Malattia

Indigestione

IndigestioneIndigestione – chiamato anche dispepsia o mal di stomaco – è un termine generico che descrive disagio nella parte superiore dell’addome. Indigestione non è una malattia, ma piuttosto alcuni sintomi si verificano, tra cui dolori addominali e una sensazione di pienezza subito dopo si inizia a mangiare. Anche se indigestione è comune, come si verifica indigestione può differire da altre persone. I sintomi di indigestione possono essere percepiti occasionalmente o spesso come ogni giorno.

Indigestione può essere un sintomo di un’altra malattia digestiva. Indigestione che non è causato da una malattia sottostante può essere alleviato con i cambiamenti dello stile di vita e farmaci.

Sintomi

Le persone con indigestione possono avere uno o più dei seguenti sintomi:

  • Pienezza precoce durante il pasto. Non hai mangiato molto del vostro pasto, ma già sentire piena e non può essere in grado di finire di mangiare.
  • La pienezza scomodo dopo un pasto.  Pienezza dura più a lungo di quanto dovrebbe.
  • Disagio nella parte superiore dell’addome.  si sente un lieve a grave dolore nella zona tra la parte inferiore dello sterno (sterno), e l’ombelico.
  • Bruciore nella parte superiore dell’addome.  Ti senti un calore disagio o sensazione di bruciore tra la parte inferiore dello sterno e l’ombelico.
  • Gonfiore nella parte superiore dell’addome.  Ti senti una sensazione di disagio di tenuta.
  • Nausea.

Sintomi meno frequenti sono il vomito ed eruttazione.

A volte le persone con indigestione anche esperienza bruciore di stomaco, ma bruciore di stomaco e indigestione sono due condizioni separate. Bruciore di stomaco è un dolore o sensazione di bruciore al centro del petto che può irradiarsi nel vostro collo o alla schiena durante o dopo i pasti.

Quando per vedere un medico
indigestione lieve di solito è nulla di cui preoccuparsi. Consultare il medico se il disturbo persiste per più di due settimane. Rivolgersi al proprio medico se il dolore è grave o accompagnata da:

  • Perdita di peso non intenzionale o perdita di appetito
  • Vomito ripetuto o vomito con sangue
  • Nero, sgabelli catramosi
  • Deglutizione difficoltà che peggiora progressivamente
  • Stanchezza o debolezza, che possono essere sintomi di anemia

Chiedere immediatamente un medico se si hanno:

  • Mancanza di respiro, sudorazione o dolore al petto che si irradia alla mandibola, al collo o al braccio
  • Dolore toracico da sforzo o stress

Cause

Indigestione ha molte possibili cause. Spesso, indigestione è legato allo stile di vita e può essere innescato da cibo, bevande o farmaci. Le cause più comuni di indigestione includono:

  • Eccesso di cibo o mangiare troppo in fretta
  • Grassi, grassi o cibi piccanti
  • Troppa caffeina, alcool, cioccolata o bevande gassate
  • Fumo
  • Ansia
  • Alcuni antibiotici, antidolorifici e integratori di ferro

Talvolta indigestione è causata da altre malattie digestive, tra cui:

  • Gastrite
  • Ulcere peptiche
  • Celiachia
  • Calcoli biliari
  • Stitichezza
  • Infiammazione del pancreas (pancreatite)
  • Il cancro dello stomaco
  • Blocco intestinale
  • Riduzione del flusso sanguigno a livello intestinale (ischemia intestinale)

Indigestione con nessuna causa evidente è noto come dispepsia funzionale o mal di stomaco non ulcerosa.

Complicazioni

Sebbene indigestione di solito non hanno complicazioni gravi, può influenzare la qualità della vita, facendo sentire a disagio e causando a mangiare di meno. Quando indigestione è causato da una condizione di base, tale condizione può anche avere le sue complicazioni.

Prepararsi per un appuntamento

È molto probabile che iniziare a vedere il vostro medico di famiglia, oppure si può fare riferimento ad un medico specializzato in malattie dell’apparato digerente (gastroenterologo).Ecco alcune informazioni per aiutarvi a ottenere pronto per l’appuntamento e sapere cosa aspettarsi dal proprio medico.

Cosa si può fare

  • Essere a conoscenza di eventuali restrizioni pre-appuntamento,  come non mangiare cibo solido il giorno prima dell’appuntamento.
  • Scrivete i vostri sintomi,  anche quando hanno iniziato e come essi possono essere modificati o peggiorata nel corso del tempo.
  • Fate un elenco di tutti i farmaci,  vitamine o integratori.
  • Scrivi la tua informazioni mediche chiave,  incluse altre condizioni diagnosticate.
  • Scrivere tutte le informazioni personali,  comprese le eventuali modifiche recenti o fattori di stress nella vostra vita, nonché una descrizione dettagliata della vostra dieta tipica quotidiana.
  • Scrivete le domande di chiedere al  vostro medico.

Alcune domande fondamentali da porre al medico sono:

  • Qual è la causa più probabile dei miei sintomi?
  • Pensi che la mia condizione è temporanea o cronica?
  • Che tipo di prove ho bisogno?
  • Quali trattamenti possono aiutare?
  • Ci sono delle restrizioni dietetiche che devo seguire?

Oltre alle domande che hai preparato di chiedere al vostro medico, non esitate a fare domande durante il vostro appuntamento.

