Malattia

Morbillo

MorbilloIl morbillo è un’infezione infantile causata da un virus. Una volta abbastanza comune, il morbillo possono essere prevenute con un vaccino. Segni e sintomi di morbillo comprendono tosse, naso che cola, occhi infiammati, mal di gola, febbre e, eruzione cutanea macchiata di rosso.

Chiamato anche rosolia, il morbillo possono essere gravi e anche mortali per i bambini piccoli.Mentre i tassi di mortalità sono in calo in tutto il mondo come più figli ricevono il vaccino contro il morbillo, la malattia uccide ancora diverse centinaia di migliaia di persone l’anno, la maggior parte sotto l’età di 5.

Nel 2000, il vaccino del morbillo era praticamente eliminato morbillo negli Stati Uniti. Ma c’è stata una recente recrudescenza della malattia, come sempre più persone hanno scelto di non vaccinare i loro figli.

Sintomi

Morbillo segni e sintomi compaiono sette a 14 giorni dopo l’esposizione al virus. Segni e sintomi di morbillo in genere includono:

  • Febbre
  • Tosse secca
  • Naso che cola
  • Mal di gola
  • Occhi infiammati (congiuntivite)
  • Sensibilità alla luce
  • Macchie bianche minuscole con centri bluastro-bianco trovato all’interno della bocca sul rivestimento interno della guancia, chiamato macchie di Koplik
  • Un rash cutaneo fatta di grandi macchie piatte che spesso fluire l’uno nell’altro

L’infezione si verifica in fasi sequenziali per un periodo di due o tre settimane.

  • Infezione e incubazione.  Per i primi sette a 14 giorni dopo che sei stato infettato, il virus del morbillo incuba. Non ci sono segni o sintomi di morbillo in questo periodo.
  • Segni e sintomi aspecifici.  morbillo in genere inizia con una lieve febbre moderata, spesso accompagnata da una tosse persistente, naso che cola, occhi infiammati (congiuntivite) e mal di gola. Questa malattia relativamente mite può durare due o tre giorni.
  • Malattia acuta e rash.  L’eruzione è costituito da piccole macchie rosse, alcune delle quali sono leggermente rialzati. Macchie e protuberanze a grappoli stretti danno alla pelle un aspetto rosso chiazzata. Il viso scoppia prima, soprattutto dietro le orecchie e lungo l’attaccatura dei capelli. Nei prossimi giorni, l’eruzione si estende lungo le braccia e il tronco, poi sulle cosce, gambe e piedi inferiori. Allo stesso tempo, febbre aumenta rapidamente, spesso al 104 o 105 F (40 o 40,6 C). Il morbillo eruzioni cutanee gradualmente retrocede, dissolvenza in primo luogo dalla faccia e l’ultimo dalle cosce e piedi.
  • Periodo comunicabile.  Una persona con il morbillo può diffondere il virus ad altri per circa otto giorni, a partire da quattro giorni prima appare l’eruzione cutanea e termina quando l’eruzione è presente da quattro giorni.

Quando per vedere un medico
chiamare il medico se si pensa che voi o il vostro bambino potrebbe essere stato esposto al morbillo, o se voi o il vostro bambino ha un rash simile morbillo. Rivedere record di vaccinazione della vostra famiglia con il medico, soprattutto prima di iniziare la scuola elementare, prima del college e prima di viaggi internazionali.

Cause

La causa del morbillo è un virus molto contagioso, che vive nel muco nel naso e nella gola di un bambino infetto o un adulto. Quel bambino o adulto è contagiosa da quattro giorni prima l’eruzione sembra che quattro giorni dopo.

Quando qualcuno con il morbillo tossisce, starnutisce o parla, goccioline infette spruzzare in aria, dove altre persone li può inalare. Le goccioline infette possono anche atterrare su una superficie, dove rimangono attivi e contagiosa per diverse ore. È possibile contrarre il virus mettendo le dita in bocca o il naso o strofinarsi gli occhi dopo aver toccato la superficie infetta.

Fattori di rischio

  • Nessuna vaccinazione.  persone che non hanno ricevuto il vaccino per il morbillo sono molto più probabilità di sviluppare la malattia.
  • Viaggi internazionali.  persone non vaccinate che viaggiano in paesi in via di sviluppo, dove il morbillo è più comune, sono a più alto rischio di contrarre la malattia.
  • Una carenza di vitamina.  persone che non hanno abbastanza vitamina A nella loro dieta sono più probabilità di contrarre il morbillo e ad avere sintomi più grave.

