Malattia

Secchezza vaginale

Secchezza vaginaleLa secchezza vaginale è un problema comune per le donne durante e dopo la menopausa, anche se insufficiente lubrificazione vaginale può verificarsi a qualsiasi età. La secchezza vaginale è un segno distintivo di atrofia vaginale (vaginite atrofica) – assottigliamento e l’infiammazione delle pareti vaginali a causa di un calo di estrogeni.

Un sottile strato di umidità cappotti vostre pareti vaginali. Quando sei sessualmente eccitato, più sangue scorre ai vostri organi pelvici, creando fluido vaginale più lubrificante. Ma i cambiamenti ormonali connessi con il ciclo mestruale, l’invecchiamento, la menopausa, il parto e l’allattamento possono influenzare la quantità e la consistenza di questa umidità.

Sintomi

Secchezza vaginale può essere accompagnata da segni e sintomi quali:

  • Prurito o bruciore intorno all’apertura vaginale e la parte inferiore della vagina
  • Ardente
  • Indolenzimento
  • Dolore o leggero sanguinamento con il rapporto sessuale
  • Frequenza urinaria o urgenza
  • Infezioni del tratto urinario ricorrenti

Quando per vedere un medico

Secchezza vaginale colpisce molte donne, anche se spesso non far apparire il tema con i loro medici. Se la secchezza vaginale colpisce il vostro stile di vita, in particolare per la vostra vita sessuale e il rapporto con il partner, in considerazione di prendere un appuntamento con il medico. Vivere con secchezza vaginale disagio non deve essere parte di invecchiare.

Cause

Condizioni che contribuiscono alla secchezza vaginale includono quelli di seguito.

Diminuzione dei livelli di estrogeni

Ridotti livelli di estrogeni sono la causa principale della secchezza vaginale. Estrogeno, un ormone femminile, aiuta a mantenere il tessuto vaginale sano, mantenendo normale lubrificazione vaginale, l’elasticità dei tessuti e acidità. Questi fattori creano una difesa naturale contro le infezioni delle vie vaginali e delle vie urinarie. Ma quando diminuiscono i livelli di estrogeni, così fa questa difesa naturale, portando ad una più sottile, rivestimento vaginale meno elastica e più fragile e un aumento del rischio di infezione del tratto urinario.

Livelli di estrogeni possono cadere per una serie di motivi:

  • Menopausa o il tempo di transizione prima della menopausa (perimenopausa)
  • Parto
  • Allattamento
  • Effetti sulle ovaie di terapia del cancro, compreso la radioterapia, terapia ormonale e la chemioterapia
  • La rimozione chirurgica delle ovaie
  • Disturbi del sistema immunitario
  • Il fumo di sigaretta

Farmaci

Alcune allergie e farmaci contro il raffreddore contengono decongestionanti che possono diminuire l’umidità in molte parti del corpo, compreso il vostro vagina. Farmaci anti-estrogeni, come quelli utilizzati per trattare il cancro al seno, può anche causare secchezza vaginale.

Sindrome di Sjogren

In una malattia autoimmune chiamata (MOSTRA-sorrisi), la sindrome di Sjogren, il sistema immunitario attacca i tessuti sani. Oltre a causare occhi secchi e bocca secca, sindrome di Sjogren può anche causare secchezza vaginale.

Douching

Il processo di pulizia del vagina con un preparato liquido (irrigazioni) altera il normale equilibrio chimico nella tua vagina e può causare infiammazione (vaginite). Ciò può causare la vagina di sentirsi secca o irritata.

Prepararsi per un appuntamento

Se il medico primario è un medico di famiglia o medico di medicina generale, lui o lei può fare riferimento ad uno specialista (ginecologo) per valutare la sua condizione.

Cosa si può fare

  • Chiedete se c’è qualcosa che devi fare in anticipo,  ad esempio limitando il cibo o l’assunzione di liquidi per prepararsi per i test diagnostici.
  • Preparare un elenco di sintomi che stai vivendo,  compresi quelli che possono sembrare estranei alla ragione per cui è stato programmato l’appuntamento.
  • Fate una lista delle vostre informazioni mediche chiave,  comprese le altre condizioni per cui si sta trattando, ed i nomi di tutti i farmaci, erbe, vitamine o integratori che stai prendendo.
  • Domande elenco che si desidera chiedere al proprio medico  ed essere pronti per annotare le risposte.

Per la secchezza vaginale, alcune domande fondamentali da porre al medico sono:

  • Che cosa sta causando questi sintomi?
  • Ci sono altre possibili cause per i miei sintomi?
  • Che tipo di test ho bisogno? Do questi test richiedono alcuna preparazione particolare?
  • Questa è la condizione temporanea o di lunga durata?
  • Quali cure sono disponibili, e che mi consiglia?
  • Esistono alternative al trattamento si sta raccomandando?
  • Avete opuscoli o altro materiale stampato che posso portare con me? Quali siti web mi consiglia?

Non esitate a fare domande durante il vostro appuntamento in qualsiasi momento non si capisce qualcosa.

