Malattia

Prolasso uterino

Prolasso uterinoProlasso uterino si verifica quando i muscoli del pavimento pelvico e legamenti si allungano e si indeboliscono, il sostegno inadeguato per l’utero. L’utero poi scivola in o sporge dalla vagina.

Prolasso uterino può accadere a donne di qualsiasi età, ma colpisce spesso donne in postmenopausa che hanno avuto una o più parti vaginali. Danni ai tessuti di sostegno durante la gravidanza e il parto, effetti della gravità, perdita di estrogeni e sforzi ripetuti nel corso degli anni tutto può indebolire il pavimento pelvico e portare a prolasso uterino.

Se si dispone di lieve prolasso uterino, il trattamento di solito non è necessario. Ma se il prolasso uterino fa sentire a disagio o sconvolge la tua vita normale, si potrebbero trarre beneficio dal trattamento.

Sintomi

Prolasso uterino varia gravità. Si può avere lieve prolasso uterino e sperimentare segni o sintomi. Se avete da moderata a grave prolasso uterino, potrebbero verificarsi:

  • Sensazione di pesantezza o tirando in bacino
  • Tessuto che sporge dalla vagina
  • Problemi urinari, come la perdita di urina o ritenzione urinaria
  • Problemi avere un movimento intestinale
  • Lombalgia
  • Sensazione come se sei seduto su una piccola palla o come se qualcosa sta cadendo fuori della vagina
  • Problemi sessuali, come ad esempio il rilevamento scioltezza nel tono del vostro tessuto vaginale
  • Sintomi che sono meno fastidioso al mattino e peggiorano come il giorno va avanti

Quando per vedere un medico

Prolasso uterino non richiede alcun trattamento se non è grave. Se i segni ed i sintomi diventano fastidiosi e disturbano le normali attività, fissare un appuntamento con il medico per discutere le opzioni.

Cause

Gravidanza e trauma sostenute durante il parto, in particolare con bambini grandi o dopo un parto difficile e la consegna, sono le principali cause di debolezza muscolare e stretching di sostenere tessuti che portano a prolasso uterino. Perdita di tono muscolare associata all’invecchiamento e ridotte quantità di estrogeni circolanti dopo la menopausa può anche contribuire al prolasso uterino. In rare circostanze, prolasso uterino può essere causato da un tumore nella cavità pelvica.

Fattori di rischio

Alcuni fattori possono aumentare il rischio di prolasso uterino:

  • Uno o più gravidanze e le nascite vaginali
  • Dare alla luce un grande bambino
  • Aumentare l’età
  • Sollevamento di carichi pesanti Frequent
  • Tosse cronica
  • Chirurgia pelvica Prior
  • Sforzo frequente durante i movimenti intestinali
  • Predisposizione genetica alla debolezza del tessuto connettivo
  • Essere ispanico o bianco

Alcune condizioni, come l’obesità, la stipsi cronica e la malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO), può mettere a dura prova i muscoli e tessuto connettivo in bacino e possono giocare un ruolo nello sviluppo del prolasso uterino.

Complicazioni

Possibili complicazioni di prolasso uterino includono:

  • Ulcere.  Nei casi più gravi di prolasso uterino, parte del rivestimento vaginale può essere spostato dal dell’utero caduti e sporgono al di fuori del corpo, sfregamento sulla biancheria intima. L’attrito può portare a vaginale piaghe (ulcere). In rari casi, le ferite potrebbero infettarsi.
  • Prolasso di altri organi pelvici.  Se si verificano prolasso uterino, si potrebbe anche avere prolasso di altri organi pelvici, compresa la vescica e del retto. Una vescica prolasso (cistocele) sporge nella parte anteriore della vagina, che può portare a difficoltà nella minzione e aumento del rischio di infezioni del tratto urinario. Debolezza del tessuto connettivo che ricopre il retto può provocare un prolasso del retto (rettocele), che può portare a difficoltà di avere movimenti intestinali.

Prepararsi per un appuntamento

Fissare un appuntamento con il medico di famiglia o il ginecologo se si hanno segni o sintomi di prolasso uterino che fastidio o interferiscono con le normali attività.

Ecco alcune informazioni per aiutarvi a preparare per il vostro appuntamento e sapere cosa aspettarsi dal proprio medico.

