Malattia

La sindrome dell’ovaio policistico

La sindrome dell'ovaio policisticoLa sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) è un disordine ormonale comune tra le donne in età riproduttiva. Il nome della condizione deriva dalla comparsa delle ovaie nella maggior parte, ma non tutti, donne con il disturbo – ampliata e contenente numerose piccole cisti situati lungo il bordo esterno di ciascun ovaio (aspetto policistico).

Periodi frequenti o prolungati mestruali, la crescita di peli in eccesso, l’acne e l’obesità possono tutti verificarsi nelle donne con sindrome dell’ovaio policistico. Negli adolescenti, le mestruazioni poco frequenti o assente può segnalare la condizione. Nelle donne l’adolescenza passato, la difficoltà di rimanere incinta o aumento di peso può essere il primo segno.

La causa esatta della sindrome dell’ovaio policistico è sconosciuta. Diagnosi e il trattamento precoce può ridurre il rischio di complicanze a lungo termine, come il diabete di tipo 2 e malattie cardiache.

Sintomi

Policistico La sindrome dell’ovaio segni e sintomi spesso iniziano subito dopo che una donna prima comincia ad avere periodi (menarca). In alcuni casi, PCOS sviluppa successivamente durante gli anni riproduttivi, per esempio, in risposta ad aumento di peso sostanziale.

Segni e sintomi variano da persona a persona, sia nel tipo e la gravità. Per essere diagnosticati con la condizione, il medico cerca almeno due dei seguenti elementi:

  • Mestruali anomalia.  Questa è la caratteristica più comune. Esempi di anomalie mestruali includono intervalli mestruali più lunghi di 35 giorni; meno di otto cicli mestruali all’anno; mancanza di mestruazioni per quattro mesi o più; e dei periodi che possono essere scarsa o pesante prolungato.
  • Eccesso di androgeni.  Elevati livelli di ormoni maschili (androgeni) possono causare sintomi fisici, come l’eccesso del viso e dei capelli del corpo (irsutismo), acne adulta o grave acne adolescenziale, e calvizie maschile (alopecia androgenetica). Tuttavia, i segni fisici di eccesso di androgeni variano con l’etnia, così a seconda del background etnico si può o non può mostrare segni di eccesso di androgeni. Per esempio, le donne di origine europea o asiatica del Nord non possono essere colpiti.
  • Ovaie policistiche.  ingrossamento delle ovaie contengono numerose piccole cisti possono essere rilevati con l’ecografia. Nonostante il nome della propria condizione, ovaie policistiche da soli non confermano la diagnosi. Per essere diagnosticati con sindrome dell’ovaio policistico, è necessario anche avere cicli o segni di eccesso di androgeni mestruali anormali. Alcune donne con ovaio policistico non possono avere PCOS, mentre alcune donne con la condizione hanno ovaie che sembrano normali.

Quando per vedere un medico
Parlate con il vostro medico se si hanno irregolarità mestruali – come i periodi infrequenti, periodi prolungati o nessun ciclo mestruale – soprattutto se avete i capelli in eccesso sul viso e sul corpo o acne.

La diagnosi precoce e il trattamento della sindrome dell’ovaio policistico può aiutare a ridurre il rischio di complicanze a lungo termine, come il diabete di tipo 2, ipertensione e malattie cardiache.

Cause

I medici non conoscono la causa della sindrome dell’ovaio policistico, ma questi fattori probabilmente giocano un ruolo:

