Malattia

Il cancro della cervice

Cervical cancerCancro cervicale è un tipo di cancro che si verifica nelle cellule della cervice – la parte inferiore dell’utero che collega alla vagina. Vari ceppi di papillomavirus umano (HPV), un’infezione sessualmente trasmessa, giocano un ruolo nel causare la maggior parte dei casi di cancro cervicale.

Se esposto a HPV, il sistema immunitario di una donna impedisce solitamente il virus da fare danni. In un piccolo gruppo di donne, tuttavia, il virus sopravvive per anni, contribuendo al processo che causa alcune cellule sulla superficie della cervice a diventare cellule tumorali.

Il tasso di mortalità da cancro della cervice è in declino, in parte grazie allo screening. I medici sperano che un vaccino può prevenire la maggior parte dei casi di cancro del collo dell’utero in futuro.

Sintomi

Non è possibile che si verifichino i sintomi del cancro del collo dell’utero – precoce del cancro del collo dell’utero produce generalmente senza segni o sintomi. Come il cancro progredisce, possono apparire i seguenti segni e sintomi della più avanzata del cancro del collo dell’utero:

  • Sanguinamento vaginale dopo il rapporto, tra i periodi o dopo la menopausa
  • Acquoso perdite vaginali, sangue che possono essere pesanti e hanno un cattivo odore
  • Dolore pelvico o dolore durante il rapporto

Quando per vedere un medico
fissare un appuntamento con il vostro medico se avete qualsiasi segno o sintomo che la preoccupa.

Parlate con il medico su quando iniziare lo screening per il cancro del collo dell’utero e come spesso ripetere lo screening. Il Congresso Americano di Ostetrici e Ginecologi raccomanda che le ragazze hanno la loro prima visita con un medico ostetrico-ginecologo o di una famiglia di età compresa tra 13 e 15, o prima di iniziare l’attività sessuale, per discutere l’attività sessuale e modi per prevenire le infezioni sessualmente trasmissibili, tra cui l’HPV.

Cause

Il cancro cervicale inizia quando le cellule sane acquisiscono una mutazione genetica che trasforma le cellule normali in cellule anormali. Le cellule sane crescono e si moltiplicano a un ritmo insieme, alla fine muore in un tempo stabilito. Le cellule tumorali crescono e si moltiplicano senza controllo, e non muoiono. Le accumulando cellule anormali formano una massa (tumore). Le cellule tumorali invadono i tessuti vicini e possono staccarsi da un tumore iniziale a diffondersi in altre parti del corpo (metastasi).

Che cosa provoca il cancro del collo dell’utero non è chiaro. Tuttavia, è certo che l’infezione a trasmissione sessuale chiamato papillomavirus umano (HPV) svolge un ruolo. La prova di HPV si trova in quasi tutti i tumori cervicali. Tuttavia, l’HPV è un virus molto comune e la maggior parte delle donne con HPV non sviluppano il cancro cervicale. Questo significa che altri fattori di rischio, come ad esempio il vostro corredo genetico, l’ambiente o le vostre scelte di vita, anche determinare se potrete sviluppare il cancro cervicale.

Tipi di cancro del collo dell’utero
Il tipo di cellula in cui si è verificata la mutazione genetica iniziale determina il tipo di cancro del collo dell’utero che avete. Il tipo di cancro del collo dell’utero hai consente di determinare la vostra prognosi e il trattamento. I principali tipi di cancro cervicale sono:

  • Carcinomi a cellule squamose.  Questi inizia nelle cellule piatte, sottili che riga il fondo della cervice (cellule squamose). Questo tipo rappresenta la grande maggioranza dei cancri cervicali.
  • Adenocarcinomi.  Questi si verificano nelle cellule ghiandolari che rivestono il canale cervicale. Questi tumori costituiscono una porzione più piccola dei tumori cervicali.

