Malattia

Malattia di Peyronie

Malattia di PeyronieLa malattia di Peyronie è lo sviluppo di tessuto cicatriziale fibroso all’interno del pene che provoca curve, erezioni dolorose.

Peni degli uomini variano per forma e dimensione, e avendo un erezione curvo è comune e non è necessariamente un motivo di preoccupazione. Tuttavia, in alcuni uomini, morbo di Peyronie causa una curvatura significativa o dolore. Questo può impedire a un uomo di avere rapporti sessuali o può rendere difficile ottenere o mantenere un’erezione (disfunzione erettile). Per molti uomini, la malattia di Peyronie provoca anche lo stress e l’ansia.

In alcuni casi, i farmaci possono aiutare. Intervento chirurgico per trattare la malattia di Peyronie è generalmente consigliato solo se la curvatura e il dolore sono abbastanza grave da impedire il rapporto sessuale.

Sintomi

I sintomi della malattia di Peyronie possono apparire improvvisamente o possono sviluppare gradualmente. I segni e sintomi più comuni includono:

  • Il tessuto cicatriziale.  Il tessuto cicatriziale (placche) associata a malattia di Peyronie può essere sentito sotto la pelle del pene come grumi piatto o una banda di tessuto duro.
  • Una curva significativo al pene.  Il pene può essere curvato verso l’alto, verso il basso o piegato su un lato. In alcuni casi, il pene eretto ha un aspetto “clessidra”, con una stretta, banda stretta attorno all’albero.
  • I problemi di erezione.  malattia di Peyronie può causare problemi nel raggiungere o mantenere un’erezione (disfunzione erettile).
  • Accorciamento del pene.  vostro pene può ridursi a causa della malattia di Peyronie.
  • Dolore.  Si può avere dolore durante l’erezione, solo durante un orgasmo o in qualsiasi momento il vostro pene viene toccato.

La curvatura associata a malattia di Peyronie può gradualmente peggiorare. Ad un certo punto, generalmente si arresta sempre peggio. Nella maggior parte degli uomini, dolore durante l’erezione migliora entro 1-2 anni, ma il tessuto cicatriziale e la curvatura rimangono.Raramente, sia la curvatura e il dolore associato alla malattia di Peyronie migliorare senza trattamento.

Quando per vedere un medico
Consultare il medico se il dolore o la curvatura del pene vi impedisce di fare sesso o provoca ansia. Una diagnosi accurata è necessaria per determinare se il trattamento può aiutare e per escludere altre cause dei sintomi.

Cause

La causa della malattia di Peyronie non è completamente noto, ma una serie di fattori sembrano essere coinvolti. Si ritiene malattia di Peyronie generalmente deriva dalla rottura di piccoli vasi sanguigni all’interno del pene. Ad esempio, il pene può essere danneggiato durante il sesso, l’attività sportiva o come risultato di un incidente. Durante il processo di guarigione, cellule del sangue e altre cellule sono intrappolati al sito della lesione, che porta alla formazione di tessuto cicatriziale. Tuttavia, non tutti gli uomini che hanno una lesione pene sviluppano la malattia di Peyronie. Si ritiene che i tratti ereditati possono svolgere un ruolo nel quale è suscettibile al disturbo.

Ogni lato del pene contiene un tubo di spugna (corpi cavernosi) che contiene molti piccoli vasi sanguigni. Quando si diventa sessualmente eccitato, il flusso di sangue a queste camere di aumenti. Come camere riempiono di sangue, il pene si espande, raddrizza e irrigidisce in un’erezione. Ciascuno dei corpi cavernosi sono racchiusi in una guaina di tessuto elastico chiamato tunica albuginea (TOO-NIH-Kuh al-bu-JIN-e-uh), che si estende durante l’erezione.Lesioni al pene può danneggiare questo tessuto. Se una ferita guarisce correttamente, non ci sono generalmente problemi a lungo termine. Nella malattia di Peyronie, problemi nel normale processo di guarigione delle ferite producono tessuto cicatriziale permanente. La sezione della guaina con il tessuto cicatriziale è più flessibile. Quando il pene diventa eretto, la regione con il tessuto cicatriziale non si allunga, e il pene si piega o diventa sfigurato e può essere dolorosa.