  • . Insulina in eccesso  insulina è l’ormone prodotto nel pancreas che permette alle cellule di utilizzare lo zucchero (glucosio) – fornitura di energia primaria del vostro corpo. Se si dispone di insulino-resistenza, la capacità di usare efficacemente l’insulina viene compromessa, e il pancreas deve secernere più insulina per rendere il glucosio disponibile alle cellule. L’insulina in eccesso può aumentare la produzione di androgeni da parte delle ovaie.
  • Infiammazione di basso grado.  globuli bianchi del vostro corpo producono sostanze per combattere l’infezione in una risposta chiamato infiammazione. Mangiare certi cibi può innescare una risposta infiammatoria in alcune persone predisposte. Quando questo accade, globuli bianchi producono sostanze che possono portare a resistenza all’insulina e l’accumulo di colesterolo nei vasi sanguigni (aterosclerosi). L’aterosclerosi provoca malattie cardiovascolari. La ricerca ha dimostrato che le donne con PCOS hanno un basso grado di infiammazione.
  • Eredità.  Se tua madre o la sorella ha PCOS, si potrebbe avere una maggiore probabilità di avere, troppo. I ricercatori stanno inoltre esaminando la possibilità che i geni mutati sono legati alla PCOS.
  • . Sviluppo fetale anomalo  Alcune ricerche dimostrano che l’eccessiva esposizione agli ormoni maschili (androgeni) nella vita fetale può permanentemente impedire geni normali di lavorare il modo in cui si suppone che – un processo noto come l’espressione genica. Ciò può promuovere un modello maschile di distribuzione del grasso addominale, che aumenta il rischio di insulino-resistenza e basso grado di infiammazione. I ricercatori continuano a indagare in che misura questi fattori potrebbero contribuire a PCOS.

Complicazioni

Avendo sindrome dell’ovaio policistico rende le seguenti condizioni più probabile, specialmente se l’obesità è anche un fattore:

  • Diabete di tipo 2
  • L’alta pressione sanguigna
  • Colesterolo e lipidi anomalie, come ad esempio i trigliceridi elevate o troppo basse lipoproteine ​​ad alta densità (HDL), il colesterolo “buono”
  • Elevati livelli di proteina C-reattiva, un marker di malattia cardiovascolare
  • La sindrome metabolica, un insieme di segni e sintomi che indicano un aumento significativo del rischio di malattia cardiovascolare
  • Steatoepatite non alcolica, una infiammazione epatica causata da accumulo di grasso nel fegato
  • Apnea del sonno
  • Sanguinamento uterino anomalo
  • Il cancro del rivestimento uterino (carcinoma dell’endometrio), causata da esposizione a continui alti livelli di estrogeni
  • Il diabete gestazionale o l’alta pressione sanguigna indotta dalla gravidanza, se si rimane incinta

Prepararsi per un appuntamento

È molto probabile che iniziare prima vedere il vostro medico di famiglia o il fornitore di cure primarie. Tuttavia, in alcuni casi, quando si chiama per fissare un appuntamento si può fare riferimento immediatamente ad un medico specializzato in malattie che interessano l’apparato riproduttivo femminile (ginecologo), uno specializzato in disturbi ormonali (endocrinologo), o uno che si specializza in entrambe le aree (endocrinologo riproduttivo).

Cosa si può fare
per prepararsi per l’appuntamento:

  • Scrivete tutti i sintomi che hai incontrato. Includere tutti i sintomi, anche se non pensate che siano connessi.
  • Fate una lista di tutti i farmaci, vitamine e altri integratori si prendono. Annotare dosi e quanto spesso li prendi.
  • Hanno un familiare o un caro amico di accompagnarvi, se possibile. Si può essere dato un sacco di informazioni a vostra visita, e può essere difficile ricordare tutto.
  • Prendete un notebook o blocco note con voi. Usalo per annotare informazioni importanti durante la vostra visita.
  • Pensate a quali domande vi chiederete. Scriverle; elencare le questioni più importanti in primo luogo, nel caso in cui il tempo si esaurisce.

Per la sindrome dell’ovaio policistico, alcune domande fondamentali da porre sono:

  • Che tipo di test potrei avere bisogno?
  • Come funziona questa condizione influisce la mia capacità di rimanere incinta?
  • Sono farmaci disponibili che potrebbero migliorare i sintomi o la mia capacità di concepire?
  • Ho altre condizioni mediche. Come posso gestire al meglio insieme?
  • Quali effetti collaterali posso aspettarmi da uso di farmaci?
  • In quali circostanze mi consiglia un intervento chirurgico?
  • Quale trattamento mi consiglia per la mia situazione?
  • Quali sono le implicazioni per la salute a lungo termine della PCOS?
  • Avete opuscoli o altro materiale stampato che posso portare con me?
  • Quali siti web mi consiglia di visitare?