Talvolta entrambi i tipi di cellule sono coinvolte nel cancro cervicale. Tumori molto rari possono verificarsi in altre cellule della cervice.

Fattori di rischio

Questi fattori possono aumentare il rischio di cancro della cervice uterina:

  • Molti partner sessuali.  Maggiore è il numero di partner sessuali – e il maggior numero del vostro partner di partner sessuali – la maggiore la probabilità di acquisire l’HPV.
  • Attività sessuale precoce.  Avere rapporti sessuali prima dei 18 anni aumenta il rischio di HPV.
  • Altre infezioni trasmesse sessualmente (STI).  Se si dispone di altre malattie sessualmente trasmissibili – come la clamidia, la gonorrea, la sifilide o l’HIV / AIDS – la più grande è la tua occasione di avere anche l’HPV.
  • Un sistema immunitario debole.  maggior parte delle donne che sono infettati con HPV non sviluppano mai il cancro cervicale. Tuttavia, se si dispone di una infezione da HPV e il vostro sistema immunitario è indebolito da un’altra condizione di salute, si può essere più probabilità di sviluppare il cancro del collo dell’utero.
  • Il fumo di sigaretta.  fumo e l’infezione da HPV possono lavorare insieme per causare il cancro cervicale.

Complicazioni

Trattamenti per il cancro cervicale invasivo spesso rendono impossibile una gravidanza in futuro. Per molte donne – specialmente le donne più giovani e coloro che devono ancora iniziare una famiglia – l’infertilità è un effetto collaterale di un trattamento doloroso. Se siete preoccupati per la vostra capacità di rimanere incinta in futuro, ne parli con il medico prima di iniziare il trattamento. Nella maggior parte dei casi, la conservazione della fertilità è più efficace che cercare di ripristinare la fertilità dopo il trattamento.

Prepararsi per un appuntamento

Fissare un appuntamento con il vostro medico se avete qualsiasi segno o sintomo che la preoccupa. Se sei il pensiero di avere il cancro cervicale, si può fare riferimento ad un medico specializzato nel trattamento dei tumori ginecologici (oncologo ginecologico).

Ecco alcune informazioni per aiutarvi a ottenere pronto per l’appuntamento, e cosa aspettarsi dal proprio medico.

Cosa si può fare

  • Scrivete la vostra storia medica,  comprese le altre condizioni con le quali siete stati diagnosticati.
  • Nota ogni storia personale che ha aumentato il rischio di infezioni a trasmissione sessuale,  come l’attività sessuale precoce, più partner o di rapporti sessuali non protetti.
  • Fate una lista dei vostri farmaci.  Includere  tutti i farmaci da prescrizione o over-the-counter si sta assumendo, così come tutte le vitamine, integratori e rimedi a base di erbe.
  • Scrivete le domande da porre  al medico. Creare la vostra lista di domande in anticipo può aiutare a fare la maggior parte del vostro tempo con il vostro medico.

Domande da porre al medico possono includere:

  • Devo cancro del collo dell’utero?
  • Ha il mio diffusione del cancro?
  • Che approccio di trattamento mi consiglia?
  • Quali sono i possibili effetti collaterali o complicanze di questo trattamento?
  • Sono a rischio di questa condizione ricorrente?
  • Quanto spesso avrò bisogno le visite di follow-up dopo aver finito il trattamento?
  • Ci sono opuscoli o altro materiale stampato che posso portare con me sono? Quali siti web mi consiglia?

Cosa aspettarsi dal proprio medico
Il medico rischia di farti una serie di domande. Essere pronti a rispondere alle loro può riservarsi il tempo di andare oltre tutti i punti che si desidera parlare in profondità. Il medico può chiedere:

  • Quali sono i sintomi?
  • Quando hai notato questi sintomi?
  • Hanno i sintomi cambiati nel corso del tempo?
  • Avete avuto il Pap test regolarmente da quando sei diventato sessualmente attiva?
  • Hai mai avuto risultati del Pap test anomali in passato?
  • Sei mai stato curato per una malattia cervicale in passato?
  • Sei stato diagnosticato con eventuali infezioni a trasmissione sessuale?
  • Sei stato diagnosticato con altre condizioni mediche?
  • Hai mai preso farmaci che sopprimono il sistema immunitario?
  • Hai o hai fumato? Quanto costa?
  • Vuoi avere figli in futuro?

