Malattia

Sindrome da dolore miofasciale

Sindrome da dolore miofascialeSindrome da dolore miofasciale è una malattia dolore cronico. Nella sindrome da dolore miofasciale, pressione sui punti sensibili nei muscoli (punti trigger) provoca dolore in parti apparentemente non collegati del vostro corpo. Questo si chiama dolore riferito.

Sindrome da dolore miofasciale si verifica in genere dopo un muscolo è stato contratto ripetutamente. Ciò può essere causato da movimenti ripetitivi utilizzati in lavori o hobby o da tensione muscolare legata allo stress.

Mentre quasi tutti hanno sperimentato il dolore tensione muscolare, il disagio associato a sindrome da dolore miofasciale persiste o peggiora. Le opzioni di trattamento per la sindrome del dolore miofasciale includono la terapia fisica e iniezioni di punti trigger. Farmaci per il dolore e le tecniche di rilassamento possono anche aiutare.

Sintomi

Segni e sintomi di sindrome da dolore miofasciale possono includere:

  • Profonda, dolorante dolore in un muscolo
  • Il dolore che persiste o peggiora
  • Un nodo di gara in un muscolo
  • Difficoltà a dormire a causa del dolore

Quando per vedere un medico
fissare un appuntamento con il medico se si verificano dolore muscolare che non va via. Quasi tutti gli uomini sperimentano il dolore muscolare di volta in volta. Ma se il vostro dolore muscolare persiste nonostante il riposo, le misure di auto-cura massaggi e simili, prendere un appuntamento con il medico.

Cause

Le aree sensibili di fibre muscolari stretti possono formare nei muscoli dopo lesioni o eccessivo.Queste aree sensibili sono chiamati punti di innesco. Un trigger point in un muscolo può causare affaticamento e dolore in tutto il muscolo. Quando questo dolore persiste e peggiora, i medici la chiamano sindrome da dolore miofasciale.

Fattori di rischio

Sindrome da dolore miofasciale è causato da uno stimolo, come la pressione, che scatena punti trigger nei muscoli. I fattori che possono aumentare il rischio di muscolo punti trigger includono:

  • Infortunio muscolare.  Un infortunio muscolare acuto o di stress muscolare continuo può portare allo sviluppo di punti trigger. Ad esempio, un punto all’interno o in prossimità di un muscolo teso può diventare un punto di trigger. Movimenti ripetitivi e posture scorrette possono anche aumentare il rischio.
  • Stress e ansia.  persone che spesso soffrono di stress e ansia possono essere più probabilità di sviluppare punti trigger nei loro muscoli. Una teoria sostiene che queste persone possono essere più propensi a stringere i muscoli, una forma di sforzo ripetuto che lascia i muscoli suscettibili di innescare punti.

Complicazioni

Le complicanze associate alla sindrome da dolore miofasciale possono includere:

  • Problemi di sonno.  Segni e sintomi di sindrome da dolore miofasciale possono rendere difficile dormire la notte. Si può avere difficoltà a trovare una posizione sonno confortevole. E se ci si sposta di notte, si potrebbe colpire un punto di trigger e risvegliare.
  • Fibromialgia.  Alcune ricerche suggeriscono che la sindrome di dolore miofasciale può svilupparsi in fibromialgia in alcune persone. La fibromialgia è una condizione cronica che presenta dolori diffusi. Si ritiene che il cervello delle persone con fibromialgia diventano più sensibili ai segnali di dolore nel corso del tempo. Alcuni medici ritengono sindrome da dolore miofasciale può giocare un ruolo nell’iniziare questo processo.

Prepararsi per un appuntamento

Perché molti dei segni e dei sintomi della sindrome da dolore miofasciale sono simili a vari altri disturbi, è possibile visualizzare diversi medici prima di ricevere una diagnosi.

