Malattia

Febbri emorragiche virali

Febbri emorragiche viraliFebbri emorragiche virali sono malattie infettive che interferiscono con la capacità del sangue di coagulare. Queste malattie possono anche danneggiare le pareti dei piccoli vasi sanguigni, che li perde. L’emorragia interna che i risultati possono variare da relativamente minore a pericolo di vita.

Alcune febbri emorragiche virali includono:

  • Dengue
  • Ebola
  • Lassa
  • Marburg
  • Febbre gialla

Queste malattie più comunemente si verificano nelle zone tropicali del mondo. Quando febbri emorragiche virali si verificano negli Stati Uniti, che stanno di solito nelle persone che hanno viaggiato di recente a livello internazionale.

Febbri emorragiche virali si diffondono attraverso il contatto con animali infetti, persone o insetti. Nessun trattamento corrente in grado di curare febbri emorragiche virali, ed esistono vaccinazioni solo per pochi tipi. Fino a quando sono sviluppati ulteriori vaccini, l’approccio migliore è la prevenzione.

Sintomi

Segni e sintomi di febbri emorragiche virali variano a seconda della malattia. In generale, i sintomi iniziali possono includere:

  • Febbre alta
  • Stanchezza
  • Vertigini
  • Muscoli, ossa o dolori articolari
  • Debolezza

I sintomi possono diventare pericolosa per la vita

I casi gravi di alcuni tipi di febbri emorragiche virali possono causare sanguinamento, ma la gente raramente muoiono di perdita di sangue. Il sanguinamento può verificarsi:

  • Sotto la pelle
  • In organi interni
  • Dalla bocca, occhi o le orecchie

Altri segni e sintomi di infezioni gravi possono includere:

  • Scossa
  • Disfunzioni del sistema nervoso
  • Coma
  • Delirio
  • Insufficienza renale
  • Insufficienza epatica

Quando per vedere un medico

Il momento migliore per vedere un medico è prima di partire  per un paese in via di sviluppo per garantire che hai ricevuto vaccinazioni disponibili e consigli pre-viaggio per stare in salute.

Se si sviluppano segni e sintomi una volta che si torna a casa, consultare un medico, preferibilmente uno che si concentra sulla medicina internazionale o malattie infettive. Uno specialista può essere in grado di riconoscere e curare la tua malattia più veloce. Assicurati di lasciare il vostro medico sapere quali aree che hai visitato.

Cause

I virus che causano febbri emorragiche virali vivono naturalmente in una varietà di animali e insetti padroni di casa – più comunemente zanzare, zecche, roditori o pipistrelli.

Ognuno di questi host vive tipicamente in una specifica area geografica, in modo che ogni particolare malattia di solito si verifica solo se host del virus vive normalmente. Alcune febbri emorragiche virali possono anche essere trasmessi da persona a persona.

Come si trasmette?

La via di trasmissione varia a seconda del virus specifico. Alcune febbri emorragiche virali si diffondono da zanzare o zecche morsi. Altri sono trasmesse tramite il contatto con sangue infetto o nello sperma. Un paio di varietà possono essere inalate dalle feci di ratto infetti o urina.

Se ci si sposta in una zona dove una particolare febbre emorragica è comune, si può essere infettati lì e quindi sviluppare sintomi dopo si torna a casa. Si può richiedere fino a 21 giorni per i sintomi di sviluppare.

Fattori di rischio

Semplicemente vivono o viaggiano in una zona dove una particolare febbre emorragica virale è comune aumenta il rischio di contrarre l’infezione con quel particolare virus. Molti altri fattori possono aumentare il rischio ancora di più, tra cui:

  • Lavorare con i malati
  • Macellazione animali infetti
  • Condivisione di aghi per uso di droghe per via endovenosa
  • Avere rapporti sessuali non protetti
  • Lavorando all’aperto o in edifici infestate dai topi

Complicazioni

Febbri emorragiche virali possono danneggiare la vostra:

  • Cervello
  • Occhi
  • Cuore
  • Reni
  • Fegato
  • Polmoni
  • Milza

In alcuni casi, il danno è abbastanza grave da causare la morte.

