Malattia

Virus West Nile

Virus West NileInfezione del Nilo occidentale è causata da un virus trasmesso dalle zanzare. La maggior parte delle persone infettate con il virus del Nilo occidentale non si verificano segni o sintomi, o possono sperimentare solo quelli minori, come febbre e mal di testa lieve. Tuttavia, alcune persone che si infettano con il virus del Nilo Occidentale sviluppano una malattia pericolosa per la vita che comprende l’infiammazione del cervello.

Lievi segni e sintomi di una infezione da virus del Nilo occidentale in genere vanno via da soli.Ma gravi segni e sintomi – come per esempio un forte mal di testa, febbre, disorientamento o debolezza improvvisa – richiedono attenzione immediata.

L’esposizione alle zanzare in cui esiste virus West Nile aumenta il rischio di ottenere l’infezione da virus del Nilo occidentale. Proteggersi dalle zanzare usando repellenti per zanzare e di indossare capi di abbigliamento che copre la pelle per ridurre il rischio.

Sintomi

La maggior parte hanno segni o sintomi

La maggior parte delle persone infettate con il virus West Nile non hanno segni o sintomi.

Segni di infezione lievi e sintomi

Circa il 20 per cento delle persone sviluppano una infezione lieve chiamata febbre del Nilo occidentale. Segni e sintomi di febbre del Nilo occidentale includono:

  • Febbre
  • Mal di testa
  • Dolori muscolari
  • Stanchezza
  • Il mal di schiena
  • Eruzione cutanea (occasionalmente)
  • Gonfiore delle ghiandole linfatiche (occasionalmente)
  • Dolore agli occhi (a volte)

Segni grave infezione e sintomi

In meno di 1 per cento delle persone infette, il virus provoca una grave infezione neurologica.Tale infezione può includere infiammazione del cervello (encefalite) o sia del cervello e membrane circostanti (meningoencefalite). Grave infezione può anche includere l’infezione e infiammazione delle membrane che circondano il cervello e il midollo spinale (meningite), infiammazione del midollo spinale (West Nile poliomielite) e paralisi flaccida acuta – un’improvvisa debolezza nelle braccia, gambe o muscoli respiratori. Segni e sintomi di queste malattie sono:

  • Febbre alta
  • Forte mal di testa
  • Torcicollo
  • Disorientamento o confusione
  • Stupore o coma
  • Tremori o spasmi muscolari
  • Mancanza di coordinamento
  • Convulsioni
  • Dolore
  • Paralisi parziale o improvvisa debolezza muscolare

Segni e sintomi di febbre del Nilo occidentale di solito durano pochi giorni, ma i segni e sintomi di encefalite o meningite possono persistere per settimane, e di alcuni effetti neurologici, come la debolezza muscolare, possono essere permanenti.

Quando per vedere un medico

Lievi sintomi di febbre del Nilo occidentale di solito si risolvono da soli. Se si verificano segni o sintomi di infezioni gravi, come forti mal di testa, torcicollo, disorientamento o confusione, consultare un medico immediatamente. Una grave infezione da virus del Nilo occidentale in genere richiede il ricovero in ospedale.

Cause

L’infezione trasmessa dalle zanzare

Tipicamente, West Nile virus si diffonde per l’uomo e gli animali attraverso zanzare infette. Le zanzare si infettano quando si nutrono di uccelli infetti. Non è possibile ottenere infettati da toccare o baciare una persona con il virus.

La maggior parte delle infezioni da virus del Nilo occidentale si verificano durante la stagione calda, quando le popolazioni di zanzare sono attive. Il periodo di incubazione – il periodo compreso tra quando si è morsi da una zanzara infetta e la comparsa di segni e sintomi della malattia – varia da tre a 14 giorni.

West Nile virus è presente in aree come l’Africa, parte dell’Asia e del Medio Oriente. La sua prima apparizione negli Stati Uniti nell’estate del 1999 e da allora è stato trovato in tutti i 48 stati contigui.

Altre vie di trasmissione possibili

In alcuni casi, il virus del Nilo occidentale può essere diffuso attraverso altre vie, compreso il trapianto di organi e la trasfusione di sangue. Tuttavia, donatori di sangue vengono sottoposti a screening per il virus, riducendo notevolmente il rischio di infezione da trasfusioni di sangue.

Ci sono state anche segnalazioni di possibile trasmissione del virus da madre a figlio durante la gravidanza o l’allattamento, ma questi sono stati rari e non definitivamente confermata.

Fattori di rischio

Il rischio complessivo di ottenere il virus del Nilo occidentale dipende da questi fattori:

  • Periodo dell’anno.  La maggior parte dei casi negli Stati Uniti si sono verificati tra i mesi di luglio e settembre.
  • Regione geografica.  virus West Nile è stato segnalato nella maggior parte degli Stati Uniti, ma gli stati del Midwest e del Sud hanno avuto di recente i tassi di incidenza più elevati.
  • Il tempo trascorso al di fuori.  Se si lavora o trascorrere del tempo all’aperto, si hanno maggiori probabilità di essere morsi da una zanzara infetta.

Rischio di infezioni gravi

Anche se siete infetti, il rischio di sviluppare una malattia grave correlata al virus West Nile è estremamente piccolo – meno dell’1 per cento delle persone che sono infettate diventano gravemente malato. E la maggior parte delle persone che si ammalano recuperare pienamente.Tu sei più probabilità di sviluppare un’infezione grave o fatale sulla base di:

  • Age.  adulti di età superiore a 50 anni sono a più alto rischio di infezione.
  • Salute.  Coloro che hanno un sistema immunitario indebolito, come dopo aver ricevuto un trapianto d’organo con i farmaci anti-rigetto, sono a maggior rischio di infezione.