Complicazioni

Le complicanze del morbillo possono includere:

  • Un’infezione all’orecchio.  Una delle complicanze più comuni di morbillo è un’infezione dell’orecchio batterica.
  • Bronchite, laringite o groppa.  morbillo può portare a infiammazione della vostra casella vocale (laringe), o infiammazione delle pareti interne che costeggiano i principali passaggi d’aria dei polmoni (bronchi).
  • Polmonite.  polmonite è una complicanza comune di morbillo. Le persone con sistema immunitario compromesso in grado di sviluppare una varietà particolarmente pericolosa di polmonite che a volte è fatale.
  • Encefalite.  Circa 1 su 1.000 persone con morbillo sviluppa encefalite, un’infiammazione del cervello che possono causare vomito, convulsioni e, raramente, coma o addirittura la morte. Encefalite può seguire da vicino il morbillo, o può accadere mesi più tardi.
  • Problemi di gravidanza.  Le donne in gravidanza devono prestare particolare attenzione per evitare il morbillo, perché la malattia può causare la perdita di gravidanza, parto pretermine o di basso peso alla nascita.
  • . Basso numero di piastrine (trombocitopenia)  morbillo può portare ad una diminuzione delle piastrine – il tipo di cellule del sangue che sono essenziali per la coagulazione del sangue.

Prepararsi per un appuntamento

Se si sospetta che voi o il vostro bambino ha il morbillo, è necessario consultare il medico del bambino.

Cosa si può fare

  • Scrivete tutti i sintomi voi o il vostro bambino sta vivendo, compresi quelli che possono sembrare estranei alla ragione per cui è stato programmato l’appuntamento.
  • Scrivi premuto il tasto informazioni personali,  compresi eventuali viaggi recenti.
  • Fate una lista di tutti i farmaci,  vitamine o integratori che voi o il vostro bambino sta assumendo.
  • Scrivete le domande per chiedere  il vostro medico.

Per il morbillo, alcune domande fondamentali da porre al medico sono:

  • Qual è la causa più probabile dei miei o sintomi di mio figlio?
  • Ci sono altre possibili cause?
  • Quali trattamenti sono disponibili e quali mi consigliate?
  • C’è qualcosa che posso fare per rendere il mio bambino più comodo?
  • Ci sono opuscoli o altro materiale stampato che posso portare a casa con me? Quali siti web mi consiglia di visitare?

Cosa aspettarsi dal proprio medico
Il medico può chiedere che si arriva prima o dopo l’orario di ufficio per ridurre il rischio di esporre altri per il morbillo. Inoltre, se il medico ritiene che voi o il vostro bambino ha il morbillo, lui o lei deve riferire tali accertamenti al dipartimento sanitario locale.

Il medico è in grado di chiedere una serie di domande, quali:

  • Avete voi o il vostro bambino è stato vaccinato per il morbillo? Se è così, sai quando?
  • Hai viaggiato fuori dal paese di recente?
  • Qualcun altro vivono nella tua famiglia? Se sì, sono stati vaccinati per il morbillo?

Cosa si può fare nel frattempo
Mentre siete in attesa per il vedere il medico, essere sicuri che voi o il vostro bambino rimane ben idratata. Soluzioni elettrolitiche pediatrici, come Pedialyte, o bevande sportive, come il Gatorade o Powerade, possono aiutarti a rimanere idratata e mantenere l’equilibrio elettrolitico.

Se la febbre sta facendo voi o il vostro bambino a disagio, farmaci come il paracetamolo (Tylenol, altri) o ibuprofene (Advil, Motrin, altri), può contribuire a portare la febbre. Ma, non dare l’aspirina ai bambini a causa del rischio di sindrome di Reye – una malattia rara ma potenzialmente fatale.

Test e diagnosi

Il medico può diagnosticare solitamente morbillo basata sulla caratteristica eruzione cutanea della malattia, così come i piccoli, punti luminosi rosso di Koplik sul rivestimento interno della guancia. Se necessario, un esame del sangue può confermare se l’eruzione è davvero il morbillo.

Trattamenti e farmaci

Nessun trattamento può sbarazzarsi di una infezione morbillo stabilita. Tuttavia, possono essere adottate alcune misure per proteggere le persone vulnerabili che sono stati esposti al virus.

