Malattia

La sindrome di Sheehan

La sindrome di SheehanLa sindrome di Sheehan è una condizione che colpisce le donne che perdono una quantità pericolosa per la vita del sangue o che hanno gravi bassa pressione sanguigna durante o dopo il parto. Questi fattori possono privare il corpo di ossigeno e può seriamente danneggiare i tessuti vitali e organi. Nel caso della sindrome di Sheehan, il danno si verifica alla ghiandola pituitaria – una piccola ghiandola alla base del cervello.

La sindrome di Sheehan provoca la sottoproduzione permanente di ormoni ipofisari essenziali (ipopituitarismo). Chiamato anche dopo il parto ipopituitarismo, sindrome di Sheehan è rara nei paesi industrializzati. Ma è ancora una grave minaccia per le donne nei paesi in via di sviluppo.

Il trattamento della sindrome di Sheehan coinvolge la terapia ormonale sostitutiva.

Sintomi

Segni e sintomi della sindrome di Sheehan solito appaiono lentamente, dopo un periodo di mesi o addirittura anni. Ma a volte – come in un allattando al seno – i problemi possono apparire subito.

Segni e sintomi della sindrome di Sheehan si verificano a causa delle carenze dei vari ormoni i controlli ghiandola pituitaria: tiroide, surrenali, produzione di latte materno e la funzione mestruale. Segni e sintomi includono:

  • Difficoltà allattamento o l’incapacità di allattare al seno
  • No periodi mestruali (amenorrea) o mestruazioni frequenti (oligomenorrea)
  • Perdita di peli pubici o ascellari
  • Funzione mentale Rallentato, aumento di peso e difficoltà a rimanere caldo come un risultato di una tiroide (ipotiroidismo)
  • Bassa pressione sanguigna
  • Stanchezza
  • Battito cardiaco irregolare
  • Perdita di interesse per il sesso

Per molte donne, i sintomi della sindrome di Sheehan sono aspecifici e spesso attribuiti ad altre cose. Fatica, per esempio, va di pari passo con l’essere una nuova madre. Non si potrebbe capire che hai la sindrome di Sheehan fino a quando avete bisogno di cure per la tiroide o insufficienza surrenalica.

E ‘anche possibile rimanere relativamente con la sindrome di Sheehan a seconda della entità del danno alla ghiandola pituitaria senza sintomi. Alcune donne vivono per anni senza sapere che il loro ipofisi non funziona correttamente. Poi un fattore di stress fisico estremo, come la grave infezione o intervento chirurgico, innesca una crisi surrenalica.

Cause

Anche se molti problemi possono portare a bassa funzione pituitaria, la sindrome di Sheehan è causata da una grave perdita di sangue o estremamente bassa pressione del sangue durante o dopo il parto. Questi fattori possono essere particolarmente dannosi per la ghiandola pituitaria, distruggendo tessuto-ormone producendo così che la ghiandola non può funzionare normalmente.

Ormoni ipofisari regolano il resto del sistema endocrino, segnalando altre ghiandole per aumentare o diminuire la produzione degli ormoni che controllano il metabolismo, la fertilità, la pressione sanguigna, la produzione di latte materno e molti altri processi vitali. La mancanza di uno qualsiasi di questi ormoni può causare problemi in tutto il corpo – anche se segni e sintomi possono svilupparsi così gradualmente che sfuggono preavviso.

Ormoni che i secerne dell’ipofisi includono:

  • L’ormone della crescita (GH).  Questa controlla l’ormone delle ossa e la crescita dei tessuti e mantiene il giusto equilibrio di muscoli e tessuto adiposo.
  • Ormone antidiuretico (ADH).  Regolando la produzione di urina, questo ormone gestisce l’equilibrio idrico nel corpo. Una carenza di ADH si traduce in eccesso di minzione e sete, una condizione chiamata diabete insipido.
  • -Ormone stimolante la tiroide (TSH).  Questo ormone stimola la tiroide a produrre ormoni chiave che regolano il metabolismo. Carenza di TSH si traduce in una ghiandola tiroide (ipotiroidismo).
  • Ormone luteinizzante (LH).  Negli uomini, LH regola la produzione di testosterone.Nelle donne, favorisce la produzione di estrogeni.
  • Ormone follicolo-stimolante (FSH).  Lavorando in tandem con LH, FSH aiuta a stimolare la produzione di spermatozoi negli uomini e lo sviluppo delle uova e l’ovulazione nelle donne.
  • Ormone adrenocorticotropo (ACTH).  Questo ormone stimola le ghiandole surrenali a produrre cortisolo e altri ormoni. Il cortisolo aiuta il vostro corpo ad affrontare molte funzioni del corpo di stress e di influenze, tra cui la pressione arteriosa, la funzione del cuore e il sistema immunitario. Un basso livello di ormoni surrenali causate da danni pituitaria è chiamata insufficienza surrenalica secondaria.
  • Prolattina.  Questo ormone regola lo sviluppo del seno femminile, così come la produzione di latte materno.