I test e diagnosi

Screening
Quando il cancro del collo dell’utero è rilevato nelle sue prime fasi, il trattamento è più probabile che sia successo. Screening regolare per il cancro del collo dell’utero e cambiamenti precancerose della cervice è raccomandato per tutte le donne. La maggior parte delle linee guida suggeriscono di screening a partire dall’età di 21. Lo screening per il cancro cervicale comprende:

  • Pap test.  Nel corso di un Pap test, il medico pennelli cellule dal collo dell’utero – la stretta al collo dell’utero – e invia il campione ad un laboratorio per essere esaminati per anomalie. Un Pap test in grado di rilevare le cellule anomale nel collo dell’utero, comprese le cellule tumorali e le cellule che mostrano variazioni (displasia), che aumentano il rischio di cancro cervicale.
  • Test HPV DNA.  Il medico può anche utilizzare un test di laboratorio chiamato il test HPV DNA per determinare se si sono infettati con uno dei tipi di HPV che hanno più probabilità di portare al cancro del collo dell’utero. Come il Pap test, il test HPV DNA prevede la raccolta delle cellule dal collo dell’utero per le prove di laboratorio.Il test del DNA di HPV non sostituisce il regolare screening Pap, e non è usato per schermare le donne più giovani di 30 con normali risultati di Pap. Tuttavia, un test HPV può essere combinato con un Pap test di estendere il periodo di screening raccomandati da tre a cinque anni per le donne tra i 30 ei 65 anni. La maggior parte delle infezioni da HPV in donne di questa fascia di età chiarire in proprio e non sono associati al cancro del collo dell’utero.

Diagnosi
In caso di segni e sintomi di cancro cervicale o se il Pap test ha rivelato le cellule cancerose, è possibile sottoporsi a ulteriori esami per diagnosticare il cancro. Per fare una diagnosi, il medico può:

  • Esaminate la vostra cervice.  Durante un esame chiamato colposcopia, il medico utilizza uno speciale microscopio (colposcopio) per esaminare il collo dell’utero per le cellule anormali. Se il medico identifica le aree inusuali, lui o lei può prendere un piccolo campione di cellule per l’analisi (biopsia).
  • Prelevare un campione di cellule cervicali.  Nel corso di una procedura di biopsia il medico rimuove un campione di cellule dal collo dell’utero insoliti con attrezzi speciali biopsia.
  • Rimuovere una zona a forma di cono di cellule cervicali.  Una biopsia a cono (conizzazione) – così chiamato perché si tratta di prendere un campione a forma di cono della cervice – consente al medico di ottenere strati più profondi di cellule cervicali per i test di laboratorio. Il medico può utilizzare un bisturi, laser o anello di filo elettrificato per tagliare il tessuto.

Staging
Se il medico determina che avete il cancro della cervice uterina, verrete sottoposti a ulteriori test per determinare se il cancro si è diffuso e in che misura – un processo chiamato stadiazione. Lo stage del cancro è un fattore chiave nel decidere il vostro trattamento. Esami di stadiazione sono:

  • Esami di imaging.  esami come i raggi X, la tomografia computerizzata (TC) e la risonanza magnetica (MRI) aiuta il medico a determinare se il tumore si è diffuso oltre la cervice.
  • Esame visivo della vescica e del retto.  Il medico può utilizzare gli ambiti speciali per vedere dentro la vescica (cistoscopia) e del retto (rettoscopia).

