Malattia

Neuropatia periferica

Neuropatia perifericaLa neuropatia periferica, a causa di danni ai nervi, spesso causa di debolezza, intorpidimento e dolore, di solito nelle vostre mani e piedi, ma può verificarsi anche in altre zone del corpo.

Le persone generalmente descrivono il dolore della neuropatia periferica, come formicolio o bruciore, mentre si può confrontare la perdita di sensibilità alla sensazione di indossare una calza sottile o un guanto.

La neuropatia periferica può derivare da problemi come le lesioni traumatiche, infezioni, problemi metabolici e l’esposizione alle tossine. Una delle cause più comuni è il diabete.

In molti casi, i sintomi di neuropatia periferica migliorare con il tempo, soprattutto se la condizione è causata da una condizione di base che può essere trattata. Un certo numero di farmaci sono utilizzati per ridurre i sintomi dolorosi della neuropatia periferica.

Sintomi

I nervi del sistema nervoso periferico inviano informazioni dal cervello e il midollo spinale (sistema nervoso centrale) a tutte le altre parti del corpo e viceversa.

Nervi che potrebbero essere interessati da neuropatia periferica includono:

  • Nervi sensoriali che ricevono sensazioni come il calore, dolore o al tatto
  • Nervi motori che controllano i muscoli si muovono
  • Nervi autonomi che controllano funzioni quali la pressione arteriosa, la frequenza cardiaca, la digestione e la funzione della vescica

Più comunemente, neuropatia periferica inizia nei nervi più lunghi, che sono i nervi che arrivano alle dita dei piedi. I sintomi variano, a seconda che sono colpiti tipi di nervi. Segni e sintomi possono includere:

  • Inizio graduale di intorpidimento e formicolio ai piedi o alle mani, che possono estendersi verso l’alto nelle tue gambe e le braccia
  • Dolore che brucia
  • Sharp, stoccate o dolore elettrico-like
  • Estrema sensibilità al tatto, tocco anche la luce
  • Pelle, capelli o unghie modifiche
  • Mancanza di coordinamento
  • La debolezza muscolare o paralisi se nervi motori sono colpiti
  • Riscaldare l’intolleranza se nervi autonomi sono colpiti
  • Problemi intestinali, della vescica o digestivi se nervi autonomi sono colpiti
  • Cambiamenti della pressione sanguigna, causando vertigini o capogiri, se i nervi autonomici sono influenzati

La neuropatia periferica può influenzare un nervo (mononeuropatia), due o più nervi in ​​diversi settori (mononeuropatia multipla) o molti nervi (polineuropatia).

Quando per vedere un medico
Cercate assistenza medica immediatamente se si notano formicolio insolito, debolezza o dolore alle mani o ai piedi. Diagnosi e il trattamento precoce offre la migliore opportunità per controllare i sintomi e prevenire ulteriori danni ai nervi periferici.

Se i sintomi interferiscono con il sonno o si sente depresso, il vostro specialista medico o il dolore può essere in grado di suggerire i trattamenti che possono aiutare.

Cause

Non è sempre facile individuare la causa di neuropatia periferica perché un certo numero di fattori che possono causare neuropatie. Questi fattori includono:

  • Alcolismo.  Molti alcolisti sviluppano neuropatia periferica perché fanno scelte alimentari sbagliate, che porta a carenze vitaminiche.
  • Le malattie autoimmuni.  Queste patologie includono la sindrome di Sjogren, lupus, artrite reumatoide, sindrome di Guillain-Barre, polineuropatia demielinizzante infiammatoria cronica e vasculite necrotizzante.
  • Diabete.  Quando il danno si verifica a diversi nervi, la causa è spesso il diabete. Almeno la metà di tutte le persone con diabete sviluppano un certo tipo di neuropatia. Esistono molteplici forme di neuropatia diabetica. Alcuni si verificano a causa di diabete e altri sono associati con esso.
  • L’esposizione a veleni.  L’esposizione a veleni può includere alcune sostanze tossiche, come i metalli pesanti o sostanze chimiche.
  • Farmaci.  alcuni farmaci, in particolare quelli utilizzati per trattare il cancro (chemioterapia), possono causare neuropatia periferica.
  • Infezioni.  alcune infezioni virali o batteriche possono causare neuropatia periferica, tra cui la malattia di Lyme, herpes zoster (varicella-zoster), virus di Epstein-Barr, l’epatite C, la lebbra, la difterite e HIV.
  • Malattie ereditarie.  disturbi come la malattia di Charcot-Marie-Tooth sono tipi ereditari di neuropatia.
  • Trauma o pressione sul nervo.  Traumi, come incidenti automobilistici, cadute o infortuni sportivi, possono recidere o danneggiare i nervi periferici. Pressione del nervo può derivare da utilizzando un cast o stampelle, trascorrendo molto tempo in una posizione innaturale, o ripetere un movimento più volte, come digitare.
  • Tumori.  Crescite possono formare direttamente sui nervi stessi, o tumori possono mettere pressione sui nervi circostanti. Entrambi i tumori (benigni) cancerose (maligno) e non tumorali possono contribuire a neuropatia periferica.Le sindromi paraneoplastiche sono associati con tumori e possono anche causare neuropatia.
  • Carenze vitaminiche.  vitamine del gruppo B, tra cui B-1, B-6 e B-12, sono particolarmente importanti per la salute dei nervi. Vitamina E e niacina sono essenziali anche per la salute dei nervi. Non avendo abbastanza di queste vitamine nel vostro sistema può causare neuropatia periferica.
  • Altre malattie.  malattie renali, malattie del fegato, del tessuto connettivo, una tiroide (ipotiroidismo) e amiloidosi può anche causare neuropatia periferica.

Fattori di rischio

Fattori di rischio di neuropatia periferica includono:

  • Il diabete, soprattutto se i livelli di zucchero sono scarsamente controllati
  • L’abuso di alcol
  • Carenze vitaminiche, in particolare le vitamine del gruppo B
  • Infezioni, come la malattia di Lyme, herpes zoster (varicella-zoster), virus di Epstein-Barr, l’epatite C e l’HIV
  • Le malattie autoimmuni, come l’artrite reumatoide e il lupus, nel quale il sistema immunitario attacca i propri tessuti
  • Disturbi renali, epatici o tiroidei
  • L’esposizione alle tossine
  • Ripetitivo stress fisico, come ripetendo lo stesso movimento per lunghi periodi di tempo, possibilmente durante attività lavorative.

Complicazioni

Complicanze della neuropatia periferica possono includere:

  • Ridotta sensibilità.  Poiché parti del corpo possono essere insensibile, si può essere meno propensi a sentirsi variazioni di temperatura o dolore. Questo può rendere più sensibili alle ustioni o traumi della pelle.
  • Infezione.  Assicuratevi di controllare i vostri piedi, così come tutte le altre aree prive di solito la sensazione, regolarmente in modo che è possibile trattare lesioni non gravi prima che si infettano. Questo è particolarmente importante per le persone con diabete, che tendono a guarire più lentamente.

Prepararsi per un appuntamento

È molto probabile che iniziare a vedere il vostro medico di famiglia o medico di medicina generale. Tuttavia, si può quindi fare riferimento ad un medico esperto in disturbi del sistema nervoso (neurologo).

Per sfruttare al massimo il vostro tempo appuntamento, è una buona idea per arrivare preparati. Ecco alcune informazioni per aiutarvi a ottenere pronto per l’appuntamento, e sapere cosa aspettarsi dal proprio medico.

Cosa si può fare

  • Scrivete tutti i sintomi che hai incontrato,  compresi quelli che possono sembrare estranei alla ragione per cui è stato programmato l’appuntamento.
  • Fate una lista di tutti i farmaci,  le vitamine e gli integratori che stai prendendo.
  • Chiedi a un membro della famiglia o un amico di venire con voi,  se possibile. A volte può essere difficile ricordare tutte le informazioni fornite durante un appuntamento. Qualcuno che ti accompagna può ricordare qualcosa che hai perso o dimenticato.
  • Scrivete le domande per chiedere  il vostro medico.