In alcuni uomini, morbo di Peyronie si accende gradualmente e non sembra essere correlato ad una lesione. I ricercatori stanno studiando se la malattia di Peyronie potrebbe essere collegato a disturbi del sistema immunitario.

Fattori di rischio

Lesioni lievi al pene non sempre porta alla malattia di Peyronie. Ci sono un certo numero di fattori che possono contribuire alla guarigione delle ferite e accumulo di tessuto cicatriziale che può svolgere un ruolo nella malattia di Peyronie. Questi includono:

  • Eredità.  Se tuo padre o il fratello ha la malattia di Peyronie, si ha un aumento del rischio di contrarre la malattia.
  • Disturbi del tessuto connettivo.  Gli uomini che hanno una malattia del tessuto connettivo, sembrano avere un rischio maggiore di sviluppare la malattia di Peyronie. Ad esempio, un certo numero di uomini che hanno la malattia di Peyronie hanno anche una condizione nota come la contrattura di Dupuytren – un ispessimento cavo-come sul palmo che causa le dita per tirare verso l’interno.
  • Invecchiare.  La prevalenza della malattia aumenta con l’età di Peyronie. Cambiamenti legati all’età nei tessuti possono causare loro di essere più facilmente feriti e meno probabilità di guarire bene.

Altri fattori, tra le altre determinate condizioni di salute, il fumo e alcuni tipi di interventi chirurgici alla prostata possono essere legate alla malattia di Peyronie.

Complicazioni

Le complicanze della malattia di Peyronie possono includere:

  • Incapacità di avere rapporti sessuali
  • Difficoltà a raggiungere o mantenere un’erezione (disfunzione erettile)
  • Ansia o stress sulle capacità sessuali o l’aspetto del vostro pene
  • Insiste sul rapporto con il vostro partner sessuale
  • Difficoltà concepire un bambino, perché il rapporto è difficile o impossibile

Prepararsi per un appuntamento

Se si hanno sintomi della malattia di Peyronie, è molto probabile che iniziare a vedere il vostro medico di famiglia o medico di medicina generale. Si può fare riferimento ad uno specialista di disturbi sessuali maschili (urologo). Preparazione per il vostro appuntamento vi aiuterà a fare il miglior uso del tuo tempo.

Cosa si può fare
Fate una lista prima del tempo che è possibile condividere con il medico. La tua lista dovrebbe includere:

  • I sintomi  che stai vivendo, comprese quelle che possono sembrare estranei alla malattia di Peyronie
  • Informazioni personali Key,  comprese le eventuali sollecitazioni importanti o recenti cambiamenti di vita
  • Farmaci  che si sta prendendo, comprese eventuali vitamine o integratori
  • Storia familiare  di malattia di Peyronie, se del caso
  • Domande  da porre al medico

Lista domande per il medico dal più importante al meno importante nel caso il tempo si esaurisce. Si consiglia di chiedere alcune delle seguenti domande:

  • Quali esami dovrò avere?
  • Quale trattamento mi consiglia?
  • Puoi dire se i sintomi sono suscettibili di peggiorare o migliorare?
  • Ci sono opuscoli o altro materiale stampato che posso portare a casa con me? Quali siti web mi consiglia di visitare?

Oltre alle domande che hai preparato di chiedere al vostro medico, non esitate a fare domande durante il vostro appuntamento se non si capisce qualcosa.

