Malattia

Sindrome di Reye

Sindrome di Reye(Ryes) La sindrome di Reye è una malattia rara ma grave che causa gonfiore nel fegato e nel cervello. La sindrome di Reye più spesso colpisce i bambini e gli adolescenti recupero da un’infezione virale, e che può anche avere una malattia metabolica. Segni e sintomi come confusione, convulsioni e perdita di coscienza richiedono un trattamento di emergenza. La diagnosi precoce e il trattamento della sindrome di Reye in grado di salvare la vita di un bambino.

L’aspirina è stata associata con la sindrome di Reye, in modo da prestare attenzione quando dare l’aspirina a bambini o adolescenti. Anche se l’aspirina è approvato per l’uso nei bambini di età superiore a 2 anni, i bambini e gli adolescenti stanno riprendendo da varicella o sintomi simil-influenzali non dovrebbero mai prendere l’aspirina. Parlate con il vostro medico se avete preoccupazioni.

Sintomi

Nella sindrome di Reye, glicemia del bambino tipicamente scende mentre i livelli di ammoniaca e acidità nel suo sangue aumentano. Allo stesso tempo, il fegato può gonfiarsi e sviluppare depositi di grasso. Gonfiore può verificarsi anche nel cervello, che può causare convulsioni, convulsioni o perdita di coscienza.

I segni ed i sintomi della sindrome di Reye compaiono tipicamente da tre a cinque giorni dopo un’infezione virale, come l’influenza (influenza) o varicella, o una infezione delle vie respiratorie superiori, come un raffreddore.

Segni e sintomi iniziali

Per i bambini di età inferiore ai 2 anni,  i primi segni della sindrome di Reye possono includere:

  • Diarrea
  • Respirazione rapida

Per i bambini più grandi e gli adolescenti,  i primi segni e sintomi possono includere:

  • Vomito persistente o continuo
  • Sonnolenza insolita o letargia

Ulteriori segni e sintomi

Come la condizione progredisce, i segni ed i sintomi possono diventare più gravi, tra cui:

  • Irritabile, comportamento aggressivo o irrazionali
  • Confusione, disorientamento o allucinazioni
  • Debolezza o paralisi alle braccia e alle gambe
  • Sequestri
  • Letargia eccessiva
  • Diminuzione del livello di coscienza

Questi segni e sintomi richiedono un trattamento di emergenza.

Quando per vedere un medico

La diagnosi precoce e il trattamento della sindrome di Reye in grado di salvare la vita di un bambino. Se si sospetta che il bambino ha la sindrome di Reye, è importante agire in fretta.

Cercate assistenza medica di emergenza  se il bambino:

  • Ha crisi epilettiche o convulsioni
  • Perde coscienza

Contattare il medico del bambino  se il bambino sperimenta la seguente, dopo un incontro con l’influenza o chicenpox:

  • Vomita ripetutamente
  • Diventa insolitamente assonnato o letargico
  • Ha improvvisi cambiamenti di comportamento

Cause

La causa esatta della sindrome di Reye è sconosciuta, sebbene alcuni fattori possono giocare un ruolo nel suo sviluppo. La sindrome di Reye sembra essere innescato tramite l’aspirina per curare una malattia virale o infezione – in particolare l’influenza (influenza) e varicella – in bambini e adolescenti che hanno un sottostante disturbo ossidazione degli acidi grassi.Disturbi dell’ossidazione degli acidi grassi sono un gruppo di malattie metaboliche ereditarie in cui il corpo non è in grado di abbattere gli acidi grassi perché un enzima manca o non funziona correttamente. Un test di screening è necessaria per determinare se il bambino ha un disturbo ossidazione degli acidi grassi.

In alcuni casi, la sindrome di Reye può essere una condizione metabolica sottostante che è smascherato da una malattia virale. L’esposizione a certe tossine – come insetticidi, erbicidi e diluenti – può anche contribuire alla sindrome di Reye.