Cosa si può fare

  • Scrivete tutti i sintomi che hai avuto,  e per quanto tempo.
  • Prendere nota delle informazioni mediche chiave,  comprese eventuali altre condizioni per cui sei stato trattato e nomi di tutti i farmaci, vitamine o integratori che stai prendendo.
  • Portare un amico o un parente, lungo,  se possibile. Avere qualcuno ci può aiutare a ricordare informazioni importanti o fornire dettagli su qualcosa che hai perso o dimenticato.
  • Scrivete le domande da porre al medico,  elencando in primo luogo i più importanti nel caso il tempo corre poco.

Per il prolasso uterino, alcune domande fondamentali da porre al medico sono:

  • Qual è la causa più probabile dei miei sintomi?
  • Ci sono altre possibili cause?
  • Devo alcun test per confermare la diagnosi?
  • Quali sono gli obiettivi del trattamento nel mio caso?
  • Quale approccio terapia mi consiglia?
  • Sono a rischio di complicanze di questa condizione?
  • Qual è il rischio che questo problema si ripresenterà in futuro?
  • Devo seguire alcuna restrizione?
  • Ci sono dei passaggi di auto-cura posso prendere?
  • Dovrei vedere uno specialista?

Durante l’appuntamento, non esitate a chiedere altre domande che si verificano a voi.

Cosa aspettarsi dal proprio medico

Il medico è in grado di chiedere una serie di domande, quali:

  • Quali sintomi stai vivendo?
  • Quando hai notato questi sintomi?
  • I suoi sintomi peggiorata nel tempo?
  • I vostri sintomi includono dolore? Se sì, come grave è il dolore?
  • C’è qualcosa in particolare innescare i sintomi, come tosse o sollevamento di carichi pesanti?
  • I tuoi segni e sintomi includono perdita di urina (incontinenza urinaria)?
  • Avete avuto una tosse cronica o grave?
  • È pesante sollevamento coinvolta nel vostro lavoro o attività quotidiane?
  • Ti ceppo durante i movimenti intestinali?
  • Sei attualmente in trattamento o siete stati recentemente trattati per tutte le altre condizioni mediche?
  • Quali farmaci stai prendendo, tra cui over-the-counter e farmaci da prescrizione così come le vitamine e integratori?
  • Qualcuno dei tuoi parenti di primo grado – come un genitore o un fratello – hanno una storia di prolasso uterino o altri problemi pelvici?
  • Quanti figli hai consegnato? Erano le vostre consegne vaginale o cesareo?
  • Avete intenzione di avere figli in futuro?
  • Avete altre preoccupazioni?

Test e diagnosi

Test o esami per diagnosticare prolasso uterino includono:

  • Esame pelvico.  Durante questo esame, il medico può chiedere di sopportare giù come se avere un movimento intestinale, che può aiutare a valutare quanto l’utero è scivolato nella vagina. Per controllare la forza dei vostri muscoli pelvici, il medico può chiedere di stringere (contratto), come se si sta fermando il flusso di urina. Si può essere esaminato mentre sdraiato e in piedi fino.
  • Questionario.  Potete compilare un modulo che aiuta il medico a valutare come il prolasso uterino influisce sulla qualità della vita. Queste informazioni consentono anche decisioni di trattamento guida.

Test di imaging, come l’ecografia o la risonanza magnetica (MRI), non sono generalmente necessari per prolasso uterino. Ma sono a volte utili per valutare il grado di prolasso.

Trattamenti e farmaci

Se si dispone di lieve prolasso uterino, sia senza sintomi o con sintomi che non si preoccupano di voi, probabilmente non avete bisogno di trattamento. Tuttavia, il pavimento pelvico può continuare a perdere tono, rendendo prolasso uterino più grave col passare del tempo.Controllare con il vostro medico per monitorare l’estensione del vostro prolasso e rivedere i sintomi.

Semplici misure di auto-cura, come ad esempio l’esecuzione di esercizi chiamati Kegel per rafforzare i muscoli pelvici, possono fornire sollievo dai sintomi. Il mantenimento di un peso sano e di evitare sollevamento di carichi pesanti può contribuire a ridurre la pressione sulle strutture pelviche di sostegno.

