Malattia

Self-infortunio / taglio

Self-infortunio / taglioAutolesionismo, chiamato anche autolesionismo, è l’atto di danneggiare deliberatamente il proprio corpo, come il taglio o ustioni. Non è generalmente inteso come un tentativo di suicidio. Piuttosto, l’autolesionismo è un modo sano per affrontare il dolore emotivo, intensa rabbia e frustrazione.

Mentre l’autolesionismo può portare un senso momentaneo di calma e un rilascio di tensione, di solito è seguito da senso di colpa e vergogna e il ritorno di emozioni dolorose. E con autolesionismo arriva la possibilità di azioni di auto-aggressive più gravi e anche mortali.

Poiché l’autolesionismo è spesso fatto impulsivamente, può essere considerato un problema di comportamento del controllo degli impulsi. Self-pregiudizio può essere collegato a una varietà di disturbi mentali, come la depressione, disturbi alimentari e disturbi di personalità borderline.

Sintomi

Segni e sintomi possono includere:

  • Cicatrici, come da ustioni o tagli
  • Le carni fresche, graffi, lividi o altre ferite
  • Le ossa rotte
  • Mantenere oggetti taglienti a portata di mano
  • Indossare maniche lunghe o pantaloni lunghi, anche nella stagione calda
  • Affermando di avere incidenti o contrattempi frequenti
  • Trascorrere una grande quantità di tempo da solo
  • Difficoltà pervasive nelle relazioni interpersonali
  • Insistenti domande circa l’identità personale, come ad esempio “Chi sono io?” “Cosa ci faccio qui?”
  • Instabilità comportamentale ed emotiva, impulsività e imprevedibilità
  • Le dichiarazioni di impotenza, disperazione o inutilità

Forme di autolesionismo

Una delle forme più comuni di autolesionismo è il taglio, che comporta tagli calde o gravi graffi su varie parti del corpo con un oggetto appuntito. Altre forme di autolesionismo sono:

  • Bruciare (con i fiammiferi, sigarette o oggetti affilati come coltelli caldi)
  • Carving parole o simboli sulla pelle
  • Fratture
  • Colpire o punzonatura
  • Piercing la pelle con oggetti appuntiti
  • Sbattere la testa
  • Mordace
  • Tirare i capelli
  • Persistentemente raccolta a o interferire con la guarigione delle ferite

Il più delle volte, le braccia, le gambe e la parte anteriore del busto sono gli obiettivi di autolesionismo perché queste aree sono facilmente raggiungibili e facilmente nascosti sotto i vestiti. Ma qualsiasi zona del corpo può essere utilizzato per l’auto-infortunio. Le persone che autolesionismo può utilizzare più di un metodo di danneggiare se stessi.

Poiché l’autolesionismo è spesso un atto impulsivo, diventando sconvolto può innescare una voglia di autolesionismo. Molte persone si auto-feriscono solo un paio di volte e poi si fermano. Tuttavia, per gli altri, autolesionismo può diventare un lungo periodo, comportamento ripetitivo.

Anche se raro, alcuni giovani possono auto-ferire in pubblico o in gruppi di obbligazioni o per mostrare altri che hanno sperimentato il dolore.

Quando per vedere un medico

Ottenere il trattamento appropriato può aiutare a imparare modi più sani per far fronte.

  • Raggiungere aiuto.  Se stai ferirsi, anche in modo minore, o se avete pensieri di farsi del male, raggiungere aiuto. Ogni forma di autolesionismo è un segno di problemi più grandi che devono essere affrontate. Parlare con qualcuno di fiducia – come un amico, cara, fornitore di assistenza sanitaria, leader religioso o un funzionario della scuola – che può aiutare a prendere i primi passi per il successo del trattamento. Mentre si può provare vergogna e imbarazzo per il tuo comportamento, è possibile trovare aiuto solidale, attento e non giudicante.
  • Aiuto d’emergenza.  Se hai ferito gravemente da soli o ritieni che il tuo pregiudizio può essere pericolosa per la vita, chiamare il 911 o il vostro fornitore locale di servizi di emergenza.

Quando un amico o una persona cara auto-ferisce

Se hai un amico o una persona cara che è auto-ferimento, si può essere scioccato e spaventato. Prendere sul serio tutti i discorsi di autolesionismo. Anche se si potrebbe pensare che si sarebbe tradire la fiducia, l’autolesionismo è un problema troppo grande per ignorare o ad affrontare da solo. Qui ci sono alcune opzioni di aiuto.