  • Post-esposizione vaccinazione.  Nonimmunized persone, inclusi i bambini, può essere data la vaccinazione contro il morbillo entro 72 ore di esposizione al virus del morbillo, per fornire una protezione contro la malattia. Se il morbillo sviluppa ancora, la malattia ha di solito sintomi più lievi e dura per un tempo più breve.
  • Immunoglobuline nel siero.  donne incinte, neonati e persone con sistema immunitario indebolito che sono esposti al virus possono ricevere una iniezione di proteine ​​(anticorpi) chiamato immunitario globulina del siero. Quando somministrato entro i sei giorni di esposizione al virus, questi anticorpi possono prevenire il morbillo o fare sintomi meno gravi.

Farmaci

  • Riduttori di febbre.  Voi o il vostro bambino può anche prendere over-the-counter farmaci come il paracetamolo (Tylenol, altri), ibuprofene (Advil, Motrin, altri) o naprossene (Aleve) per contribuire ad alleviare la febbre che accompagna il morbillo. Non dare l’aspirina ai bambini a causa del rischio di sindrome di Reye – una malattia rara ma potenzialmente fatale.
  • Antibiotici.  Se una infezione batterica, come la polmonite o un’infezione all’orecchio, sviluppa mentre voi o il vostro bambino ha il morbillo, il medico può prescrivere un antibiotico.
  • Vitamina A.  Le persone con bassi livelli di vitamina A sono più probabilità di avere un caso più grave di morbillo. Dare la vitamina A può ridurre la gravità delle morbillo. E ‘generalmente somministrato una forte dose di 200.000 unità internazionali (UI) per due giorni.

Stile di vita e rimedi casalinghi

Se voi o il vostro bambino ha il morbillo, tenersi in contatto con il vostro medico di monitorare l’andamento della malattia, e guardare per le complicazioni. Prova anche queste misure di comfort:

  • Take it easy.  Prendi riposo ed evitare le attività faticose.
  • Sorseggiare qualcosa.  Bere molta acqua, succhi di frutta e tisane per sostituire i liquidi persi dalla febbre e sudorazione.
  • Cercare sollievo respiratorio.  Utilizzare un umidificatore per alleviare la tosse e mal di gola.
  • Riposare gli occhi.  Se voi o il vostro bambino trova luce brillante fastidio, come fanno molte persone con il morbillo, tenere le luci basse o indossare occhiali da sole. Inoltre, evitare di leggere o guardare la televisione se la luce di una lampada da lettura o dalla televisione è fastidioso.

Prevenzione

Se qualcuno nella vostra famiglia ha il morbillo, prendere queste precauzioni per proteggere la famiglia vulnerabile e amici:

  • Isolamento.  Perché il morbillo è altamente contagioso da circa quattro giorni prima di quattro giorni dopo l’eruzione scoppia, le persone con il morbillo non dovrebbe tornare ad attività in cui interagiscono con altre persone durante questo periodo. Potrebbe anche essere necessario per mantenere le persone nonimmunized – fratelli, per esempio – dalla persona infetta.
  • Vaccinare.  Assicurarsi che chiunque sia a rischio di morbillo, che non è stato completamente vaccinati riceve il vaccino contro il morbillo nel più breve tempo possibile. Questo include chiunque sia nato dopo il 1957 che non è stato vaccinato, così come i bambini più di sei mesi.

Prevenire nuove infezioni
Se hai già avuto il morbillo, il vostro corpo ha costruito il suo sistema immunitario per combattere l’infezione, e non si può ottenere di nuovo il morbillo. La maggior parte delle persone nate o che vivono negli Stati Uniti prima del 1957 sono immuni al morbillo, semplicemente perché hanno già avuto.

Per tutti gli altri, c’è il vaccino contro il morbillo, che è importante per:

  • Promuovere e preservare herd immunity.  Dopo l’introduzione del vaccino contro il morbillo, il morbillo è praticamente stati eliminati negli Stati Uniti, anche se non tutti è stato vaccinato. Questo effetto è chiamato immunità “branco”. Ma herd immunity può ora essere indebolendo un po ‘. Il tasso di morbillo negli Stati Uniti ha recentemente raddoppiato.
  • Prevenire una recrudescenza del morbillo.  Poco dopo i tassi di vaccinazione diminuiscono, il morbillo comincia a tornare. Nel 1998, uno studio ormai screditata è stato pubblicato erroneamente che collega l’autismo alle morbillo, parotite e rosolia (MMR). Nel Regno Unito, dove lo studio ha avuto origine, il tasso di vaccinazione è sceso a un minimo storico di poco meno di 80 per cento di tutti i bambini nel 2003-2004. Nel 2009, più di 1.100 bambini nel Regno Unito contratto il morbillo, rispetto al solo 70 bambini nel 2001.
Powered by: Wordpress