Cosa aspettarsi dal proprio medico
Il medico è in grado di chiedere una serie di domande. Essere pronti a rispondere alle loro può riservarsi il tempo di andare su tutti i punti che si desidera discutere ulteriormente. Il medico può chiedere:

  • Quando hai notato una curva nel pene, o tessuto cicatriziale sotto la pelle del tuo pene?
  • Ha la curvatura del pene peggiorato nel tempo?
  • Avete dolore durante l’erezione, e se è così, l’ha peggiorata o migliorata nel tempo?
  • Ti ricordi avendo un infortunio al vostro pene?
  • I vostri sintomi limitano la capacità di avere rapporti sessuali?

Il medico può anche chiedere di completare un sondaggio, come l’International Index of Erectile Function, che può identificare come la malattia colpisce la sua capacità di avere rapporti sessuali.

Test e diagnosi

Per la maggior parte degli uomini, la malattia di Peyronie può essere diagnosticata con un esame fisico e rispondendo alle domande sui sintomi. Raramente, le altre condizioni causano sintomi simili e devono essere escluso.

I test per diagnosticare la malattia di Peyronie e capire esattamente che cosa sta causando i sintomi possono comprendere i seguenti:

  • Esame fisico.  vostro medico vi sentirete (palpare) il pene quando non è eretto, per identificare la posizione e la quantità di tessuto cicatriziale che avete. Lui o lei può anche misurare la lunghezza del tuo pene. Se la condizione continua a peggiorare, questa misura iniziale consente di determinare se il pene ha accorciato. Il medico può anche chiedere di portare le foto del tuo pene eretto si prende a casa. Questo può determinare il grado di curvatura, la posizione di tessuto cicatriziale o di altri dettagli che potrebbero aiutare identificare il miglior approccio terapeutico.
  • Altri test.  il medico può ordinare ultrasuoni, raggi X o altri test per esaminare il pene quando è eretto. Prima di prendere le immagini del vostro pene, è probabile ricevere un’iniezione direttamente nel pene che induce a diventare eretto. Ti verrà dato anestesia locale per ridurre il dolore prima dell’iniezione. L’ecografia è il test più comunemente usato per le anomalie del pene. Test ad ultrasuoni utilizza onde sonore per produrre immagini dei tessuti molli. Si può mostrare la presenza di tessuto cicatriziale, il flusso di sangue al pene e le eventuali anomalie.

Trattamenti e farmaci

Il medico può consigliare un attendista-see (vigile attesa) approccio se:

  • La curvatura del pene non è grave e non è più peggiorando
  • È ancora possibile avere sesso senza dolore
  • Il dolore durante l’erezione è mite

Se i sintomi sono gravi o peggiorano nel tempo, il medico può raccomandare farmaci o interventi chirurgici.

Farmaci
Un certo numero di farmaci per via orale sono stati provati per trattare la malattia di Peyronie, ma non sembrano essere efficaci quanto la chirurgia.

In alcuni casi, i farmaci iniettati direttamente nel pene possono ridurre la curvatura e il dolore associato alla malattia di Peyronie. Se avete uno di questi trattamenti, è probabile ricevere più iniezioni nell’arco di diversi mesi. Ti verrà dato un anestetico locale per prevenire il dolore durante le iniezioni.

Prove sull’efficacia delle iniezioni del pene è limitata. I farmaci che vengono utilizzati sono:

  • Verapamil.  tratta di un farmaco normalmente utilizzato per trattare la pressione alta.Sembra interrompere la produzione di collagene, una proteina che sembra essere un fattore chiave nella formazione di cicatrice malattia del tessuto di Peyronie.
  • L’interferone.  Questo è un tipo di proteina che sembra interrompere la produzione di tessuto fibroso e contribuire a rompere il basso.

Collagenase,  un enzima che scompone il tessuto cicatriziale fibroso, è attualmente in fase di studio per il trattamento della malattia di Peyronie.

Chirurgia
Il medico può suggerire un intervento chirurgico se la deformità del pene è grave o ti impedisce di fare sesso. La chirurgia di solito non è raccomandato finché la curvatura del pene smette di aumentare, e le vostre erezioni sono stati senza dolore per almeno sei mesi.