  • Il vostro bambino.  È possibile avviare consultando il pediatra o il medico di famiglia che può fornire una valutazione iniziale o un rinvio ad uno specialista della salute mentale.Non urlare al vostro bambino o fare minacce o accuse, ma esprimono preoccupazione.
  • Amico adolescente.  Suggerisci che il tuo amico parlare con i genitori, un insegnante, un consulente scolastico o da un altro adulto di fiducia.
  • Adult.  incoraggiare delicatamente la persona a cercare un trattamento medico e psicologico.

Cause

Non c’è una singola causa o semplice che porta a qualcuno di autolesionismo. In generale, l’autolesionismo è solitamente il risultato di una incapacità di far fronte in modo sano con il dolore psicologico relativi a questioni di identità personale e avere difficoltà a “trovare il proprio posto” nella famiglia e nella società. La persona è un momento difficile regolazione, esprimere o comprendere le emozioni. Il mix di emozioni che scatena l’autolesionismo è complessa. Ad esempio, ci possono essere sentimenti di inutilità, solitudine, panico, rabbia, senso di colpa, il rifiuto, l’odio di sé o la sessualità confusa.

Attraverso l’auto-lesionismo, la persona può tentare di:

  • Gestione o ridurre il grave sofferenza o angoscia e di fornire un senso di sollievo
  • Fornire una distrazione da emozioni dolorose attraverso il dolore fisico
  • Sentire un senso di controllo sul suo corpo, sentimenti o situazioni di vita
  • Sentire qualcosa, qualsiasi cosa, anche se è un dolore fisico, quando ci si sente emotivamente vuoto
  • Esprimere sentimenti interni in modo esterno
  • Comunicare depressione o sentimenti angoscianti al mondo esterno
  • Essere puniti per colpe percepite

Fattori di rischio

Alcuni fattori possono aumentare il rischio di autolesionismo, tra cui:

  • Essere di sesso femminile.  femmine sono più a rischio di autolesionismo che i maschi sono.
  • Age.  maggior parte delle persone che autolesionismo sono adolescenti e giovani adulti, anche se quelli in altre fasce d’età anche autolesionismo. Autolesionismo spesso inizia negli anni prima adolescenza, quando le emozioni sono più volatili e gli adolescenti affrontano una crescente pressione dei pari, la solitudine, ei conflitti con i genitori o altre figure di autorità.
  • Avere amici che autolesionismo.  persone che hanno amici che danneggiano intenzionalmente si hanno maggiori probabilità di iniziare l’auto-ferimento.
  • Problemi di vita.  alcune persone che si feriscono sono stati trascurati, o sessualmente, fisicamente o emotivamente abusati, o esperti di altri eventi traumatici. Possono sono cresciuti e ancora rimanere in un ambiente familiare instabile, o possono essere giovani in discussione la propria identità personale o la sessualità.
  • Problemi di salute mentale.  persone che hanno autolesionismo sono più probabilità di essere impulsivo, esplosivo e altamente autocritico, e povera risolutori di problemi.Inoltre, l’autolesionismo è comunemente associato con alcuni disturbi mentali, come il disturbo borderline di personalità, depressione, disturbi d’ansia, disturbo da stress post-traumatico e disturbi alimentari.
  • Alcool o droga uso eccessivo.  persone che si danneggiano spesso lo fanno sotto l’influenza di alcool o droghe illegali.

Complicazioni

Autolesionismo può causare una serie di complicazioni, tra cui:

  • Peggioramento sentimenti di vergogna, senso di colpa e scarsa autostima
  • L’infezione, sia da ferite o da strumenti di condivisione
  • Problemi di pericolo di vita, come la perdita di sangue, se i principali vasi sanguigni o arterie sono tagliati
  • Cicatrici permanenti o deturpazione
  • Grave, infortunio forse fatale, soprattutto se si danno da soli sotto l’influenza di alcool o droghe illegali
  • Il peggioramento dei problemi e disturbi di fondo, se non trattata adeguatamente

Rischio di suicidio

Anche se l’autolesionismo non è di solito un tentativo di suicidio, può aumentare il rischio di suicidio a causa dei problemi emotivi che innescano l’auto-ferimento. E il modello di danneggiare il corpo in situazioni di emergenza può fare suicidio più probabile.