Test e diagnosi

Diagnosi specifici febbri emorragiche virali nei primi giorni di malattia può essere difficile perché i segni ed i sintomi iniziali – febbre alta, dolori muscolari, mal di testa e stanchezza estrema – sono comuni a molte altre malattie.

Per aiutare con la diagnosi, il medico è in grado di chiedere la vostra storia medica e il trasporto e l’esposizione di roditori o zanzare. Assicurati di descrivere i viaggi internazionali in dettaglio, compresi i paesi visitati e le date, nonché qualsiasi contatto si può avere avuto con possibili fonti di infezione.

Gli esami di laboratorio, di solito utilizzando un campione di sangue, sono necessari per confermare una diagnosi. Perché febbri emorragiche virali sono particolarmente virulenta e contagiosa, questi test sono di solito eseguite in laboratori appositamente designati usando precauzioni rigorose.

Trattamenti e farmaci

Farmaci

Anche se non esiste un trattamento specifico per la maggior parte delle febbri emorragiche virali, il farmaco antivirale ribavirina (Rebetol, Virazole, altri) può contribuire a ridurre il corso di alcune infezioni e prevenire le complicanze in alcuni casi.

Terapia

La terapia di supporto è essenziale. Per evitare la disidratazione, potrebbe essere necessario liquidi per aiutare a mantenere il vostro equilibrio di elettroliti – minerali che sono fondamentali per nervi e la funzione muscolare.

Chirurgici e altre procedure

Alcune persone possono beneficiare di dialisi renale, un modo artificiale di rimuovere i rifiuti dal sangue quando i reni non riescono.

Prevenzione

Prevenire febbri emorragiche virali, specialmente nelle nazioni in via di sviluppo, presenta enormi sfide. Molti dei fattori sociali, economici ed ecologici che contribuiscono alla comparsa improvvisa e la diffusione delle malattie infettive – la guerra, lo sfollamento, la distruzione dell’habitat, la mancanza di servizi igienico-sanitari e cure mediche appropriate – sono problemi che non hanno soluzioni facili.

Se vivete o viaggiate in aree dove febbri emorragiche virali sono comuni, prendere precauzioni per proteggersi dalle infezioni.

Vaccinarsi

Il vaccino contro la febbre gialla è generalmente considerato sicuro ed efficace, anche se in rari casi, possono verificarsi gravi effetti collaterali. Verificare con il Centers for Disease Control and Prevention sullo stato dei paesi che stai visitando – alcuni richiedono certificati di vaccinazione per l’ingresso. Il vaccino contro la febbre gialla non è raccomandato per i bambini sotto i 9 mesi di età o per le donne in gravidanza, soprattutto durante il primo trimestre. Vaccini per diversi tipi meno comuni di febbri emorragiche virali sono attualmente in fase di sviluppo.

Evitare zanzare e zecche

Fate del vostro meglio per evitare le zanzare e zecche, soprattutto quando si viaggia in zone dove ci sono focolai di febbri emorragiche virali. Indossare pantaloni lunghi di colore chiaro e camicie a maniche lunghe o, meglio ancora, abbigliamento permetrina rivestite. Non applicare permetrina direttamente sulla pelle. Evitare attività necessarie al tramonto e all’alba, quando le zanzare sono più attive e si applicano repellente per le zanzare con una concentrazione di 20 a 25 per cento di DEET alla vostra pelle e gli indumenti. Se vi trovate in campi tendati o alberghi locali, usare zanzariere da letto e bobine di zanzara.

Guardia contro i roditori

Se vivete in una zona dove ci sono focolai di febbri emorragiche virali, prendere queste misure per prevenire le infestazioni di roditori in casa:

  • Mantenere cibo per animali coperta e conservata in contenitori a prova di roditori.
  • Conservare rifiuti in contenitori a prova di roditori, e pulire i contenitori spesso.
  • Smaltire rifiuti su base regolare.
  • Assicurarsi che le porte e le finestre sono schermate attillati.
  • Posizionare cataste di legna e pile di mattoni e altri materiali di almeno 100 metri da casa tua.
  • Tagliare l’erba vicino e tenere pennello tagliato a meno di 100 metri da casa tua.
Powered by: Wordpress