Preparare un elenco di domande può aiutarvi a fare la maggior parte del vostro tempo con il vostro medico. Per la neuropatia periferica, alcune domande fondamentali da porre al medico sono:

  • Qual è la causa più probabile dei miei sintomi?
  • Ci sono altre possibili cause per i miei sintomi?
  • Che tipo di test ho bisogno? Do questi test richiedono alcuna preparazione particolare?
  • Questa è la condizione temporanea o di lunga durata?
  • Quali cure sono disponibili, e che mi consiglia?
  • Che tipo di effetti collaterali posso aspettarmi dal trattamento?
  • Ci sono alternative all’approccio primario che stai suggerendo?
  • Ho altre condizioni di salute. Come posso gestire al meglio insieme?
  • Devo limitare qualsiasi attività?
  • C’è un’alternativa generica al farmaco che stai prescrizione?
  • Ci sono opuscoli o altro materiale stampato che posso portare a casa con me? Quali siti web mi consiglia?

Oltre alle domande che hai preparato di chiedere al vostro medico, non esitate a fare domande durante il vostro appuntamento in qualsiasi momento, che non si capisce qualcosa.

Cosa aspettarsi dal proprio medico
Il medico è in grado di chiedere una serie di domande, quali:

  • Avete delle condizioni di salute di base, come il diabete o malattie renali?
  • Quando hai iniziato ad avvertire i sintomi?
  • I sintomi sono in continuo o occasionale?
  • Quanto gravi sono i sintomi?
  • C’è qualcosa sembra migliorare i sintomi?
  • Che cosa, se non altro, sembra peggiorare i sintomi?

Test e diagnosi

La neuropatia periferica non è una singola malattia, ma piuttosto un sintomo di molte cause potenziali. Per questo motivo può essere difficile da diagnosticare. Il medico dovrà stabilire se il danno del nervo è e quale è la causa.

La diagnosi di solito richiede:

  • Una completa storia medica.  Il medico esaminerà la vostra storia medica, compresi i sintomi, il vostro stile di vita, l’esposizione a tossine, abitudini di bere e una storia familiare di malattie del sistema nervoso (neurologico).
  • L’esame neurologico.  Il medico può controllare i riflessi tendinei, la forza e il tono muscolare, la vostra capacità di sentire certe sensazioni, e la postura e la coordinazione.
  • Esame fisico.  vostro medico potrebbe effettuare un esame fisico.

Il medico può prescriverle le analisi, tra cui:

  • Gli esami del sangue.  Puoi avere esami del sangue per misurare i livelli di vitamine e di zucchero nel sangue. Gli esami del sangue possono anche controllare le funzioni corporee, come la tiroide, il fegato e la funzione renale.
  • Esami di imaging.  il medico può richiedere test di imaging, come ad esempio una tomografia computerizzata o risonanza magnetica, per cercare i dischi ernia, tumori o altre anomalie.
  • Test di funzionalità del nervo.  Puoi avere test di funzionalità del nervo durante la vostra valutazione. Elettromiografia, un tipo di test di funzione del nervo, registra l’attività elettrica nei muscoli per determinare se la vostra debolezza è causata da danni muscolari o danni ai nervi.Si può anche avere studi di conduzione del nervo, che valutano come i vostri nervi e muscoli rispondono ai piccoli stimoli elettrici. In uno studio di conduzione nervosa, una sonda invia segnali elettrici ad un nervo, e un elettrodo posto lungo il percorso del nervo registra la risposta del nervo ai segnali.
  • Nerve biopsia.  Il medico può raccomandare questa procedura per cercare di determinare ciò che è danneggiato i nervi. In una biopsia del nervo, un medico rimuove una piccola porzione di un nervo e lo esamina per anomalie.
  • La biopsia cutanea.  Potrebbe talvolta avere una biopsia cutanea, in cui il medico rimuove una piccola porzione di pelle per esaminare le terminazioni nervose per i segni di anomalie.
  • La puntura lombare.  medici possono procedere a una puntura lombare (rachicentesi) per esaminare il liquido cerebrospinale per i segni di malattie che possono causare neuropatia periferica.

