Malattia

Vulvodinia

VulvodiniaVulvodinia s dolore cronico nella zona intorno all’apertura della vagina (vulva), per cui non esiste alcuna causa identificabile. Il dolore, bruciore o irritazione associati con vulvodinia può farti così scomodo che seduti per lunghi periodi o fare sesso diventa impensabile. La condizione può andare avanti per mesi o anni.

Se si dispone di vulvodinia, non lasciare che l’assenza di segni visibili o imbarazzo a discutere circa i sintomi della vulvodinia ti impediscono di cercare aiuto. Sono a disposizione per diminuire il dolore e il disagio di vulvodinia opzioni di trattamento.

Sintomi

Il sintomo principale è il dolore vulvodinia nella vostra zona genitale, che può essere caratterizzato da:

  • Ardente
  • Indolenzimento
  • Pungente
  • Crudezza
  • Rapporti sessuali dolorosi (dispareunia)
  • Pulsazione
  • Pizzicore

Il dolore che si prova può essere costante o intermittente e può durare per mesi o addirittura anni, ma può scomparire improvvisamente come è iniziato. Si può sentire il dolore nella vostra intera zona vulvare (generalizzata), oppure può essere localizzato in una certa area, come l’apertura della vagina (vestibolo). Una condizione simile, vestibolite vulvare, può causare dolore solo quando viene applicata pressione alla zona circostante l’ingresso della vagina.

Tessuto vulvare può apparire minimamente infiammate o gonfie. Più spesso, la vostra vulva appare normale.

Quando per vedere un medico

Sebbene le donne spesso non dicono ai loro medici circa il problema, vulvodinia è una condizione abbastanza comune.

Se si verificano dolore nella vostra zona genitale, discutere con il vostro medico, o chiedere un rinvio ad un ginecologo. E ‘importante avere la regola medico più facilmente curabili cause di dolore vulvare, come le infezioni da lieviti o batteriche, malattie della pelle e problemi di salute come il diabete. Una volta che il medico ha valutato i sintomi particolari, lui o lei può raccomandare trattamenti o modi per aiutare a gestire il dolore.

Cause

I medici non sanno che cosa causa la vulvodinia, ma fattori possono includere:

  • Danni o irritazione dei nervi circostanti tua regione vulvare
  • Infezioni vaginali passati
  • Allergie o ipersensibilità localizzata della vostra pelle
  • I cambiamenti ormonali

Molte donne con vulvodinia hanno una storia di trattamento per vaginiti ricorrenti o infezioni vaginali lievito. Alcune donne con la condizione hanno una storia di abuso sessuale. Ma la maggior parte delle donne con vulvodinia non hanno fattori noti. Vulvodinia non è trasmesso sessualmente o un segno di cancro.

Complicazioni

Perché può essere doloroso e frustrante e può inibire l’attività sessuale, vulvodinia può causare problemi emotivi. Ad esempio, la paura di fare sesso può causare spasmi nei muscoli intorno alla vagina (vaginismo). Altre complicazioni possono includere:

  • Ansia
  • Depressione
  • Disturbi del sonno
  • Disfunzione sessuale
  • Immagine del corpo Altered
  • Problemi di relazione
  • Diminuzione della qualità della vita

Prepararsi per un appuntamento

È molto probabile che iniziare a vedere il vostro medico di famiglia o il fornitore di cure primarie. In alcuni casi, si può fare riferimento ad un medico specializzato in malattie che interessano l’apparato riproduttivo femminile (ginecologo).

Ecco alcune informazioni per aiutarvi a preparare per il vostro appuntamento e per sapere cosa aspettarsi dal proprio medico.

Cosa si può fare

  • Essere a conoscenza di eventuali restrizioni pre-appuntamento.  Quando si effettua l’appuntamento, chiedere se c’è qualcosa che devi fare per prepararsi per i test diagnostici comuni.
  • Scrivete tutti i sintomi che hai incontrato,  compresi quelli che possono sembrare estranei alla ragione per cui è stato programmato l’appuntamento.
  • Fate una lista delle vostre informazioni mediche chiave,  comprese eventuali altre condizioni per cui si sta trattando, ed i nomi di tutti i farmaci, vitamine o integratori che stai prendendo.
  • Fate una lista di domande da porre al medico.

Per vulvodinia, alcune domande fondamentali da porre al medico sono:

  • Quale potrebbe essere la causa di miei sintomi?
  • Quali esami mi consiglia?
  • Quali tipi di trattamenti sono più probabilità di migliorare i miei sintomi?
  • Questa è la condizione permanente o temporanea?
  • Quando potrei aspettare di provare sollievo dal mio dolore e disagio?
  • C’è un’alternativa generica al farmaco che stai prescrizione?
  • Avete opuscoli o altro materiale stampato che posso portare con me? Quali siti web mi consiglia di visitare?

Non esitate a fare tutte le altre domande che avete.

Cosa aspettarsi dal proprio medico

Il medico è in grado di chiedere una serie di domande, quali:

  • Quando si hanno i sintomi iniziano?
  • Quanto grave è il vostro dolore, e per quanto tempo dura?
  • Come descriveresti il ​​tuo dolore – acuto o sordo, continuo o intermittente?
  • È il vostro dolore di solito scatenata da un evento specifico, come ad esempio il rapporto o esercizio?
  • Ti senti dolore durante la minzione o un movimento intestinale?
  • Il vostro ciclo mestruale influisce il tuo dolore?
  • C’è qualcosa rendere il vostro dolore meglio o peggio?
  • Avete avuto chirurgia pelvica?
  • Sei stato di gravidanza o potrebbe essere incinta adesso?
  • Sei stato trattato per tratto urinario o infezioni vaginali?