Cosa si può fare
È molto probabile che iniziare con una visita al tuo medico di assistenza primaria, che possono fare riferimento ad un medico specializzato nella diagnosi e nel trattamento muscolare e condizioni comuni (reumatologo). Si può ottenere di più dalla sua nomina, se si fanno queste cose in anticipo:

  • Essere a conoscenza di eventuali restrizioni pre-appuntamento.  Al momento di effettuare la nomina, assicuratevi di chiedere se c’è qualcosa che devi fare in anticipo per preparare per la vostra valutazione.
  • Scrivete tutti i sintomi che hai incontrato,  compresi quelli che possono sembrare estranei alla ragione per cui è stato programmato l’appuntamento.
  • Fate una lista delle vostre informazioni mediche chiave,  comprese eventuali altre condizioni per cui si sta trattando, ed i nomi di tutti i farmaci, vitamine o integratori che stai prendendo.
  • Considerare domande da porre al medico  e scriverle. Portare con sé carta da lettere e una penna per annotare le informazioni che il medico risponde alle vostre domande.

Per sindrome da dolore miofasciale, alcune domande fondamentali da porre al medico sono:

  • Quali sono le possibili cause dei miei sintomi?
  • È la mia condizione temporanea?
  • Avrò bisogno di cure?
  • Quali trattamenti sono disponibili?
  • Avete opuscoli o altro materiale stampato che posso portare a casa con me?

Cosa aspettarsi dal proprio medico
Il medico o il fornitore di assistenza sanitaria rischia di chiedere una serie di domande. Essere pronti a rispondere alle loro può riservarsi il tempo di andare su tutti i punti che si desidera dedicare più tempo.

Domande vostro medico potrebbe chiedere includono:

  • Quali sintomi stai vivendo?
  • Dove senti la zona più intensa del dolore?
  • Quanto tempo hai riscontrato questi sintomi?
  • I vostri sintomi sembrano andare e venire, o sono persistenti?
  • C’è qualcosa sembra rendere i sintomi meglio?
  • Fa niente sembra peggiorare i sintomi?
  • Sono i sintomi peggio al mattino o in un determinato momento della giornata?
  • Vuoi eseguire compiti ripetitivi sul lavoro o per hobby?
  • Avete avuto lesioni recenti?
  • Il vostro dolore causa di limitare le vostre attività?

Test e diagnosi

Durante l’esame fisico, il medico può applicare una pressione di dito gentile zona dolente, sentendosi per le aree di tensione. Certi modi di pressione sul (palpazione), il punto di trigger possono suscitare risposte specifiche. Per esempio, si può verificare una contrazione muscolare.

Dolore muscolare ha molte possibili cause. Il medico può raccomandare altri test e le procedure per escludere altre cause di dolore muscolare.

Trattamenti e farmaci

Il trattamento per la sindrome del dolore miofasciale genere include farmaci, iniezioni trigger point o terapia fisica. Nessuna prova conclusiva supporta l’utilizzo di una terapia piuttosto che un altro. Discutere le opzioni e le preferenze di trattamento con il medico. Potrebbe essere necessario provare più di un metodo per trovare sollievo dal dolore.

Farmaci
Farmaci usati per la sindrome del dolore miofasciale includono:

  • Antidolorifici.  Over-the-counter antidolorifici come l’ibuprofene (Advil, Motrin, altri) e naproxene (Aleve) possono aiutare alcune persone. Oppure, il medico può prescrivere forti antidolorifici. Alcuni sono disponibili patch che si posiziona sulla vostra pelle.
  • Antidepressivi.  Molti tipi di antidepressivi possono anche aiutare ad alleviare il dolore.Per alcune persone con la sindrome di dolore miofasciale, amitriptilina sembra ridurre il dolore e migliorare il sonno.
  • Sedativi.  Clonazepam (Klonopin) aiuta a rilassare i muscoli affetti da sindrome da dolore miofasciale. Deve essere usato con cautela in quanto può causare sonnolenza e può essere assuefazione.