Trattamenti e farmaci

Un obiettivo del trattamento è quello di gestire la condizione causando il neuropatia. Se la causa sottostante viene corretto, la neuropatia migliora spesso da solo. Un altro obiettivo del trattamento è quello di alleviare i sintomi dolorosi.

Farmaci
Molti tipi di farmaci possono essere utilizzati per alleviare il dolore della neuropatia periferica, tra cui:

  • Antidolorifici.  lievi sintomi possono essere alleviati con over-the-counter farmaci per il dolore, come i farmaci anti-infiammatori non steroidei. Per i sintomi più-gravi, il medico può raccomandare antidolorifici.Farmaci contenenti oppiacei, come il tramadolo (Ultram ER) o ossicodone (Roxicodone), può portare alla dipendenza e assuefazione, per cui questi farmaci sono generalmente prescritti solo quando altri trattamenti non riescono.
  • Farmaci anti-sequestro.  farmaci come gabapentin (Gralise, Neurontin), Topiramato (Topamax), pregabalin (Lyrica), carbamazepina (Carbatrol, Tegretol) e fenitoina (Dilantin, Phenytek) sono stati originariamente sviluppati per trattare l’epilessia. Tuttavia, i medici spesso li prescrivono anche per il dolore del nervo. Gli effetti collaterali possono comprendere sonnolenza e vertigini.
  • Farmaci immunosoppressivi.  farmaci per ridurre la reazione del sistema immunitario, come il prednisone, ciclosporina (Sandimmune) e azatioprina (Imuran, Azasan), possono aiutare le persone con malattie autoimmuni.
  • Capsaicina.  Una crema contenente tale sostanza naturalmente presente nel peperoncino può causare modesti miglioramenti nei sintomi neuropatia periferica.Come con i cibi piccanti, si può richiedere un certo tempo e l’esposizione graduale per abituarsi alla sensazione di caldo questa crema crea. In generale, bisogna abituarsi al caldo prima di poter provare sollievo dal dolore. I medici possono suggerire di utilizzare questa crema con altri trattamenti.
  • Cerotto di lidocaina.  Questa patch contiene il topico anestetico lidocaina (Xylocaine). Si applica alla zona dove il dolore è più grave, ed è possibile utilizzare fino a quattro patch al giorno per alleviare il dolore. La lidocaina può aiutare a ridurre il dolore da neuropatia periferica.
  • Antidepressivi.  Alcuni farmaci antidepressivi triciclici, come l’amitriptilina, doxepin e nortriptilina (Aventyl, Pamelor), sono stati trovati per contribuire ad alleviare il dolore interferendo con i processi chimici nel cervello e nel midollo spinale che ti fanno sentire dolore.La serotonina e norepinefrina inibitore del reuptake duloxetina (Cymbalta), e l’antidepressivo Venlafaxina a rilascio prolungato (Effexor XR) possono trattare efficacemente il dolore della neuropatia periferica causata dal diabete.

    Gli effetti collaterali possono includere secchezza delle fauci, nausea, sonnolenza, vertigini, perdita di appetito e costipazione.

Terapie
stimolazione nervosa elettrica transcutanea (TENS) può aiutare ad alleviare i sintomi. In questa terapia, elettrodi adesivi sono posizionati sulla pelle e una corrente elettrica dolce viene consegnato attraverso gli elettrodi a frequenze variabili. TENS dovrebbero essere applicati per 30 minuti al giorno per circa un mese.