Metodi chirurgici più comuni includono:

  • Accorciando il lato sano.  Una varietà di procedure può essere utilizzato per abbreviare il lato più lungo del pene (il lato senza tessuto cicatriziale). Il lato accorciata della guaina e il meno elastico, lato sfregiato della guaina finiscono per essere circa la stessa lunghezza quando il pene è eretto. Ciò si traduce in una costruzione relativamente semplice.Tuttavia, questa procedura di solito accorcia la lunghezza complessiva del pene. E ‘generalmente usato negli uomini che hanno un’adeguata lunghezza del pene e una meno grave curvatura del pene. Cazione Nesbit è un esempio di questo tipo di procedura. In alcuni casi, questo tipo di chirurgia provoca disfunzione erettile.
  • Allungando il lato colpito.  Con questo tipo di intervento chirurgico, il chirurgo fa diversi tagli nel tessuto cicatriziale, permettendo la guaina per stendere e le pene per raddrizzare. Il chirurgo può essere necessario rimuovere parte del tessuto cicatriziale. Un pezzo di tessuto (innesto) è cucito in atto per coprire i buchi della tunica albuginea. Un innesto può essere tessuto dal proprio corpo, tessuto umano o animale, o un materiale sintetico. Questa procedura è generalmente utilizzato se un uomo ha un pene più brevi, grave curvatura o una deformità complicato. Questa procedura viene eseguita un maggior rischio di disfunzione erettile che fa la procedura di accorciamento.
  • Protesi del pene.  protesi del pene chirurgicamente inseriti sostituiscono il tessuto spugnoso che si riempie di sangue durante l’erezione. Gli impianti possono essere semirigido – piegate manualmente lungo la maggior parte del tempo, e piegate verso l’alto per un rapporto sessuale. Un altro tipo di impianto viene gonfiato con una pompa impiantata nell’inguine o nello scroto. Protesi del pene può considerare se un uomo ha sia la malattia di La Peyronie e la disfunzione erettile. Quando gli impianti vengono messe in atto, il chirurgo probabilmente fare alcuni tagli (incisioni) nel tessuto cicatriziale per alleviare la tensione sulla tunica albuginea.

Il tipo di intervento chirurgico utilizzato dipenderà dalla vostra condizione. Il medico prenderà in considerazione la posizione del tessuto cicatriziale, la gravità dei sintomi e di altri fattori. Se siete circoncisi, il medico può eseguire una circoncisione durante l’intervento chirurgico.

A seconda del tipo di intervento avete, potreste essere in grado di tornare a casa dall’ospedale lo stesso giorno o potrebbe essere necessario pernottare. Il chirurgo vi consiglierà per quanto tempo deve aspettare prima di tornare al lavoro – nella maggior parte dei casi, un paio di giorni.Dopo l’intervento chirurgico per la malattia di Peyronie, avrete bisogno di aspettare quattro a otto settimane prima di masturbarsi o fare sesso.

Altri trattamenti
Molti altri trattamenti non farmacologiche per la Peyronie sono oggetto di indagine, ma l’evidenza è limitata su come funzionano ei possibili effetti collaterali. Questi includono la radioterapia, utilizzando onde sonore intense per rompere il tessuto cicatriziale (terapia ad onde d’urto) e dispositivi per allungare il pene (terapia del pene trazione).

Coping e supporto

La malattia di Peyronie può essere una fonte di notevole ansia e lo stress creare tra voi e il vostro partner sessuale. I seguenti suggerimenti possono aiutare a far fronte con la malattia di Peyronie:

  • Spiegate al vostro partner quanto la malattia di Peyronie e come influisce sulla capacità di avere rapporti sessuali.
  • Lasciate che il vostro partner di sapere come ci si sente su l’aspetto del vostro pene e la vostra capacità di avere rapporti sessuali.
  • Parlate con il vostro partner su come i due di voi può mantenere l’intimità sessuale e fisica.
  • Parla con un consulente psicologico (psicoterapeuta) specializzato in relazioni familiari e questioni sessuali.
Powered by: Wordpress