Se voi, il vostro amico o una persona cara sta avendo pensieri suicidi o è in stress emotivo, farsi aiutare subito. Prendere sul serio tutti parlano di suicidio. Qui ci sono alcune opzioni:

  • Chiamare un numero verde suicidio – negli Stati Uniti, chiamare il National Suicide Prevention Lifeline a  800-273-TALK (800-273-8255)  per raggiungere un consulente esperto.
  • Chiedere aiuto al proprio medico, un fornitore di salute mentale o altro professionista sanitario.
  • Entrare in contatto con familiari, amici, insegnanti o guide spirituali per il supporto.

Se pensate che il vostro amico o una persona cara è in pericolo immediato di tentare il suicidio o ha fatto un tentativo di suicidio, assicuratevi che qualcuno rimanga con lui o lei. Chiamate aiuto di emergenza o portare la persona in ospedale, se si può tranquillamente farlo. Se possibile, togliere eventuali strumenti utilizzati per autolesionismo.

Prepararsi per un appuntamento

Il tuo primo appuntamento potrebbe essere con il vostro medico di famiglia, un altro medico di assistenza primaria, una scuola infermiere o un consulente. Ma poiché autolesionismo spesso richiede cura della salute mentale specializzato, si può fare riferimento ad un fornitore di salute mentale per la valutazione e il trattamento.

Cosa si può fare

Per aiutare a preparare per il vostro appuntamento:

  • Fate una lista di sintomi che hai avuto,  compresi quelli che possono sembrare estranei alla ragione per la nomina.
  • Nota: le informazioni personali chiave,  comprese le eventuali sollecitazioni importanti o recenti cambiamenti di vita.
  • Fate una lista di tutti i farmaci,  vitamine, erbe o integratori che stai prendendo.
  • Prendete un familiare o un amico, lungo,  se possibile, per il supporto e per aiutarvi a ricordare le informazioni.
  • Siate pronti a fornire informazioni accurate e approfondite e onesto  circa la vostra situazione e il vostro comportamento autolesionista.

Preparare un elenco di domande per rendere la maggior parte del vostro tempo con il vostro medico. Alcune domande fondamentali da porre al medico sono:

  • Quali trattamenti sono disponibili? Quale mi consigliate per me?
  • Quali effetti collaterali sono possibili con quel trattamento?
  • Quali sono le alternative per l’approccio primario che stai suggerendo?
  • Ci sono farmaci che potrebbero aiutare? C’è un’alternativa generica al farmaco che stai prescrizione?
  • Cosa devo fare se ho una voglia di autolesionismo tra le sedute di terapia?
  • Che altro posso fare per aiutare me stesso?
  • Come posso (o di quelli intorno a me) in grado di riconoscere che le cose possano peggiorare?
  • Potete suggerire eventuali risorse che potrebbero aiutare a imparare di più sulla mia condizione e il suo trattamento?

Non esitate a fare domande in qualsiasi momento non si capisce qualcosa.

Cosa aspettarsi dal proprio medico

Il medico è in grado di chiedere una serie di domande sul tuo stato di auto-ferimento ed emotivo, come ad esempio:

  • Quando hai inizia farsi del male?
  • Quali metodi si usa per farti del male?
  • Come spesso si taglia o si ferisce in altri modi?
  • Quali sentimenti e pensieri avete prima, durante e dopo l’autolesionismo?
  • Ciò che sembra innescare il vostro autolesionismo?
  • Che cosa ti fa sentire meglio o peggio?
  • Avete social network o relazioni?
  • Quali problemi emotivi stai affrontando?
  • Come ti senti per il tuo futuro?
  • Avete avuto un precedente trattamento per l’autolesionismo?
  • Avete pensieri suicidari quando ti senti giù?
  • Bevi alcolici, fumo di sigarette o uso di droghe di strada?

Test e diagnosi

Anche se alcune persone possono chiedere aiuto, a volte autolesionismo viene scoperto da familiari o amici. O un medico, facendo un esame medico di routine possono notare segni come cicatrici o ferite fresche.

Non c’è alcun test diagnostico specifico per autolesionismo. La diagnosi è basata su una valutazione fisica e mentale. Una diagnosi può richiedere una valutazione da un fornitore di salute mentale con esperienza nel trattamento di autolesionismo. Un fornitore di salute mentale può anche valutare per altre malattie mentali che possono essere collegati ad autolesionismo, come la depressione o disturbi di personalità. Se questo è il caso, la valutazione può includere strumenti aggiuntivi, come questionari o test psicologici.