Il medico quindi assegna il tumore in una fase – di solito un numero romano. Fasi di cancro cervicale sono:

  • Fase  I.  Il cancro è confinato alla cervice.
  • Fase II.  Cancer in questa fase comprende la cervice e dell’utero, ma non si è diffuso alla parete pelvica o la porzione inferiore della vagina.
  • Fase III.  Cancer in questa fase è spostato oltre la cervice e utero alla parete pelvica o la porzione inferiore della vagina.
  • Fase IV.  In questa fase, il tumore si è diffuso ad organi vicini, come la vescica o il retto, o si è diffuso ad altre zone del corpo, come i polmoni, fegato o le ossa.

Trattamenti e farmaci

Il trattamento per il cancro cervicale dipende da diversi fattori, come ad esempio la fase del cancro, altri problemi di salute che possono avere e le vostre preferenze circa il trattamento.Le opzioni di trattamento possono comprendere:

  • Chirurgia.  chirurgia per rimuovere l’utero (isterectomia) viene in genere utilizzata per curare le prime fasi del cancro del collo dell’utero. Un semplice isterectomia comporta la rimozione del tumore, la cervice e l’utero. Semplice isterectomia è tipicamente un opzione solo quando il tumore è molto presto – invasione è inferiore a 3 millimetri (mm) nella cervice. Un intervento di isterectomia radicale – rimozione della cervice, utero, parte della vagina e dei linfonodi nella zona – è il trattamento chirurgico standard quando c’è invasione superiore a 3 mm nella cervice.L’isterectomia può curare tumori del collo dell’utero in fase iniziale e prevenire il cancro di tornare, ma la rimozione dell’utero rende impossibile una gravidanza.
  • Radiazione.  radioterapia utilizza energia ad alta potenza per uccidere le cellule tumorali. La radioterapia può essere somministrata dall’esterno mediante radioterapia esterna o interna (brachiterapia) da dispositivi che immettono riempiti di materiale radioattivo in prossimità del collo dell’utero. La radioterapia è efficace quanto la chirurgia per cancro del collo dell’utero in stadio precoce. Per le donne con cancro cervicale più avanzata, combinata con la chemioterapia radiazioni è considerato il trattamento più efficace.Entrambi i metodi di radioterapia possono essere combinati. La radioterapia può essere usato da solo, con la chemioterapia, prima di un intervento chirurgico per ridurre un tumore o dopo un intervento chirurgico per uccidere eventuali cellule tumorali residue. Donne premenopausa possono interrompere le mestruazioni come risultato di radioterapia e iniziare la menopausa.
  • Chemioterapia.  chemioterapia utilizza farmaci per uccidere le cellule tumorali.Farmaci chemioterapici, che possono essere usati da soli o in combinazione tra loro, di solito sono iniettati in vena e viaggiano in tutto il corpo uccidere cellule in rapida crescita, comprese le cellule tumorali. Basse dosi di chemioterapia sono spesso combinati con la radioterapia, la chemioterapia poiché può aumentare gli effetti della radiazione. Dosi più elevate di chemioterapia sono utilizzati per controllare il cancro cervicale avanzato che non può essere curabile. Alcuni farmaci chemioterapici possono causare sterilità e menopausa precoce nelle donne in premenopausa.

Coping e supporto

Nessuno può essere preparato per una diagnosi di cancro. È possibile, tuttavia, cercare di gestire lo shock e la paura ti senti prendendo misure per controllare quello che puoi sulla tua situazione. Ogni donna si occupa di una diagnosi di cancro del collo dell’utero a modo suo. Con il tempo si scoprirà quello che ti aiuta a far fronte. Fino ad allora, si può iniziare a prendere il controllo, cercando di:

