’arco del piede durante il sonno. Questo vale la fascia plantare e del tendine d’Achille in una posizione allungata durante la notte e facilita stretching.
  • Plantari.  Il medico può prescrivere off-the-shelf o plantari su misura dotati (plantari) per aiutare a distribuire la pressione ai vostri piedi in modo più uniforme.

Chirurgico o di altre procedure
Quando misure più conservative non funzionano, il medico potrebbe consigliare:

  • La terapia ad onde d’urto extracorporea.  In questa procedura, le onde sonore sono diretti nella zona di dolore al tallone per stimolare la guarigione. Di solito è utilizzato per la fascite plantare cronica che non ha risposto ai trattamenti più conservativi. Questa procedura può causare lividi, gonfiore, dolore, intorpidimento o formicolio, e non è stato dimostrato di essere costantemente efficace.
  • Chirurgia.  Poche persone hanno bisogno di un intervento chirurgico per staccare la fascia plantare del calcagno. E ‘in genere un opzione solo quando il dolore è forte e tutto il resto fallisce. Gli effetti collaterali includono un indebolimento dell’arco nel vostro piede.

Medicina alternativa

Anche se alcuni supporti over-the-counter arco contengono magneti, nessuna prova attendibile indica che plantari con i magneti alleviare il dolore al tallone meglio di do plantari senza calamite.

Stile di vita e rimedi casalinghi

Seguire questi suggerimenti di auto-cura per alleviare il dolore e il disagio nel vostro piede:

  • Mettere i piedi.  Rimanere fuori i piedi per diversi giorni quando il dolore è grave.
  • Applicare ghiaccio.  Tenere un banchisa panno coperto sopra la zona del dolore per 15 a 20 minuti tre o quattro volte al giorno o dopo l’attività. Oppure provate il massaggio di ghiaccio. Congelare un bicchiere di carta pieno d’acqua e rotolare sul sito di disagio per circa 5-7 minuti. Massaggio di ghiaccio regolare può aiutare a ridurre il dolore e l’infiammazione.
  • Diminuire le miglia.  Probabilmente non dovrete andare in pensione definitivamente la corsa o scarpe da trekking, ma è una buona idea per coprire distanze più brevi finché il dolore scompare.
  • Prendete un no o esercizio a basso impatto.  nuoto Swap o in bicicletta a camminare o fare jogging. È probabile che tu sia in grado di tornare alle vostre attività normali come dolore al tallone migliora gradualmente. Tuttavia, alcune persone ritengono che l’unico modo per evitare un problema ricorrente è quello di dare le attività ad alto impatto, come la corsa e alcune forme di danza.
  • Aggiungi plantari alle scarpe.  Economico arch over-the-counter supporta prendere la tensione al largo della fascia plantare e aiutare ad assorbire shock.
  • Allungare le arcate.  Semplici esercizi che utilizzano oggetti di uso domestico in grado di allungare la fascia plantare, tendine di Achille ei muscoli del polpaccio.

Prevenzione

Si può prendere alcuni semplici passi ora per evitare passaggi dolorosi seguito:

  • Mantenere un peso sano.  Ciò riduce al minimo lo stress sulla fascia plantare.
  • Scegliere scarpe di sostegno.  Evitare i tacchi alti. Acquista scarpe con un tacco basso a moderato, un buon supporto arco e per attutire i colpi. Non andare a piedi nudi, specialmente su superfici dure.
  • Non indossare scarpe da ginnastica logore.  Sostituire le scarpe da ginnastica vecchie prima di smettere di sostenere e ammortizzare i piedi. Se sei un corridore, acquistare nuove scarpe dopo circa 500 miglia di utilizzo.
Powered by: Wordpress