Trattamenti e farmaci

Non c’è un modo migliore per trattare il comportamento autolesionista, ma il primo passo è quello di dire a qualcuno in modo da poter ottenere aiuto. Il trattamento si basa sulle vostre questioni specifiche e le eventuali relative condizioni di salute mentale si potrebbe avere, come la depressione.

Trattare comportamento auto-lesionista può richiedere tempo, duro lavoro e il proprio desiderio di recuperare. Perché autolesionismo può diventare una parte importante della vostra vita ed è spesso accompagnata da disturbi mentali, potrebbe essere necessario un trattamento da un professionista della salute mentale con esperienza nelle questioni di autolesionismo.

Ci sono diverse opzioni di trattamento per il comportamento autolesionista.

Psicoterapia

Conosciuto come parlare di terapia o di consulenza, la psicoterapia può aiutare a identificare e gestire i problemi di fondo che innescano il comportamento autolesionista. La terapia può anche aiutare ad imparare le abilità per gestire al meglio angoscia, aiutano a regolare la vostra impulsività e altre emozioni, aumentare la vostra immagine di sé, meglio le vostre relazioni e migliorare le vostre abilità di problem-solving.

Diversi tipi di psicoterapia individuale può essere utile, ad esempio:

  • La terapia cognitivo-comportamentale,  che aiuta a identificare malsani, convinzioni e comportamenti negativi e sostituirli con quelli positivi, sani.
  • Terapia comportamentale dialettica,  un tipo di terapia cognitivo-comportamentale, che insegna abilità comportamentali per aiutare a tollerare angoscia, gestire o regolare le proprie emozioni, e migliorare le vostre relazioni con gli altri.
  • Psicoterapia psicodinamica,  che si concentra sull’identificazione esperienze passate, ricordi nascosti o problemi interpersonali alla base delle vostre difficoltà emotive attraverso l’auto-esame guidato da un terapeuta.
  • Terapie a base di mindfulness-,  che aiutano a vivere nel presente, opportunamente percepiscono i pensieri e le azioni di coloro che vi circondano per ridurre l’ansia e la depressione, e migliorare il vostro benessere generale.

Oltre alle sessioni di terapia individuale, terapia familiare o di terapia di gruppo possono anche essere raccomandato.

Farmaci

Non ci sono farmaci che trattano specificamente il comportamento autolesionista. Tuttavia, il medico può consigliare il trattamento con antidepressivi o altri psicofarmaci per contribuire a trattare la depressione, ansia o altri disturbi mentali comunemente associati con l’autolesionismo. Il trattamento di questi disturbi può aiutare a sentirsi meno costretto a farti del male.

Ricovero in ospedale psichiatrico

Se ferirsi gravemente o più volte, il medico può raccomandare che essere ammessi ad un ospedale per cure psichiatriche. Il ricovero in ospedale, spesso di breve durata, in grado di fornire un ambiente sicuro e un trattamento più intensivo fino ad ottenere attraverso una crisi. Programmi di trattamento diurno possono anche essere un’opzione.

Stile di vita e rimedi casalinghi

Si può fare alcune cose per voi stessi che costruiranno sul vostro piano di trattamento. In aggiunta al trattamento professionale, seguire questi suggerimenti di auto-cura:

  • Stick al vostro piano di trattamento, compreso il mantenimento appuntamenti psicoterapia e prendendo i farmaci prescritti come diretto.
  • Mantenete il vostro medico o numero di telefono mentale di fornitore di assistenza sanitaria a portata di mano, e lui o lei raccontare tutti gli episodi legati alla autolesionismo.
  • Nominare un membro della famiglia o un amico fidato come la persona che abbiate subito in contatto con se avete voglia di autolesionismo o comportamento autolesionista ricorre.
  • Prenditi cura appropriata delle tue ferite se non ferirsi o cercare un trattamento medico se necessario – chiamare il parente o un amico per aiuto e sostegno.
  • Non condividere strumenti utilizzati per autolesionismo, che aumenta il rischio di malattie infettive.
  • Chiedi consiglio al medico se si hanno problemi di sonno, che può influenzare in modo significativo il vostro comportamento.
  • Imparare a includere l’attività fisica ed esercizi di rilassamento come una parte normale della vostra routine quotidiana.

Coping e supporto

Se voi o una persona cara ha bisogno di aiuto coronamento, prendere in considerazione i suggerimenti di seguito. Se c’è un focus sui pensieri di suicidio, voi o il vostro amato può chiamare la National Suicide Prevention Lifeline linea di crisi 24 ore al 800-273-8255 (800-273-TALK) .