Prepararsi per un appuntamento

Se si verificano segni e sintomi di una grave infezione da virus del Nilo occidentale – come una febbre alta, un forte mal di testa, torcicollo, disorientamento o improvvisa debolezza muscolare – consultare il medico o andare in un centro di cure urgenti. Se sei gravemente malato, potrebbe essere necessario essere ricoverati in ospedale.

Cosa si può fare

Fate una lista da portare con voi che include:

  • Le descrizioni dettagliate dei vostri sintomi
  • Un record delle vostre attività recenti o viaggiare in una zona dove il virus West Nile è prevalente
  • Informazioni circa i vostri problemi di salute passati
  • Informazioni sui problemi di salute dei vostri genitori o fratelli
  • Domande che volete chiedere al medico

Cosa aspettarsi dal proprio medico

Oltre ad ascoltare alla descrizione dei sintomi, il medico eseguirà un esame fisico. Il medico terrà anche conto se è stagione delle zanzare, e se lui o lei ha visto altri casi di infezione da virus del Nilo occidentale di recente.

Il medico può prelevare campioni di sangue da analizzare per gli anticorpi del virus West Nile.Se necessario, il medico può inviare in un ospedale per la terapia di supporto.

Test e diagnosi

Il medico può confermare la presenza del virus del Nilo occidentale o una malattia West Nile-correlati, come la meningite o encefalite, eseguendo una delle seguenti prove:

  • I test di laboratorio.  Se sei stato infettato, un esame del sangue possono mostrare un crescente livello di anticorpi del virus West Nile. Gli anticorpi sono proteine ​​del sistema immunitario che attaccano sostanze estranee, quali i virus. Un acido ribonucleico positivo (RNA) di test per il virus West Nile è anche un indicatore che si ha il virus.
  • La puntura lombare (rachicentesi).  Il modo più comune per diagnosticare la meningite è quello di analizzare il liquido cerebrospinale che circonda il cervello e il midollo spinale. Un ago inserito tra le vertebre inferiori della colonna vertebrale viene utilizzato per prelevare un campione di fluido per analisi di laboratorio. Il campione di fluido può mostrare un elevato numero di globuli bianchi – un segnale che il sistema immunitario sta combattendo un’infezione – e gli anticorpi al virus West Nile.
  • . Test cervello  In alcuni casi, una elettroencefalografia (EEG) – una procedura che verifica l’attività del cervello – o una risonanza magnetica possono contribuire a rilevare l’infiammazione del cervello.

Trattamenti e farmaci

La terapia di supporto

La maggior parte delle persone recuperare da West Nile virus senza trattamento. Over-the-counter antidolorifici possono contribuire ad alleviare il mal di testa lievi e dolori muscolari.

Prestare attenzione quando dare l’aspirina a bambini o adolescenti. Anche se l’aspirina è approvato per l’uso nei bambini di età superiore a 2 anni, i bambini e gli adolescenti stanno riprendendo da varicella o sintomi simil-influenzali non dovrebbero mai prendere l’aspirina.Questo perché l’aspirina è stata associata alla sindrome di Reye, una malattia rara ma potenzialmente pericolosa per la vita, in questi bambini.

Non c’è cura diretta per encefalite o meningite, ma potrebbe essere necessario la terapia di supporto in un ospedale con liquidi per via endovenosa e farmaci per prevenire altri tipi di infezioni.

Terapia con interferone

Gli scienziati stanno studiando la terapia con interferone – un tipo di terapia con cellule immunitarie – come trattamento per encefalite causata dal virus del Nilo occidentale. Alcune ricerche dimostrano che le persone che ricevono interferone possono recuperare meglio di quelli che non ricevono la droga, ma sono necessari ulteriori studi.

Prevenzione

La soluzione migliore per prevenire il virus del Nilo occidentale e di altre malattie trasmesse dalle zanzare è quello di evitare l’esposizione alle zanzare ed eliminare i siti-zanzara allevamento. Per aiutare a controllare il virus West Nile:

  • Eliminare l’acqua stagnante nel vostro giardino. Le zanzare si riproducono in pozze di acqua stagnante.
  • Sbloccare grondaie.
  • Vuoto piscine inutilizzate.
  • Cambiare l’acqua in birdbaths almeno settimanalmente.
  • Rimuovere vecchi pneumatici o i contenitori inutilizzati che potrebbero contenere acqua e servire come luogo di riproduzione per le zanzare.

Per ridurre la propria esposizione alle zanzare:

  • Evitare le attività all’aperto inutili quando le zanzare sono più diffusi, come ad esempio all’alba, al tramonto e la sera presto.
  • Indossare camicie a maniche lunghe e pantaloni lunghi quando si va in aree infestate dalle zanzare.
  • Applicare il repellente per le zanzare che contiene un repellente per insetti Environmental Protection Agency registrato per la pelle e gli indumenti. Scegliere la concentrazione in base alle ore di protezione è necessario – maggiore è la percentuale (concentrazione) del principio attivo, più lungo è il repellente funzionerà. Seguire le indicazioni sulla confezione, prestando particolare attenzione alle raccomandazioni per l’uso sui bambini.
  • Quando fuori, coprire passeggino del vostro bambino o box con zanzariera.

È disponibile un vaccino per proteggere i cavalli dal virus West Nile. Nessun vaccino è disponibile per gli esseri umani, ma lavoro per sviluppare un vaccino umano è in corso.

Powered by: Wordpress