Cosa aspettarsi dal proprio medico

Il medico è in grado di chiedere una serie di domande. Siate pronti a rispondere loro in modo che avrete tempo di andare oltre i punti che si desidera mettere a fuoco. Il medico può chiedere:

  • Quali sintomi vaginale stai vivendo?
  • Quanto tempo hai vissuto questi sintomi?
  • Avete ancora cicli mestruali regolari?
  • Quanto i sintomi fastidio?
  • Sei sessualmente attivo?
  • La condizione di limitare l’attività sessuale?
  • Usi sapone profumato o bagnoschiuma?
  • Ti doccia o utilizzare spruzzo igiene femminile?
  • Quali farmaci, erbe o integratori vitaminici si fa a prendere?
  • Hai provato tutte le creme idratanti o lubrificanti over-the-counter?

Test e diagnosi

La diagnosi di secchezza vaginale può comportare:

  • Esame pelvico.  , il medico controlla visivamente il vostro genitali esterni, la vagina e la cervice e inserisce dita guantate nella vostra vagina e retto sentire (palpare) gli organi pelvici per i segni della malattia.
  • Pap test.  , il medico raccoglie un campione di cellule cervicali per l’esame microscopico.Lui o lei può anche prendere un campione di secrezioni vaginali per verificare eventuali segni di infiammazione vaginale (vaginite) o per confermare le modifiche vaginali legati alla carenza di estrogeni.
  • Test delle urine.  Se avete associato sintomi urinari, potrai fornire un campione di urina da analizzare per le condizioni delle vie urinarie.

Trattamenti e farmaci

In generale, il trattamento di secchezza vaginale è più efficace con topica (vaginale) estrogeno piuttosto che sistemica estrogeni somministrati per via orale o cerotto. Estrogeni applicato alla vagina può ancora comportare estrogeni raggiungere flusso sanguigno, ma la quantità è minima, soprattutto se viene utilizzata una dose bassa.

Estrogeno vaginale non diminuisce i livelli di testosterone – importante per la funzione sessuale sana – allo stesso modo estrogeni per via orale può. Terapia estrogenica vaginale può anche ridurre il rischio di infezioni del tratto urinario.

Parlate con il vostro medico su cosa dosare e quale prodotto è appropriato per voi. Terapia estrogenica vaginale è disponibile in diverse forme:

  • Crema vaginale di estrogeni (Estrace, Premarin, altri).  si inserisce la crema direttamente nella vagina con un applicatore, di solito al momento di coricarsi. Il medico ti consente di sapere quanta crema utilizzare e come spesso inserirlo.
  • Anello di estrogeno vaginale (Estring).  Un morbido anello flessibile viene inserita nella parte superiore della vagina da voi o il vostro medico. L’anello rilascia una dose di estrogeni, mentre in posto e deve essere sostituito ogni tre mesi.
  • Tablet estrogeno vaginale (Vagifem).  Si utilizza un applicatore monouso da mettere una compressa vaginale di estrogeni nella vagina. Il medico le dirà come spesso inserire il tablet.

Se la secchezza vaginale è associata ad altri sintomi della menopausa, come moderati o gravi vampate di calore, il medico può suggerire estrogeni sistemica, insieme ad un progestinico se non hai avuto il tuo utero rimosso (isterectomia). Estrogeni sistemico può essere somministrato come pillole, cerotti, gel o un anello di estrogeni dose più alta.

Parlate con il vostro medico per decidere se il trattamento ormonale è un’opzione e, in caso affermativo, che tipo è meglio per voi. Se avete una storia di seno, ovarico o carcinoma della cervice uterina, la terapia estrogenica vaginale può ancora essere un’opzione, ma discutere i rischi ed i benefici con il vostro medico.

Stile di vita e rimedi casalinghi

Considerare l’utilizzo di un lubrificante o crema idratante

Prima, o in aggiunta, usando la terapia estrogenica vaginale, parlare con il medico di over-the-counter, come quelli qui sotto, per trovare un rimedio secchezza vaginale.

  • Lubrificanti (Astroglide, altri).  lubrificanti a base d’acqua può mantenere la vostra vagina lubrificata per diverse ore. Scegliete prodotti che non contengono glicerina. Si applica il lubrificante per la vostra apertura vaginale o per il pene del vostro partner prima del rapporto.
  • Creme idratanti (Lubrin, Replens, altri).  Questi prodotti imitano umidità vaginale normale e alleviare la secchezza per un massimo di tre giorni con una singola applicazione. Utilizzare questi come protezione permanente dalla irritazione di secchezza vaginale.

Prima di utilizzare terapie complementari o alternative, come le terapie vitaminiche o di prodotti contenenti estrogeni, si rivolga al medico circa la sicurezza e l’efficacia del prodotto.

Prestare attenzione ai bisogni sessuali

Secchezza vaginale Occasionale durante il rapporto può significare che non si è sufficientemente eccitato. Prendetevi del tempo per essere intimi con il partner e consentire al corpo di diventare adeguatamente suscitato e lubrificata. Può essere utile parlare con il vostro partner su ciò che si sente bene. Avere rapporti sessuali regolarmente può anche contribuire a promuovere una migliore lubrificazione vaginale.

Evitare alcuni prodotti

Evitare l’uso di questi prodotti per curare la secchezza vaginale perché possono irritare la vagina:

  • Aceto, yogurt o altri douches
  • Lozioni per le mani
  • Saponi antibatterici o profumati
  • Bagnoschiuma o oli da bagno

Evitare inoltre di utilizzare prodotti profumati o profumate, compresa la carta igienica e detergenti.

Powered by: Wordpress