Fattori di rischio

I seguenti fattori – di solito quando si verificano insieme – possono aumentare il rischio del bambino di sviluppare la sindrome di Reye:

  • Utilizzo di aspirina per curare una infezione virale, come l’influenza, la varicella o un’infezione delle vie respiratorie superiori
  • Avere un sottostante disordine ossidazione degli acidi grassi

Complicazioni

La maggior parte dei bambini e ragazzi che hanno la sindrome di Reye sopravvivono, anche se vari gradi di danni permanenti al cervello sono possibili. Senza una corretta diagnosi e il trattamento, la sindrome di Reye può essere fatale nel giro di pochi giorni.

Prepararsi per un appuntamento

La sindrome di Reye è spesso diagnosticato in una situazione di emergenza a causa di gravi segni e sintomi, come convulsioni o perdita di coscienza. In alcuni casi, i primi segni e sintomi inducono nomina di un medico. È probabile essere indirizzati ad un medico specializzato in condizioni del cervello e del sistema nervoso (neurologo).

Le visite possono essere brevi e c’è spesso un sacco di strada da fare, può aiutare ad essere ben preparati. Ecco alcuni consigli per aiutarvi a ottenere pronto per il vostro appuntamento.

Cosa si può fare

  • Essere a conoscenza di eventuali restrizioni pre-appuntamento.  Al momento di effettuare la nomina, chiedere se c’è qualcosa che devi fare in anticipo.
  • Scrivete tutti i sintomi il bambino sta vivendo, compresi quelli che possono sembrare estranei alla ragione per cui è stato programmato l’appuntamento.
  • Fate una lista di tutti i farmaci,  tra cui vitamine, integratori alimentari e over-the-counter farmaci, che il bambino ha assunto, in particolare uno contenente aspirina.Ancora meglio, prendere le bottiglie originali e un elenco scritto dei dosaggi e le direzioni.
  • Portare con sé un familiare o un amico.  Può essere difficile da assorbire tutte le informazioni fornite durante un appuntamento. La persona che ti accompagna può ricordare qualcosa che si è dimenticato o perso.
  • Scrivete le domande di chiedere al vostro medico.  Non abbiate paura di fare domande o parlare quando non si capisce qualcosa il medico dice.

Elencate le vostre domande dal più importante al meno importante nel caso il vostro tempo con il vostro medico si esaurisce. Per la sindrome di Reye alcune domande fondamentali da porre al medico sono:

  • Quali sono le altre possibili cause per i sintomi di mio figlio?
  • Quali esami sono necessari per confermare la diagnosi?
  • Quali sono le opzioni di trattamento e i pro ei contro di ciascuno?
  • Che risultati posso aspettarmi?
  • Che tipo di follow-up mi devo aspettare?

Oltre alle domande che hai preparato di chiedere al vostro medico, non esitate a fare domande durante il vostro appuntamento.

Cosa aspettarsi dal proprio medico

Il neurologo è probabile che chiedere sintomi del vostro bambino e la storia di malattie virali. Il medico effettuerà anche un esame medico e pianificare i test per raccogliere informazioni sulle condizioni del bambino e per escludere altre patologie, come la meningite o encefalite. Il medico parlerà con voi durante tutto il processo e ti dirà quali test sono stati eseguiti e perché.

Test e diagnosi

Non c’è nessun test specifico per la sindrome di Reye. Invece, lo screening per la sindrome di Reye di solito inizia con esami del sangue e delle urine così come i test per i disturbi ossidazione degli acidi grassi e altri disturbi metabolici.

A volte più invasivi test diagnostici sono necessari per valutare altre possibili cause di problemi al fegato e indagare su eventuali anomalie neurologiche. Per esempio:

  • Spinal Tap (puntura lombare).  Un rubinetto spinale può aiutare il medico a identificare o escludere altre malattie con segni e sintomi simili, come l’infezione della mucosa che circonda il cervello e il midollo spinale (meningite) o infiammazione o infezione del cervello ( encefalite). Durante un rubinetto spinale, un ago viene inserito attraverso la parte posteriore inferiore in uno spazio al di sotto dell’estremità del midollo spinale. Un piccolo campione di liquido cerebrospinale viene rimosso e inviato ad un laboratorio per l’analisi.
  • La biopsia epatica.  Una biopsia epatica può aiutare il medico a identificare o escludere altre condizioni che possono influenzare il fegato. Durante una biopsia epatica, un ago viene inserito attraverso la pelle sul lato superiore destro dell’addome e nel fegato. Un piccolo campione di tessuto epatico viene rimosso e inviato ad un laboratorio per l’analisi.
  • La tomografia computerizzata (TC) o risonanza magnetica (MRI).  Una testa TAC o risonanza magnetica possono aiutare il medico a identificare o escludere altre cause di cambiamenti di comportamento o di diminuzione della vigilanza. La TAC utilizza una macchina di imaging sofisticato collegato a un computer per produrre immagini dettagliate e 2-D del cervello. Una scansione MRI utilizza un forte campo magnetico e onde radio anziché raggi X per generare immagini del cervello.
  • La biopsia cutanea.  Test per disturbi ossidazione degli acidi grassi o disturbi metabolici può richiedere una biopsia della pelle. Durante una biopsia cutanea, un medico preleva un piccolo campione di pelle (biopsia) da analizzare in un laboratorio. Una biopsia di solito può essere fatto in uno studio medico con un anestetico locale.

Trattamenti e farmaci

La sindrome di Reye è solitamente trattata in ospedale. I casi più gravi possono essere trattati nel reparto di terapia intensiva. Il personale ospedaliero seguirà da vicino la pressione sanguigna del bambino e altri segni vitali. Trattamento specifico può comprendere:

  • Liquidi per via endovenosa.  Glucosio e una soluzione elettrolitica possono essere somministrati attraverso un (IV) linea endovenosa.
  • Diuretici.  Questi farmaci possono essere utilizzati per diminuire la pressione intracranica e aumentare la perdita di liquidi attraverso la minzione.
  • Anti-sequestro di farmaci.  farmaci possono essere usati per prevenire crisi epilettiche.
  • I farmaci per prevenire le emorragie.  sanguinamento a causa di anomalie epatiche possono richiedere trattamento con vitamina K, plasma e piastrine.

Se il bambino ha problemi di respirazione, lui o lei può richiedere l’assistenza di una macchina per la respirazione (ventilazione).

Prevenzione

Prestare attenzione quando dare l’aspirina a bambini o adolescenti. Anche se l’aspirina è approvato per l’uso nei bambini di età superiore a 2 anni, i bambini e gli adolescenti stanno riprendendo da varicella o sintomi simil-influenzali non dovrebbero mai prendere l’aspirina. Ciò include l’aspirina semplice e farmaci che contengono aspirina.

Alcuni ospedali e strutture mediche condotta proiezioni neonati per i disordini di acidi grassi ossidazione per determinare quali bambini sono a maggior rischio di sviluppare la sindrome di Reye. I bambini con noti acidi grassi disturbi di ossidazione non devono assumere aspirina o prodotti contenenti aspirina.

Controllare sempre l’etichetta prima di dare il farmaco bambino, tra cui over-the-counter prodotti e alternativi o rimedi erboristici. L’aspirina può presentarsi in alcuni luoghi inaspettati, come Alka-Seltzer. Volte va aspirina con altri nomi, anche, come:

  • L’acido acetilsalicilico
  • Acetilsalicilato
  • L’acido salicilico
  • Salicilato

Se il bambino ha l’influenza, la varicella o un’altra malattia virale, utilizzare altri farmaci – come il paracetamolo (Tylenol, altri), ibuprofene (Advil, Motrin, altri) o naprossene (Aleve) – per ridurre la febbre alta o alleviare il dolore.

C’è un avvertimento alla regola aspirina, però. I bambini e gli adolescenti che hanno alcune malattie croniche, come la malattia di Kawasaki, potrebbe essere necessario un trattamento a lungo termine con farmaci che contengono aspirina. Se il vostro bambino ha bisogno di terapia con aspirina, assicurarsi che i suoi vaccini sono in corso – tra cui due dosi di varicella (varicella), vaccino e vaccino antinfluenzale annuale. Evitare queste due malattie virali può aiutare a prevenire la sindrome di Reye.

Powered by: Wordpress