Fattori di rischio

Qualsiasi condizione che aumenta la probabilità di una grave perdita di sangue (emorragia) o bassa pressione sanguigna durante il parto, come l’essere incinta di multipli o avendo un problema con la placenta, può aumentare il rischio di sindrome di Sheehan.

L’emorragia è una rara complicazione del parto, però, e la sindrome di Sheehan è ancora più raro. Entrambi i rischi sono notevolmente ridotti con cura e monitoraggio durante il travaglio e il parto.

Complicazioni

Poiché gli ormoni ipofisari controllano tanti aspetti del vostro metabolismo, la sindrome di Sheehan può causare una serie di problemi, tra cui:

  • Crisi surrenalica, una grave condizione in cui le ghiandole surrenali producono troppo poco cortisolo, l’ormone
  • Bassa pressione sanguigna
  • Perdita di peso non intenzionale
  • Irregolarità mestruali

Crisi surrenale: situazione a rischio di vita

La complicanza più grave è la crisi surrenalica, ad un tratto, lo stato in pericolo di vita, che può portare a estremamente bassa pressione sanguigna, shock, coma e morte.

Crisi surrenalica di solito si verifica quando il corpo è sotto segnato lo stress – come ad esempio durante un intervento chirurgico o una malattia grave – e le ghiandole surrenali producono troppo poco cortisolo, un ormone dello stress potente.

A causa delle conseguenze potenzialmente gravi di insufficienza surrenalica, il medico è in grado di consigliare di indossare un braccialetto medico di allarme.

Prepararsi per un appuntamento

Se il medico di assistenza primaria sospetta sindrome di Sheehan, è probabile essere indirizzati ad un endocrinologo, un medico specializzato in disturbi ormonali. Per aiutare a preparare per il vostro appuntamento:

  • Essere a conoscenza di eventuali restrizioni pre-appuntamento.  Quando si effettua la nomina, assicuratevi di chiedere se c’è qualcosa che devi fare per prepararsi per i test diagnostici comuni.
  • Scrivete tutti i sintomi e le modifiche che stai vivendo,  anche se sembrano estranei gli uni agli altri.
  • Fate una lista delle vostre informazioni mediche chiave,  tra cui le recenti procedure chirurgiche, i nomi di tutti i farmaci che stai prendendo e tutte le altre condizioni per cui siete stati trattati. Portare cartelle cliniche da eventuali gravidanze precedenti, in particolare quelli in travaglio e il parto.
  • Prendete un familiare o un amico,  se possibile. A volte può essere difficile ricordare tutte le informazioni che si impara durante un appuntamento. Qualcuno che ti accompagna può ricordare qualcosa che hai perso o dimenticato.
  • Scrivete le domande di chiedere al vostro medico.

Preparare un elenco di domande che il medico vi aiuterà a fare la maggior parte del vostro tempo insieme. Per la sindrome di Sheehan, alcune domande fondamentali da porre al medico sono:

  • Qual è la causa più probabile dei miei sintomi?
  • Che tipo di test ho bisogno?
  • È la sindrome di Sheehan temporanea, o dovrò sempre avere?
  • Sarò in grado di avere un altro figlio?
  • Quali trattamenti sono disponibili, e cosa mi consiglia per me?
  • Ho altre condizioni di salute. Come posso gestire al meglio queste condizioni insieme?
  • Ci sono delle restrizioni alimentari o di attività che devo seguire?
  • C’è un’alternativa generica al farmaco che stai prescrizione?
  • Avete delle brochure che posso portare a casa con me? Quali siti web mi consiglia?

Cosa aspettarsi dal proprio medico

Il medico è in grado di chiedere una serie di domande, tra cui:

  • Hai sanguinare pesantemente dopo la vostra consegna?
  • Hai avuto altre complicazioni durante il parto?
  • Quando hai iniziato ad avvertire i sintomi?
  • Avete sintomi per tutto il tempo, o non vanno e vengono?
  • Quanto gravi sono i sintomi?
  • Che cosa, se non altro, sembra migliorare i sintomi?
  • Fa niente sembra peggiorare i sintomi?