Assicurarsi di aver compreso tutto ciò che il medico ti dice. Non esitate a chiedere al vostro medico di ripetere informazioni o per chiedere informazioni di follow-up per chiarimenti.

Cosa aspettarsi dal proprio medico
Alcune domande potenziali vostro medico o altro operatore sanitario potrebbe chiedere comprendere:

  • Quali segni e sintomi stai vivendo?
  • Come spesso si verificano questi sintomi?
  • Quanto tempo hai sperimentato i sintomi?
  • Quanto gravi sono i sintomi?
  • Quando è stata l’ultima ha un periodo?
  • Avete guadagnato peso da quando hai iniziato a avere periodi? Quanto peso avete guadagnato? Quando hai guadagnare il peso?
  • Fa niente migliora i sintomi?
  • C’è qualcosa peggiorare i sintomi?
  • Stai cercando di rimanere incinta, o si desidera una gravidanza?
  • Ha vostra madre o la sorella mai stati diagnosticati con sindrome dell’ovaio policistico?

Test e diagnosi

Non c’è nessun test specifici per diagnosticare definitivamente la sindrome dell’ovaio policistico. La diagnosi è uno di esclusione, il che significa che il medico considera tutti i segni e sintomi e quindi esclude altri disturbi possibili.

Durante questo processo, il medico prende in considerazione molti fattori:

  • Storia medica.  Il medico può chiedere informazioni sui vostri periodi mestruali, variazioni di peso e altri sintomi.
  • L’esame fisico.  Durante il vostro esame fisico, il medico notare alcuni pezzi chiave di informazioni, tra cui la vostra altezza, il peso e la pressione sanguigna.
  • Esame pelvico.  Durante un esame pelvico, il medico visivamente e manualmente controlla i tuoi organi riproduttivi per i segni di masse, crescite o altre anomalie.
  • Gli esami del sangue.  tuo sangue può essere redatta per misurare i livelli di alcuni ormoni per escludere possibili cause di anomalie mestruali o di eccesso di androgeni che imitano PCOS. Test del sangue supplementare può comprendere il colesterolo a digiuno e livelli di trigliceridi e di un test di tolleranza al glucosio, in cui i livelli di glucosio sono misurati a digiuno e dopo aver bevuto una bevanda contenente glucosio.
  • Ecografia pelvica.  Una ecografia pelvica può mostrare l’aspetto delle ovaie e lo spessore del rivestimento dell’utero. Durante il test, si trovano su un letto o lettino mentre un dispositivo bacchetta-like (trasduttore) viene inserito nella vagina (ecografia transvaginale). Il trasduttore emette onde sonore non udibili che si traducono in immagini sullo schermo di un computer.

Trattamenti e farmaci

Trattamento sindrome dell’ovaio policistico generalmente si concentra sulla gestione delle vostre principali preoccupazioni individuali, come l’infertilità, irsutismo, acne o l’obesità.

Farmaci
Il medico può prescrivere un farmaco per:

  • Regolare il ciclo mestruale.  Se non stai cercando di rimanere incinta, il medico può raccomandare a basso dosaggio pillola anticoncezionale che contengono una combinazione di estrogeno sintetico e progesterone. Essi riducono la produzione di androgeni e dare il vostro corpo una pausa dagli effetti degli estrogeni continua. Questo diminuisce il rischio di cancro endometriale e corregge sanguinamento anomalo.Un approccio alternativo sta prendendo progesterone per 10 a 14 giorni ogni mese.Questa regola i vostri periodi e offre protezione contro il cancro endometriale, ma non migliora i livelli di androgeni.

    Il medico può anche prescrivere metformina (Glucophage, Glucophage XR), un farmaco orale per il diabete di tipo 2 che abbassa i livelli di insulina. Questo farmaco migliora l’ovulazione e porta a cicli mestruali regolari. La metformina rallenta anche la progressione a diabete di tipo 2 se avete già prediabete e aiuti nella perdita di peso, se anche si segue un un programma di dieta ed esercizio fisico.