Consigli di coping se autolesionismo

  • Riconoscere le situazioni o sentimenti che potrebbero innescare il vostro desiderio di autolesionismo.  fare un piano per altri modi per calmare, distrarre o ottenere supporto per voi stessi in modo da essere pronti la prossima volta si sente che voglia.
  • Connettiti con gli altri che possono sostenere così che non ti senti solo.  Ad esempio, raggiungere un familiare o un amico, contattare un gruppo di sostegno o entrare in contatto con il medico.
  • Imparare ad esprimere le vostre emozioni in modo positivo.  Ad esempio, per contribuire ad equilibrare le vostre emozioni e migliorare il vostro senso di benessere, diventare più attivi fisicamente, pratica tecniche di rilassamento, o partecipare a danza, l’arte o la musica.
  • Evitare alcol e droghe illegali.  Essi influenzano la capacità di prendere buone decisioni e può mettere a rischio di autolesionismo.
  • Evitare siti che supportano o glamorize autolesionismo. invece, cercare siti che supportano i vostri sforzi di recupero.

Affrontare consigli se il vostro amato auto-ferisce

  • Ricevi informato.  Saperne di più su autolesionismo può aiutare a capire perché si verifica e aiutare a sviluppare un approccio compassionevole ma ferma ad aiutare la persona amata fermare questo comportamento dannoso.
  • Cercate di non giudicare o criticare.  critica, urla, minacce o accuse possono aumentare il rischio di comportamenti auto-ferimento.
  • Lasciate che il vostro amato conoscerlo cura, non importa quale. Ricordare la persona che lui o lei non è sola e che si è disponibili a parlare. Riconoscere che non si può modificare il comportamento, ma si può aiutare la persona a trovare le risorse, individuare meccanismi di coping e di offrire supporto durante il trattamento.
  • Condividi affrontare idee di strategia.  La persona amata può beneficiare di sentire le strategie che si usa quando ci si sente in difficoltà. Si può anche servire come un modello di ruolo utilizzando strategie di coping adeguate.
  • Trova il supporto.  Considerare parlando con altre persone che hanno vissuto la stessa cosa che stai passando. Condividi le tue esperienze con i membri della famiglia o amici fidati e tenersi in stretto contatto con la presa cura professionale della vostra amata.Chiedi al tuo amico o una persona cara medico o il terapista se ci sono dei gruppi di sostegno locale per i genitori, familiari o amici di persone che si auto-ferire.
  • Abbi cura di te, troppo.  Prendetevi del tempo per fare le cose che ti piace fare, e ottenere un adeguato riposo e attività fisica.

Prevenzione

Non esiste un modo sicuro per prevenire comportamenti del proprio caro autolesionista. Ma riducendo il rischio di autolesionismo può includere strategie che coinvolgono gli individui e le comunità – per esempio, genitori, scuole, professionisti medici, supervisori, colleghi di lavoro e gli allenatori:

  • Identificare le persone più a rischio e offrire aiuto.  Ad esempio, i soggetti a rischio può essere insegnato resilienza e capacità di coping sani che possono poi attingere nei periodi di stress.
  • Incoraggiare l’espansione delle reti sociali.  Molte persone che autolesionismo si sentono soli e scollegati. Formare connessioni a persone che non lo fanno autolesionismo in grado di migliorare le capacità relazionali e di comunicazione.
  • Sensibilizzare.  adulti, soprattutto quelli che lavorano con i bambini, dovrebbero essere educati circa i segni di autolesionismo e cosa fare quando si sospetta esso. Documentari, programmi educativi basati multimediali e discussioni di gruppo sono utili strategie.
  • Promuovere programmi che incoraggiano i coetanei per chiedere aiuto. Pari tendono ad essere fedele agli amici, anche quando sanno che un amico è in crisi. I programmi che incoraggiano i giovani a raggiungere gli adulti possono sgretolare le norme sociali di sostegno segreto.
  • Formazione offerta su influenza dei media.  Notizie dei media, musica e altri punti ben visibili che caratterizzano l’autolesionismo può spostare bambini vulnerabili e giovani adulti di sperimentare. Insegnare ai bambini abilità di pensiero critico circa le influenze intorno a loro potrebbe ridurre l’impatto nocivo.
Powered by: Wordpress