Le persone con determinate condizioni infiammatorie possono beneficiare di procedure come la plasmaferesi e immunoglobuline per via endovenosa, che aiutano a sopprimere l’attività del sistema immunitario.

In cambio del plasma, il sangue viene rimosso, una macchina elimina le cellule immunitarie dal sangue, e il sangue viene restituito al vostro corpo. Nella terapia immunoglobuline, si è dato alti livelli di proteine ​​che funzionano come anticorpi (immunoglobuline), che possono contribuire a ridurre l’attività del sistema immunitario.

Provate ad usare mano o del piede parentesi graffe per contribuire a sostenere il movimento se avete debolezza muscolare. Si può anche bisogno di terapia fisica per migliorare i vostri movimenti.

Se si dispone di neuropatie causate dalla pressione sui nervi, come la pressione da tumori, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per ridurre la pressione sui nervi.

Una procedura utilizza la terapia a raggi infrarossi può contribuire a migliorare la sensibilità nei piedi delle persone con diabete. I ricercatori stanno studiando gli effetti della terapia a infrarossi e una terapia che utilizza piante dei piedi magnetici per migliorare la neuropatia nelle persone con diabete.

Stile di vita e rimedi casalinghi

I seguenti suggerimenti possono aiutare a gestire neuropatia periferica:

  • Prenditi cura dei tuoi piedi, soprattutto se si ha il diabete.  Controllare i piedi ogni giorno per i segni di vesciche, tagli o calli. Scarpe strette e calze possono peggiorare il dolore e formicolio e possono portare a ferite che non guariranno. Indossare calze di cotone morbidi, sciolti e scarpe imbottite. È possibile utilizzare un cerchio semicircolare, che è disponibile nei negozi di forniture mediche, di tenere coperte off piedi caldi o sensibili.
  • Esercizio.  Chiedete al vostro medico di un esercizio di routine che fa per voi. L’esercizio fisico regolare, come camminare tre volte alla settimana, può ridurre il dolore neuropatia, migliorare la forza muscolare e aiutare i livelli di zucchero nel sangue.Yoga e Tai Chi hanno anche dimostrato di avere molti benefici, come aiutare a controllare i livelli di zucchero nel sangue nelle persone con diabete e migliorare il dolore neuropatia.
  • Smettere di fumare.  fumo di sigaretta può influenzare la circolazione, aumentando il rischio di problemi ai piedi e di altre complicazioni neuropatia.
  • Mangiare pasti sani.  Se siete ad alto rischio di neuropatia o ha una condizione medica cronica, mangiare sano è particolarmente importante per garantire che si ottiene vitamine e minerali essenziali. Enfatizzare le carni a basso contenuto di grassi e prodotti lattiero-caseari e includere un sacco di frutta, verdura e cereali integrali nella vostra dieta.
  • Evitare alcol.  alcol può peggiorare la tua neuropatia periferica.
  • Monitorare i livelli di glucosio nel sangue.  Se hai il diabete, è importante che a monitorare i livelli di glucosio nel sangue. Mantenere la glicemia sotto controllo può contribuire a migliorare la neuropatia.
  • Massaggiare le mani ei piedi, o avere qualcuno li massaggio per voi.  massaggio aiuta a migliorare la circolazione, stimola i nervi e può alleviare temporaneamente il dolore.
  • Evitare una pressione prolungata.  Non tenere le ginocchia incrociate o appoggiarsi sui gomiti per lunghi periodi di tempo. Ciò potrebbe causare nuovi danni ai nervi.