Test e diagnosi

Prima diagnosi vulvodinia, il vostro medico vi chiederà alcune domande per avere una migliore idea della vostra storia medica e di capire la posizione, la natura e la portata dei vostri sintomi.

Come parte della sua valutazione, il medico può anche eseguire questi test:

  • Esame pelvico.  Durante questo esame, il medico esamina visivamente i genitali esterni e la vagina per segni di infezione o di qualche altra causa dei sintomi vulvodynia. Anche se non c’è alcuna prova visiva di infezione, il medico può prelevare un campione di cellule dalla vostra vagina per verificare una infezione vaginale, come un lievito infezione o vaginosi batterica.
  • Prova batuffolo di cotone.  Durante questo test, il medico utilizza un batuffolo di cotone inumidito per verificare delicatamente per specifiche aree localizzate di dolore nella vostra regione vulvare.

Trattamenti e farmaci

Trattamenti vulvodinia si concentrano su alleviare i sintomi. Nessuno trattamento funziona per ogni donna, e si può trovare che una combinazione di trattamenti funziona meglio per voi.Si può richiedere settimane o addirittura mesi di trattamento per migliorare i sintomi notevolmente. Le opzioni possono includere:

  • Farmaci.  antidepressivi triciclici o anticonvulsivanti possono contribuire a diminuire il dolore cronico. Gli antistaminici possono ridurre il prurito.
  • La terapia Biofeedback.  Questa terapia può aiutare a ridurre il dolore mediante l’insegnamento di come controllare le risposte specifiche del corpo. L’obiettivo del biofeedback è quello di aiutarvi a rilassarvi a diminuire la sensazione di dolore. Per far fronte a vulvodinia, biofeedback può insegnare a rilassare i muscoli pelvici, che possono contrarre in previsione del dolore e effettivamente causare dolore cronico.
  • Anestetici locali.  farmaci, come la lidocaina unguento, possono fornire sollievo dai sintomi temporaneo. Il medico può raccomandare l’applicazione di lidocaina 30 minuti prima del rapporto sessuale per ridurre il disagio. Se si utilizza lidocaina pomata, il vostro partner può anche verificarsi temporaneo intorpidimento dopo il contatto sessuale.
  • Blocchi nervosi.  donne che hanno dolore di lunga data che non risponde ad altri trattamenti possono beneficiare di iniezioni locali di blocchi nervosi.
  • Terapia del pavimento pelvico.  Molte donne con vulvodinia hanno problemi con i muscoli del pavimento pelvico, che sostiene l’utero, vescica e intestino. Esercizi per rafforzare i muscoli possono aiutare ad alleviare il dolore vulvodinia.
  • Chirurgia.  Nei casi in cui le aree dolorose possano essere specificatamente individuato l’anello imeneo (vulvodinia localizzata, vestibolite vulvare), un intervento chirurgico per rimuovere la pelle e dei tessuti (vestibulectomy) interessato allevia il dolore in alcune donne.

Stile di vita e rimedi casalinghi

I seguenti suggerimenti possono aiutare a gestire i sintomi della vulvodinia:

  • Prova impacchi freddi.  impacchi freddi posizionati direttamente sulla vostra zona genitale esterno può contribuire a diminuire il dolore e prurito.
  • Immergetevi in una sede bagno.  due a tre volte al giorno, seduti in comodi, tiepida (non calda) o acqua fredda per cinque a 10 minuti.
  • Evitare tightfitting collant e biancheria intima in nylon.  indumenti intimi stretti limitano il flusso d’aria alla vostra zona genitale, che spesso conduce a un aumento della temperatura e l’umidità che può causare irritazione. Indossare bianco, biancheria intima di cotone per aumentare la ventilazione e secchezza, e dormire senza biancheria intima durante la notte.
  • Evitare di vasche idromassaggio e ammollo in bagni caldi.  Trascorrere del tempo in acqua calda può portare a disagio e prurito.
  • Evitare attività che mettono pressione sulla vulva,  come la mountain bike oa cavallo.
  • Lavare delicatamente.  lavaggio o lavaggio la zona interessata duramente o troppo spesso possono aumentare l’irritazione. Invece, usare l’acqua di rubinetto per pulire delicatamente il vulva con la mano e tamponare la zona asciutta. Dopo il bagno, applicare un emolliente senza conservanti, come ad esempio vaselina semplice, per creare una barriera protettiva.
  • Utilizzare i lubrificanti.  Se siete sessualmente attivi, applicare lubrificanti prima di impegnarsi in un rapporto sessuale.
  • Prova un antistaminico prima di coricarsi.  Ciò può aiutare a ridurre il prurito e vi aiutano a riposare meglio.

Coping e supporto

Potreste trovare utile parlare con altre donne che hanno vulvodinia. Parlando ad altri con la condizione può fornire informazioni e contribuire ad alleviare l’isolamento si può sentire. Se un gruppo di sostegno non è per voi, chiedete al vostro medico per i nomi dei consulenti nella vostra zona che hanno familiarità con vulvodinia.

Powered by: Wordpress