Malattia

La sindrome da iperstimolazione ovarica

La sindrome da iperstimolazione ovaricaLa sindrome da iperstimolazione ovarica (OHSS) di solito si verifica a seguito di assunzione di farmaci ormonali che stimolano lo sviluppo delle uova nelle ovaie di una donna. Questi farmaci iniettabili possono essere prescritti per il trattamento dell’infertilità. Nella sindrome da iperstimolazione ovarica, le ovaie diventano gonfie e doloranti.

Circa un quarto delle donne che prendono farmaci per la fertilità iniettabili ottenere una forma lieve di sindrome da iperstimolazione ovarica, che va via dopo circa una settimana. Se rimane incinta dopo l’assunzione di uno di questi farmaci per la fertilità, tuttavia, i sintomi della sindrome da iperstimolazione ovarica possono durare diverse settimane. Una piccola percentuale di donne che assumono farmaci per la fertilità sviluppare una forma più grave di sindrome da iperstimolazione ovarica, che può causare un rapido aumento di peso, dolori addominali, vomito e mancanza di respiro.

Sintomi

Nella maggior parte dei casi, i sintomi della OHSS iniziano entro 10 giorni dopo si prendono farmaci per stimolare l’ovulazione. La gravità dei sintomi varia OHSS, ed i sintomi possono peggiorare o migliorare nel tempo.

Moderato OHSS

  • Da lieve a moderato dolore addominale che può andare e venire
  • Gonfiore addominale o aumento circonferenza
  • Nausea
  • Vomito
  • Diarrea
  • Tenerezza nella zona delle ovaie

OHSS grave

  • Rapido aumento di peso, come ad esempio un aumento di 5 a 10 chili in 1-2 giorni o aumento di peso di oltre 10 chili in tre o più giorni
  • Dolore addominale severo
  • Grave, nausea e vomito persistente
  • Diminuzione della frequenza urinaria
  • Urine scure
  • Mancanza di respiro
  • Addome stretto o allargato
  • Vertigini

Quando per vedere un medico
se si hanno sintomi di sindrome da iperstimolazione ovarica, informi il medico. Anche se avete una forma lieve della sindrome, il medico vorrà osservare voi per l’aumento di peso o peggioramento dei sintomi. Se i sintomi sono gravi, durare più di una settimana o peggiorare, consultare un medico.

Cause

La sindrome da iperstimolazione ovarica si sviluppa dopo si prende un tipo di farmaco di fertilità che agisce direttamente sulle vostre ovaie, stimolandoli a produrre più uova. Questo trattamento è più probabilità di causare sintomi di iperstimolazione ovarica che è l’approccio più comune per indurre l’ovulazione – trattamento con clomifene (Clomid, Serophene), un farmaco che viene dato come una pillola si prendono per bocca. Il medico potrebbe prescrivere farmaci per via orale in un primo momento prima di passare ai farmaci iniettabili, perché i farmaci orali sono più facili da prendere e sono meno costosi.

I farmaci ormonali più probabilità di essere coinvolti con lo sviluppo di OHSS sono:

  • Ormone follicolo-stimolante (FSH), che stimola la formazione di cisti multiple piene di liquido (follicoli) sulle ovaie
  • Ormone luteinizzante (LH), che supporta la maturazione delle uova e induce l’ovulazione
  • Gonadotropina umana della menopausa (HMG), che ha sia LH e FSH
  • Gonadotropina corionica umana (HCG), uno stand-in per il picco di LH che, in cicli naturali, fa sì che il follicolo di rilasciare l’uovo

OHSS di solito accade dopo la fase follicolo-stimolante di una terapia della fertilità, quando si riceve un’iniezione di HCG per indurre l’ovulazione. In genere, segni e sintomi appaiono entro i primi 10 giorni dopo l’iniezione, quando i vasi sanguigni ovarici hanno una reazione anomala per l’ormone e cominciano a trapelare fluido. Questo fluido può gonfiarsi ovaie e talvolta muove nell’addome in grandi quantità.

Alcune donne possono anche sviluppare OHSS durante una gravidanza ottenuta dopo induzione dell’ovulazione, come la gravidanza stessa induce un naturale aumento dei livelli di HCG.

Fattori di rischio

I fattori che aumentano il rischio di sviluppare OHSS includono:

  • La sindrome dell’ovaio policistico – un disturbo riproduttivo comune che causa periodi mestruali irregolari, la crescita di peli in eccesso e insolito aspetto delle ovaie in ecografia
  • Grande numero di follicoli
  • Giovane età
  • Basso peso corporeo
  • Alto o aumentando vertiginosamente il livello di estradiolo (estrogeni) prima di un colpo di HCG
  • Episodi precedenti di OHSS
  • Emicrania
  • Gravidanza con più bambini in una sola volta

Giovani donne con sindrome dell’ovaio policistico che hanno molti follicoli sono a più alto rischio di sindrome da iperstimolazione ovarica. Ma conoscendo questi fattori di rischio non predice esattamente chi otterrà OHSS, e, talvolta, la sindrome colpisce le donne senza fattori di rischio.