Test e diagnosi

Diagnosticare la sindrome di Sheehan può essere difficile. Molti dei sintomi si sovrappongono con quelle di altre condizioni. Per diagnosticare Sheehan, il medico probabilmente sarà:

  • Raccogliere una anamnesi accurata.  È importante menzionare eventuali complicazioni del parto si può avere avuto, non importa quanto tempo fa hai dato nascita. Inoltre, assicuratevi di informare il medico se non produrre latte materno o non siete riusciti ad iniziare le mestruazioni dopo il parto – due segni principali della sindrome di Sheehan.
  • Eseguire esami del sangue.  Se il medico sospetta insufficienza ipofisaria, dovrete esami del sangue per controllare i livelli di ormone dell’ipofisi.
  • Richiedi un test di stimolazione dell’ormone pituitario.  Potrebbe essere necessario test di stimolazione specializzato degli ormoni ipofisari, che comprende l’iniezione di ormoni e esami del sangue ripetute per vedere quanto il vostro ipofisi risponde. Questo test è in genere fatto dopo aver consultato un endocrinologo.
  • Prove Richiesta di imaging.  Potrebbe anche essere necessario test di imaging, come la risonanza magnetica o la tomografia computerizzata, per controllare le dimensioni del vostro pituitaria e di cercare altre possibili ragioni per i sintomi, come ad esempio un tumore pituitario.

Trattamenti e farmaci

Il trattamento per la sindrome di Sheehan è la terapia ormonale sostitutiva per tutta la vita. Il medico può raccomandare uno o più dei seguenti farmaci:

  • I corticosteroidi.  Questi farmaci, come l’idrocortisone, prednisone, sostituire gli ormoni surrenali che non si producono a causa di un deficit di ormone adrenocorticotropo (ACTH).Avrete bisogno di modificare le medicine se si diventa gravemente malati o esperienza maggiore stress fisico. In questi tempi, il corpo sarebbe stato normalmente produrre cortisolo in più – un ormone dello stress. Lo stesso tipo di dosaggio fine-tuning può essere necessario quando si ha l’influenza, diarrea o vomito, o un intervento chirurgico o procedure dentistiche.

    Aggiustamenti del dosaggio possono essere necessarie anche durante la gravidanza o con aumento di peso marcata o perdita di peso. Evitare dosi più elevate del necessario eliminerà gli effetti collaterali associati con alte dosi di corticosteroidi.

  • Levotiroxina (Levoxyl, Synthroid, altri).  Questo farmaco aumenta i livelli di ormone tiroideo deficit causati da ormone basso o carente stimolante la tiroide (TSH) di produzione.Se si modificano le marche, lasciate che il vostro medico sapere per garantire che stai ancora ricevendo il giusto dosaggio. Inoltre, non saltare le dosi o interrompere l’assunzione del farmaco, perché ti senti meglio. Se lo fai, segni e sintomi gradualmente ritorno.
  • Estrogeni.  Ciò può includere l’estrogeno da solo, se hai avuto rimosso l’utero (isterectomia) o una combinazione di estrogeni e progesterone se hai ancora il tuo utero.Uso di estrogeni è stato collegato a un aumento del rischio di coaguli di sangue e di ictus nelle donne che ancora fanno la loro estrogeni. Il rischio deve essere inferiore nelle donne che stanno sostituendo estrogeni mancante. E mentre la sostituzione degli estrogeni è disponibile sia in pillole o cerotti, le patch sembrano avere un minor rischio di effetti collaterali.

    Future gravidanze può essere possibile con preparati contenenti ormone luteinizzante (LH) e dell’ormone follicolo-stimolante (FSH), chiamato anche gonadotropine. Questi possono essere somministrati per iniezione per stimolare l’ovulazione. Dopo 50 anni, che è intorno al periodo della menopausa naturale, discutere i rischi ei benefici di continuare a prendere estrogeni o estrogeni e progesterone con il medico.

  • . L’ormone della crescita  Alcuni studi hanno dimostrato che la sostituzione di ormone della crescita nelle donne con sindrome di Sheehan – così come in persone con altre forme di ipopituitarismo – può aiutare a normalizzare il rapporto del corpo muscolo-to-grassi, bassi livelli di colesterolo e migliorare la qualità complessiva della vita. Gli effetti collaterali possono comprendere rigidità articolare e ritenzione di liquidi.

Il tuo endocrinologo è probabile testare il sangue regolarmente per assicurarsi che stai ricevendo adeguata – ma non eccessivo – quantità di ormoni che si prendono. Generalmente, i livelli di ormone sono controllati ogni pochi mesi all’inizio del trattamento e poi una volta all’anno.

Powered by: Wordpress