  • Per saperne abbastanza sul cancro cervicale per prendere decisioni circa la vostra cura.  scrivere le vostre domande e chiedere loro al prossimo appuntamento con il medico. Prendi un amico o un membro della famiglia a venire agli appuntamenti con voi per prendere appunti. Chiedete al vostro team sanitario per ulteriori fonti di informazione. Per saperne abbastanza sulla tua cancro cervicale in modo che ti senti sicuro nel prendere le decisioni in merito alla terapia. Contattare il National Cancer Institute a 800-4-CANCRO (800-422-6237) o andare online per informazioni. L’American Cancer Society offre anche il supporto e le informazioni sul proprio sito internet e per telefono al numero 800-ACS-2345 (800-227-2345).
  • Creare una rete di sostegno.  Non faccia la diagnosi da solo. Amici e familiari sono probabilmente sentono indifesi e impauriti, anche. Vogliono aiutare, in modo da li prendere sulle loro offerte. Chiedere cari ad assumere mansioni quotidiane come cucinare, lavori domestici o di cura dei figli. Parla con amici e familiari quando si senti sopraffatto. Altre persone con cancro in grado di offrire un sostegno emotivo unico durante la diagnosi e il trattamento. Collegare con i superstiti del cancro attraverso gruppi di sostegno – nella tua comunità e sul web. Chiedete al vostro team sanitario sui gruppi di sostegno nella vostra comunità o contattare il capitolo locale della American Cancer Society.
  • Prendetevi del tempo per voi stessi.  Abbi cura di te durante il trattamento del cancro.E ‘OK per raccontare agli amici e parenti che avete bisogno di un po’ di tempo per voi stessi. Scrivere in un giornale, ascoltare musica o fare passeggiate possono essere tutti i modi benefico per ridurre lo stress e far fronte con le tue emozioni.

Prevenzione

Si può ridurre il rischio di cancro cervicale se:

  • Utilizzare un preservativo ogni volta che si hanno rapporti sessuali, per ridurre il rischio di contrarre l’HPV
  • Ritardare il primo rapporto sessuale
  • Avere meno partner sessuali
  • Evitare di fumare
  • Vaccinarsi contro l’HPV

Vaccinarsi contro l’HPV
vaccini in grado di proteggere contro i più pericolosi tipi di HPV – il virus che ha un ruolo nel causare la maggior parte dei tumori del collo dell’utero. La vaccinazione è disponibile per ragazze dai 9 ai 12, così come le ragazze e le donne da 13 a 26 se non hanno ricevuto già il vaccino. Il vaccino è più efficace se somministrato alle ragazze prima che diventino sessualmente attivi.

Anche se è auspicabile che il vaccino impedirà casi di cancro cervicale più, non può impedire le infezioni di ogni virus che causa il cancro cervicale. Pap test di routine per lo screening del cancro del collo dell’utero rimangono importanti.

Avere Pap test di routine
Pap test di routine in grado di rilevare le condizioni precancerose della cervice in modo che possano essere seguiti o trattati, al fine di prevenire il cancro del collo dell’utero. Lavora con il tuo medico per determinare il miglior programma per il Pap test. La maggior parte delle organizzazioni mediche suggeriscono le donne cominciano Pap test di routine a 21 anni. Per le donne di età compresa tra 21 ei 29 anni, la maggior parte delle organizzazioni consiglia di avere il test ogni due o tre anni. Per le donne tra i 30 ei 65 anni, la raccomandazione è per un Pap test ogni tre anni, o ogni cinque anni quando il Pap test è combinato con un test HPV.Parlate con il medico su cosa è meglio per voi.

Se siete ad alto rischio di cancro del collo dell’utero, avrete bisogno di Pap test più frequenti.Se hai avuto un intervento di isterectomia, parlare con il medico in merito all’opportunità di continuare a ricevere il Pap test. Se l’isterectomia è stato fatto per una condizione non cancerosa, come fibromi, si può essere in grado di interrompere il Pap test di routine, ma gli esami non pelvici. Se l’isterectomia è stato fatto per una condizione precancerosa o cancerosa, il vostro canale vaginale ha ancora bisogno di essere controllati per variazioni anomale.

Powered by: Wordpress