Medicina alternativa

Alcune persone con neuropatia periferica cercano trattamenti complementari e alternative per il sollievo dei loro sintomi. Anche se i ricercatori non hanno studiato accuratamente i hanno la maggior parte dei farmaci di queste tecniche, le seguenti terapie hanno mostrato qualche promessa:

  • Agopuntura.  L’agopuntura prevede l’inserimento di sottili aghi in vari punti sul tuo corpo. L’agopuntura può ridurre i sintomi nelle persone con neuropatia periferica.Tuttavia, potrebbe essere necessario più sessioni di agopuntura prima di notare un miglioramento. L’agopuntura è generalmente considerato sicuro se effettuata da un professionista certificato utilizzando aghi sterili.
  • Acido alfa-lipoico.  Utilizzato come trattamento per la neuropatia periferica in Europa per anni, questo antiossidante può contribuire a ridurre i sintomi della neuropatia periferica.Discutere l’uso di acido alfa-lipoico con il vostro medico prima di usarlo perché l’acido alfa-lipoico può influenzare i livelli di zucchero nel sangue. Altri effetti collaterali possono includere mal di stomaco e rash cutaneo.
  • Biofeedback.  biofeedback può aiutare a ridurre lo stress e affrontare il dolore si può verificare dalla neuropatia periferica. Durante una sessione di biofeedback, il terapeuta applica sensori elettrici in diverse parti del corpo per monitorare la risposta fisiologica del corpo per i sintomi di neuropatia periferica.Il dispositivo di biofeedback allora ti insegna come il corpo risponde con spunti, come ad esempio un segnale acustico o luci lampeggianti. Questo feedback può aiutare associare la risposta del vostro corpo con determinate funzioni fisiche.

    Una volta che si inizia a riconoscere le risposte del vostro corpo, si può imparare modi per ridurre la reazione attraverso determinate tecniche, come il rilassamento e immaginazione guidata.

  • Erbe.  certe erbe, tra cui curcumina, olio di geranio e olio di enotera, possono aiutare a ridurre il dolore neuropatia nelle persone con diabete. Inoltre, alcune erbe interagiscono con i farmaci, ed è importante per discutere di tutte le erbe si può prendere con il vostro medico.
  • Gli aminoacidi.  Aminoacidi, come acetil-L-carnitina, può aiutare a migliorare la neuropatia periferica in persone che hanno subito la chemioterapia e nelle persone con diabete. Tuttavia, acetil-L-carnitina può causare effetti collaterali quali nausea e vomito. I ricercatori stanno studiando gli effetti di acetil-L-carnitina in persone con neuropatia periferica.
  • L’olio di pesce.  L’assunzione di integratori di olio di pesce, che hanno gli acidi grassi omega-3, può aiutare a ridurre l’infiammazione, migliorare il flusso di sangue e migliorare i sintomi di neuropatia nelle persone con diabete. Verificare con il proprio medico prima di assumere integratori di olio di pesce se stai prendendo farmaci anti-coagulazione.

Prevenzione

Gestire condizioni sottostanti
Il modo migliore per prevenire la neuropatia periferica è quello di gestire attentamente qualsiasi condizione medica che la pone a rischio. Ciò significa controllare il livello di zucchero nel sangue se si ha il diabete o parlare con il medico circa i trattamenti sicuri ed efficaci se si pensa di avere un problema con l’alcol.

Fare scelte di vita sane
O se non si dispone di una condizione medica, mangiare una dieta sana che è ricca di frutta, verdura, cereali integrali e proteine ​​magre può aiutare a mantenere i nervi sani.

Ad esempio, danni ai nervi è comune se si dispone di una carenza di vitamina B-12. Le migliori fonti alimentari di vitamina B-12 sono carne, pesce, uova, basso contenuto di grassi latticini e cereali fortificati. Se sei un vegetariano stretto, cereali fortificati sono una buona fonte di vitamina B-12 per voi, ma si potrebbe anche voler parlare con il medico in merito a B-12 integratori.

L’esercizio fisico regolare è importante anche. Se possibile, cercare di ottenere almeno 30 minuti a un’ora di esercizio fisico almeno tre volte a settimana.

Essere consapevoli dei fattori che possono causare danni ai nervi.  Evitare queste attività e fattori ambientali il più possibile:

  • Movimenti ripetitivi
  • Posizioni angusti
  • L’esposizione a sostanze chimiche tossiche
  • Tabacco da fumo
  • Bere eccessivo di alcol
Powered by: Wordpress