Complicazioni

Circa 1-2 per cento delle donne sottoposte a stimolazione ovarica sviluppare una grave forma di sindrome da iperstimolazione ovarica. Le complicanze della OHSS grave possono includere:

  • Raccolta di liquido nell’addome (ascite) ea volte il torace
  • Disturbi elettrolitici (sodio, potassio, altri)
  • Coaguli di sangue nei vasi di grandi dimensioni, di solito delle gambe
  • Insufficienza renale
  • Torsione (torsione) di un ovaio
  • La rottura di una cisti in un ovaio, che può portare a gravi emorragie
  • Problemi respiratori (sindrome da distress respiratorio acuto)

Alcune di queste complicanze possono essere pericolose per la vita, ma OHSS è improbabile che essere fatale. OHSS grave può aumentare la probabilità di perdita di gravidanza, sia attraverso aborto spontaneo o cessazione a causa di complicazioni.

Test e diagnosi

La diagnosi di sindrome da iperstimolazione ovarica si basa su i sintomi piuttosto che su qualsiasi prova. Durante il trattamento con farmaci per la fertilità, il medico valuterà periodicamente le ovaie con un esame ecografico vaginale. Questa procedura utilizza le onde sonore per creare un’immagine della parte interna delle ovaie. I follicoli ovarici appaiono scure, aree circolari. Se si dispone di OHSS, l’ecografia può mostrare che le ovaie si gonfiano, con grandi cisti piene di liquido in cui i follicoli sviluppati.

Trattamenti e farmaci

La sindrome da iperstimolazione ovarica di solito va via da solo entro una settimana o due, o un po ‘più a lungo se sei incinta. Il trattamento è volto a mantenere il massimo comfort, riducendo l’attività ovarica e di evitare le complicazioni.

Moderato OHSS
Se i sintomi peggiorano rapidamente e durano più a lungo di una settimana, chiamare il medico. Il trattamento per moderato OHSS può comportare:

  • Prendere o farmaci anti-nausea o antidolorifici o entrambi
  • Avere frequenti esami fisici ed esami ad ultrasuoni
  • Pesarsi ogni giorno e la misurazione della circonferenza addominale, rilevando eventuali modifiche
  • Misurazione del flusso di urina ogni giorno
  • Vedendo il vostro medico per ottenere esami del sangue per monitorare la disidratazione, squilibrio elettrolitico e altri problemi
  • Bere grandi quantità di liquidi, come bevande sportive
  • Svuotamento liquidi in eccesso tramite un ago inserito nella cavità addominale
  • Rimanere il più attivi possibile e indossare calze elastiche per aiutare a prevenire la formazione di coaguli di sangue

OHSS grave
Se si sviluppano segni o sintomi di malattia grave, potrebbe essere necessario essere ricoverato in ospedale per un attento monitoraggio e il trattamento più aggressivo, compreso per via endovenosa (IV) fluidi. Gravi complicanze possono richiedere ulteriori trattamenti, come ad esempio un intervento chirurgico per una cisti ovarica rottura o di terapia intensiva per il fegato o polmoni complicazioni. Il trattamento può includere anche i farmaci anticoagulanti per ridurre il rischio di formazione di coaguli di sangue nelle gambe.

Stile di vita e rimedi casalinghi

La maggior parte delle donne che sviluppano OHSS possono continuare la loro routine giorno per giorno. Per i sintomi lievi, seguire queste raccomandazioni:

  • Per alleviare il disagio addominale, prendere over-the-counter antidolorifici come il paracetamolo (Tylenol, altri) o ibuprofene (Advil, Motrin, altri).
  • Evitare rapporti sessuali, per quanto possa essere doloroso e può causare una cisti nel tuo ovaio alla rottura.
  • Mantenere un livello di attività fisica leggera, ma evitare attività faticose o ad alto impatto.
  • Pesarsi sulla stessa scala e misura intorno al vostro addome ogni giorno; informi il medico di qualsiasi rapida o inusuale aumento di peso, o aumento delle dimensioni addominali.
  • Chiamate il vostro medico se i sintomi peggiorano.

Prevenzione

Per ridurre la possibilità che potrete sviluppare sindrome da iperstimolazione ovarica, il medico creerà un piano individualizzato per i vostri farmaci per la fertilità, tenendo conto di eventuali fattori di rischio che avete per OHSS. Il medico dovrà anche monitorare con attenzione ogni ciclo di trattamento con frequenti o giornaliere esami ad ultrasuoni per visualizzare lo sviluppo dei follicoli, e con esami del sangue per controllare il livello di estradiolo.

Il medico può utilizzare una varietà di strategie per aiutare a prevenire la sindrome da iperstimolazione ovarica:

  • Regolazione del dosaggio del farmaco.  Il medico userà la dose più bassa possibile di gonadotropine per raggiungere gli obiettivi di stimolare le ovaie e dell’ovulazione.
  • Costeggiando.  Se i livelli di estradiolo sono alti o un gran numero di follicoli hanno sviluppato, il medico può interrompere le iniezioni di gonadotropina e attendere un paio di giorni prima di dare HCG, che induce l’ovulazione. Questo è noto come “inerzia”.
  • Evitare l’uso di HCG.  Perché OHSS si sviluppa solo dopo HCG è dato, alternative alla HCG per innescare l’ovulazione sono oggetto di studio come un modo per prevenire l’OHSS.
  • Follicolo aspirazione e congelare tutti gli embrioni.  Per le donne sottoposte a IVF, tutti i follicoli (mature e immature) possono essere rimossi (aspirato) per ridurre il rischio di OHSS. I follicoli maturi sono fecondati e congelati, e le ovaie sono autorizzati a riposare per uno o due cicli. Poi il numero desiderato di embrioni vengono scongelati e trasferiti al tuo utero. Questa procedura riduce leggermente la probabilità di gravidanza e costa di più, ma quasi elimina il rischio di OHSS.
Powered by: Wordpress