Cosa aspettarsi dal proprio medico
Sii pronto a rispondere alle domande Il medico può chiedere:

  • Quando hai cominciate sperimentare i sintomi, e quanto sia grave sono?
  • I sintomi sono in continuo o occasionale?
  • Che cosa, se non altro, sembra migliorare o peggiorare i sintomi?
  • Quali farmaci e antidolorifici si fa a prendere?
  • Che cosa si mangia e si beve, compreso l’alcool, in una giornata tipica?
  • Come siete stati sente emotivamente?
  • Usi tabacco? Se è così, non si fuma, masticare o entrambi?
  • Sono i sintomi meglio o peggio a stomaco vuoto?
  • Ha vomitato sangue o materiale nero?
  • Avete avuto cambiamenti nelle abitudini intestinali, comprese le feci di tornitura nero?

Test e diagnosi

Il medico è probabile che iniziare con una storia di salute e di un approfondito esame fisico. Tali valutazioni potranno essere sufficienti se il vostro indigestione è mite e non stai vivendo alcuni sintomi, come la perdita di peso e vomito ripetuto.

Ma se il vostro indigestione cominciò improvvisamente, e si stanno vivendo sintomi gravi o di età superiore a 50 anni, il medico può raccomandare:

  • Gli esami di laboratorio,  per verificare eventuali problemi di tiroide o di altri disturbi metabolici.
  • Breath e sgabello test,  per verificare la presenza di Helicobacter pylori (H. pylori), i batteri associati con ulcere peptiche, che può causare indigestione. Test H. pylori è controversa perché studi suggeriscono benefici limitati dai trattare il batterio.
  • Endoscopia,  per verificare anomalie nel vostro tratto digestivo superiore. Un campione di tessuto (biopsia) può essere prelevato per l’analisi.
  • Esami di imaging (X-ray o TC),  per verificare la presenza di ostruzione intestinale.

Se il test iniziale non riesce a fornire una causa, il medico può diagnosticare la dispepsia funzionale.

Trattamenti e farmaci

Cambia stile di vita possono contribuire ad alleviare indigestione. Il medico può raccomandare:

  • Evitare cibi che scatenano l’indigestione
  • Mangiare cinque o sei piccoli pasti al giorno invece di tre grandi pasti
  • Riducendo o eliminando l’uso di alcol e caffeina
  • Evitare alcuni antidolorifici, come l’aspirina, ibuprofene e naprossene
  • Trovare alternative per i farmaci che attivano indigestione
  • Controllare lo stress e l’ansia

Se la vostra indigestione persiste, i farmaci possono aiutare. Over-the-counter antiacidi sono in genere la prima scelta. Altre opzioni includono:

  • Gli inibitori della pompa protonica (PPI),  che può ridurre l’acidità di stomaco. IPP può essere raccomandato se si verificano bruciore di stomaco con indigestione.
  • Antagonisti H-2-recettori (H2RAs),  che possono anche ridurre l’acidità di stomaco.
  • Procinetici,  che può essere utile se il vostro stomaco si svuota lentamente.
  • Gli antibiotici,  se i batteri H. pylori stanno causando la vostra indigestione.
  • Antidepressivi o farmaci anti-ansia,  che possono alleviare il disagio da indigestione diminuendo la vostra sensazione di dolore .

Stile di vita e rimedi casalinghi

Indigestione Lieve spesso può essere aiutato con i cambiamenti dello stile di vita, tra cui:

  • Mangiare piccoli pasti più frequenti.  Masticare il cibo lentamente e completamente.
  • Evitare trigger.  cibi grassi e piccanti, cibi trasformati, bevande gassate, caffeina, alcol e fumo possono innescare indigestione.
  • Il mantenimento di un peso sano.  chili in eccesso mettere pressione sul vostro addome, spingendo verso l’alto il vostro stomaco e causando acido per eseguire il backup nel vostro esofago.
  • Esercizio fisico regolarmente.  esercizio fisico aiuta a mantenere fuori peso in più e promuove una migliore digestione.
  • Gestire lo stress.  Creare un ambiente tranquillo durante i pasti. Pratica tecniche di rilassamento, come la respirazione profonda, la meditazione o lo yoga. Trascorrere il tempo facendo cose che ti piacciono. Ottenere l’abbondanza di sonno.
  • Cambiare i farmaci.  Con l’approvazione del vostro medico, fermare o tagliare su antidolorifici o altri farmaci che possono irritare le pareti dello stomaco. Se questo non è un’opzione, essere sicuri di prendere questi farmaci con il cibo.

Medicina alternativa

I trattamenti alternativi e complementari possono contribuire ad alleviare indigestione, anche se nessuno di questi trattamenti è stato ben studiato. Questi trattamenti comprendono:

  • Tisana con menta piperita.
  • STW5 (Iberogast), un integratore liquido che contiene estratti di erbe, tra cui candytuft amaro, foglie di menta, cumino e radice di liquirizia. STW5 può funzionare, riducendo la produzione di acido gastrico.
  • Estratto di foglie di carciofo, disponibile come integratore. Estratto di foglie di carciofo può funzionare stimolando il flusso della bile dal fegato per migliorare la digestione.Alcune persone possono provare flatulenza o una reazione allergica.
  • Trattamento psicologico, tra cui la modificazione del comportamento, tecniche di rilassamento, la terapia cognitivo-comportamentale e ipnoterapia.
  • L’agopuntura, che può funzionare bloccando le vie di nervi che portano sensazioni di dolore al cervello.

Verificate sempre col vostro medico prima di prendere qualsiasi integratori per essere sicuri che si sta assumendo una dose sicura e che il supplemento non interagire negativamente con i farmaci che stai prendendo.

Powered by: Wordpress