  • Aiutare l’ovulazione.  Se stai cercando di rimanere incinta, potrebbe essere necessario un farmaco per aiutare l’ovulazione. Clomifene citrato (Clomid, Serophene) è un farmaco anti-estrogeno orale che si prende nella prima parte del tuo ciclo mestruale. Se clomifene citrato da solo non è efficace, il medico può aggiungere metformina per indurre l’ovulazione.Se non si rimane incinta con clomifene e metformina, il medico può raccomandare con gonadotropine – ormone follicolo-stimolante (FSH) e dell’ormone luteinizzante (LH), farmaci che vengono somministrati per iniezione.
  • Ridurre la crescita eccessiva dei capelli.  Il medico può raccomandare la pillola anticoncezionale per diminuire la produzione di androgeni, o un altro farmaco chiamato spironolattone (Aldactone) che blocca gli effetti degli androgeni sulla pelle. Poiché lo spironolattone può causare difetti alla nascita, contraccezione efficace è necessaria quando si utilizza la droga, e non è consigliabile se sei incinta o sta pianificando una gravidanza. Eflornitina (Vaniqa) è un’altra possibilità farmaco; la crema rallenta la crescita dei peli facciali nelle donne.

Chirurgia
Se i farmaci non consentono una gravidanza, un intervento chirurgico ambulatoriale chiamato laparoscopica perforazione ovarica è un’opzione per alcune donne con PCOS. Il medico può aiutare a determinare se siete un candidato per questo tipo di chirurgia.

In questa procedura, il chirurgo fa una piccola incisione nell’addome e inserisce un tubo collegato ad una piccola telecamera (laparoscopio). La telecamera fornisce al chirurgo con le immagini dettagliate dei vostri ovaie e organi pelvici limitrofi. Il chirurgo quindi inserisce strumenti chirurgici attraverso altre piccole incisioni e utilizza energia elettrica o laser per bruciare fori nei follicoli sulla superficie delle ovaie. L’obiettivo è di indurre l’ovulazione.

Stile di vita e rimedi casalinghi

Prestare attenzione ai cibi che mangiamo e i livelli di attività possono aiutare a compensare gli effetti della PCOS:

  • Tenere il peso sotto controllo.  obesità peggiora l’insulino-resistenza. La perdita di peso può ridurre sia l’insulina e livelli di androgeni, e può ripristinare l’ovulazione. Nessun singolo approccio dietetico specifico è migliore, ma perdere peso riducendo l’apporto calorico totale può beneficiare la salute generale delle donne con sindrome dell’ovaio policistico. Chiedete al vostro medico di consigliare un programma di controllo del peso, e si incontrano regolarmente con un dietista di aiuto nel raggiungimento degli obiettivi di perdita di peso.
  • Considerate cambiamenti dietetici.  povera di grassi, diete ad alto contenuto di carboidrati possono aumentare i livelli di insulina, così si può prendere in considerazione una dieta a basso contenuto di carboidrati se avete PCOS – e se il medico lo consiglia. Non severamente Non limitare i carboidrati; invece, scegliere carboidrati complessi, che sono ricchi di fibre. La fibra più in un alimento, più lentamente è digerito e più lentamente i livelli di zucchero nel sangue aumenta. Carboidrati ricchi di fibre includono pane di grano intero e cereali, pasta integrale, bulgur, orzo, riso e fagioli. Limitare meno sani, carboidrati semplici come la soda, succhi di frutta in eccesso, dolci, caramelle, gelati, torte, biscotti e ciambelle.
  • Sii attivo.  esercizio fisico aiuta più bassi livelli di zucchero nel sangue. Se avete PCOS, aumentando la vostra attività quotidiana e la partecipazione a un programma di esercizio fisico regolare può curare o addirittura prevenire la resistenza all’insulina e aiutare a mantenere il peso sotto controllo.
Powered by: Wordpress