Per i casi più gravi del prolasso uterino, opzioni di trattamento comprendono:

  • Pessario vaginale.  Questo dispositivo si inserisce all’interno della vostra vagina e tiene il tuo utero in posizione. Usato come trattamento temporaneo o permanente, ovuli vaginali sono disponibili in diverse forme e dimensioni, per cui il medico si misura e si adatta per il dispositivo corretta. Potrai anche imparare a inserire, rimuovere e pulire il pessario. Si può essere in grado di prendere il pessario durante la notte e reinserirla ogni giorno.Ma un pessario vaginale può essere di scarsa utilità se si dispone di una grave prolasso uterino. Inoltre, un pessario vaginale può irritare i tessuti vaginali, forse fino al punto di provocare piaghe (ulcere) sui tessuti vaginali, e può interferire con i rapporti sessuali.
  • Chirurgia.  Per riparare i tessuti del pavimento pelvico danneggiati o indeboliti, i medici spesso usano un approccio vaginale alla chirurgia, anche se a volte i medici raccomandano un intervento chirurgico addominale. Un isterectomia, che rimuove l’utero, può anche essere necessario.Come alternativa alla chirurgia vaginale e addominale, il medico può raccomandare (laparoscopica) chirurgia mini-invasiva. Questa procedura comporta piccole incisioni addominali, strumenti chirurgici speciali e dispositivi a telecamera e di tipo illuminato (laparoscopio) per guidare il chirurgo.

    In alcuni casi, la riparazione chirurgica può essere possibile attraverso un innesto del proprio tessuto, il tessuto del donatore o qualche materiale sintetico su strutture del pavimento pelvico indebolito per sostenere gli organi pelvici.

    Quale chirurgia e approccio chirurgico consiglia il medico dipende dalle vostre esigenze e circostanze. Ogni intervento ha pro e contro che avrete bisogno di discutere con il chirurgo.

Se si prevede di avere più figli, non si potrebbe essere un buon candidato per l’intervento chirurgico per riparare il prolasso uterino. Gravidanza e il parto di un bambino messo dura prova i tessuti di sostegno dell’utero e possono annullare i benefici di riparazione chirurgica.Inoltre, per le donne con gravi problemi medici, i rischi della chirurgia potrebbero superare i benefici. In questi casi, l’uso pessario può essere la scelta migliore trattamento per i sintomi fastidiosi.

Parlate con il vostro medico per imparare le opzioni, compresi i benefici ei rischi.

Stile di vita e rimedi casalinghi

A seconda della gravità della sua condizione, queste misure di auto-cura possono dare un sollievo:

  • Eseguire esercizi di Kegel.
  • Evitare la stipsi mangiando cibi ricchi di fibre e bere molti liquidi.
  • Evitare il sollevamento di carichi pesanti e sforzo.
  • Cercare di controllare la tosse.
  • Perdere peso, se sei in sovrappeso o obesi.

Esercizi di Kegel

Esercizi di Kegel rafforzare i muscoli del pavimento pelvico, che sostengono l’utero, vescica e intestino. Un forte del pavimento pelvico fornisce un migliore supporto per gli organi pelvici e sollievo dai sintomi associati con prolasso uterino.

Per eseguire esercizi di Kegel, attenersi alla seguente procedura:

  • Serrare (contratto) i muscoli del pavimento pelvico – i muscoli si usano per smettere di urinare.
  • Mantenere la contrazione per cinque secondi, poi rilassarsi per cinque secondi. (Se è troppo difficile, inizia tenendo per due secondi e rilassante per tre secondi.)
  • Lavorare fino a tenere le contrazioni per 10 secondi alla volta.
  • Fate tre serie da 10 ripetizioni ogni giorno.

Chiedete al vostro fornitore di cure mediche per il feedback se si sta utilizzando i muscoli giusti.Gli esercizi di Kegel possono essere più efficace quando sono insegnate da un fisioterapista e rinforzati con biofeedback. Biofeedback comporta l’uso di dispositivi di monitoraggio che consentono di garantire che stai stringendo i muscoli adeguati con l’intensità e la durata del tempo ottimale.

Una volta che hai imparato il metodo corretto, è possibile fare esercizi di Kegel discretamente solo in qualsiasi momento, se si sta seduti alla vostra scrivania o di relax sul divano.

Prevenzione

Sebbene prolasso uterino non è sempre evitabile, si può essere in grado di diminuire il rischio se:

  • Eseguire esercizi di Kegel su base regolare.  Questi esercizi possono rafforzare i muscoli del pavimento pelvico – particolarmente importante dopo che hai un bambino.
  • Trattare e prevenire la stitichezza.  Bere molti liquidi e mangiare cibi ricchi di fibre, come frutta, verdura, legumi e cereali integrali.
  • Evitare il sollevamento di carichi pesanti e sollevare correttamente.  Durante il sollevamento, utilizzare le gambe, invece della vostra vita o indietro.
  • Controllo tosse.  Ottenere il trattamento per una tosse cronica o bronchite, e non fumare.
  • Evitare l’aumento di peso.  Parla con il tuo medico per determinare il vostro peso ideale e ricevere consigli sulle strategie di perdita di peso, se ne avete bisogno.
Powered by: Wordpress