Terapia
Un fisioterapista può escogitare un piano per aiutare ad alleviare il dolore, sulla base di segni e sintomi. La terapia fisica per alleviare la sindrome da dolore miofasciale può comportare:

  • Stretching.  Un fisioterapista può portare attraverso esercizi di stretching dolce per contribuire ad alleviare il dolore nel muscolo interessato. Se si sente dolore trigger point durante lo stiramento, il fisioterapista può spruzzare una soluzione paralizzante sulla vostra pelle.
  • Massaggio.  Un fisioterapista può massaggiare il muscolo interessato per contribuire ad alleviare il vostro dolore. Il fisioterapista può utilizzare lunghi tratti a mano lungo il muscolo o pressione posto su aree specifiche del vostro muscolo per allentare la tensione.
  • Calore.  applicazione di calore, tramite un impacco caldo o una doccia calda, può contribuire ad alleviare la tensione muscolare e ridurre il dolore.
  • Ultrasuoni.  Questo tipo di terapia utilizza onde sonore per aumentare la circolazione sanguigna e il calore, che può favorire la guarigione dei muscoli affetti da sindrome da dolore miofasciale.

Procedure aghi
iniettare un agente paralizzante o di uno steroide in un punto di trigger possono contribuire ad alleviare il dolore. In alcune persone, solo l’atto di inserire l’ago nel punto di trigger aiuta a rompere la tensione muscolare. Chiamato needling asciutto, questa tecnica comporta l’inserimento di un ago in diversi posti in ed intorno al punto di trigger. L’agopuntura sembra anche essere utile per alcune persone che hanno la sindrome di dolore miofasciale.

Stile di vita e rimedi casalinghi

Abbi cura di te se hai la sindrome di dolore miofasciale. Misure di auto-cura per mantenere il corpo sano può rendere più facile per voi di concentrarsi su come affrontare il dolore. Prova a:

  • Esercizio.  esercizio fisico moderato può aiutare a affrontare meglio il dolore. Quando il dolore consente, muoversi. Chiedete al vostro medico o fisioterapista su esercizi appropriati.
  • Rilassati.  Se sei stressato e teso, si può verificare più dolore. Trovare il modo di rilassarsi.Meditando, scrivere in un giornale o parlare con gli amici possono essere tutti utili.
  • Prenditi cura del tuo corpo.  Mangiare una dieta sana ricca di frutta e verdura.Ottenere abbastanza sonno in modo che ti svegli riposato. Prenditi cura del tuo corpo in modo che si può mettere la vostra energia verso affrontare il dolore.

Medicina alternativa

Potreste essere interessati a provare medicina complementare e alternativa se il dolore non è controllato con i trattamenti convenzionali. Discutere le opzioni con il vostro medico. Anche se si può essere riluttanti a far apparire le erbe, integratori o altre terapie complementari quando si parla con il medico, si può essere sorpresi di scoprire che molti medici sono sempre più disposti a discutere di questi trattamenti.

Discutere di eventuali trattamenti complementari e alternativi si sta valutando con il medico.Alcuni trattamenti possono interferire con i farmaci.

Molti trattamenti complementari e alternativi sono propagandato come buone opzioni per il controllo del dolore cronico. Ma la maggior parte delle domande non sono supportate con studi che mostrano alcun beneficio.

Agopuntura
Durante una seduta di agopuntura, un praticante pone numerose sottili aghi nella pelle in punti specifici sul tuo corpo. Secondo la medicina tradizionale cinese, agopuntura aghi collocati precisamente alleviare il dolore e altri sintomi riequilibrando le correnti di energia vitale che scorre sempre attraverso il corpo. Esistono alcune prove per sostenere l’uso di agopuntura nelle persone con sindrome da dolore miofasciale. Tuttavia, gli studi sono stati piccolo e limitato.

Quando somministrato da un medico rispettabile utilizzando aghi sterili, l’agopuntura può essere sicuro. Chiedete al vostro medico per i nomi di professionisti certificati nella tua zona.L’agopuntura non è sicuro se si dispone di un disturbo della coagulazione o prendere fluidificanti del sangue.

Coping e supporto

Avere una condizione di dolore cronico come la sindrome da dolore miofasciale può essere frustrante. Il trattamento può essere solo moderatamente successo per voi. Può essere utile parlare con un consulente sulle sfide che stai affrontando. Gruppi di supporto online o di persona può anche essere utile per voi collegamento con le persone che capiscono quello che stai passando.

Powered by: Wordpress